Aston Martin, a Ginevra una DB11 blu zaffiro per il lancio delle nuove personalizzazioni del reparto Q [FOTO]

Crescono le opzioni della divisione Q by Aston Martin

Aston Martin DB11 - Aston Martin amplia la suite di personalizzazioni esclusive firmate dal reparto Q della Casa inglese e ne presenta un esempio al Salone di Ginevra 2017 dove sarà esposta una speciale versione della DB11 con livrea in blu zaffiro e dettagli in fibra di carbonio forgiato.

Il Salone di Ginevra 2017 sarà l’occasione per Aston Martin di presentare l’ampliamento delle possibilità di personalizzazione su misura dei propri modelli realizzati dalla divisione Q del marchio britannico.

Gli artigiani del reparto Q by Aston Martin sono pronti a soddisfare esigenze “custom” sempre più particolari e specifiche da parte dei clienti della Casa inglese che desiderano avere un’Aston Martin in versione unica.

Oltre alle Aston Martin V8 e V12 Vantage Red Bull Racing Edition alle kermesse svizzera verrà presentata una speciale versione della DB11 personalizzata con un elegante livrea verniciata in blu zaffiro e impreziosita da dettagli in fibra di carbonio forgiato.

A proposito dell’espansione della suite di personalizzazione della divisione Q by Aston Martin Marke Reichman, responsabile design della Casa inglese, ha commentato: “Ora siamo in grado, ancora più di prima, di soddisfare ogni bisogno creativo dei nostri clienti. Offriamo un livello di consulenza preliminare al pari di una sartoria di lusso o di un costruttore di yacht. Abbiamo arricchito l’offerta di materiali disponibili per le nostre personalizzazioni che diventano sempre più un segno distintivo d’esclusività che si lega al marchio Aston Martin“.

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati