Porsche Top 5 series: la graduatoria delle migliori ali o dei più sofisticati spoiler [VIDEO]

Alla ricerca del massimo carico

Porsche Top 5 series, ali e spoiler – La casa tedesca, tramite una nuova classifica dedicata, propone la sua cinquina vincente a proposito di appendici alari
Porsche Top 5 series: la graduatoria delle migliori ali o dei più sofisticati spoiler [VIDEO]

Il tunnel impiegato per le simulazioni aerodinamiche del Weissach Development Centre di Porsche, sorprende per le sue forme geometriche e la sua imponenza. Qui aria e vento sono padroni, ma sono anche fidi consiglieri nell’indirizzare l’affinamento di ogni soluzione aerodinamica pensata per le diverse sportive di Stoccarda. Lo storico Direttore di pista, Norbert Singer, accompagna gli spettatori in questo nuovo breve viaggio, che raccoglie le cinque migliori e “più selvagge” definizioni alari, selezionate dal costruttore tedesco.

La nuova classifica parte con la Cayman GT4, l’ultima espressione aspirata e ad elevate prestazioni della compatta coupé teutonica. La sua ala posteriore arricchisce un’aspetto muscoloso e funzionale, plasmato per consentire alla vettura di esprimere le sue spiccate qualità stradali. Abbiamo avuto il piacere di provare questa sportiva in un test dedicato in pista tempo fa, che potete ammirare attraverso un video girato per l’occasione, utilizzando questo link. La Cayman GT4, oltre a un aspetto grintoso e una meccanica performante, che le consente di raggiungere i 295 km/h di velocità massima, presenta un coefficiente aerodinamico pari a 0.32, grazie all’azione sinergica dell’ala fissa citata e dello spoiler associato sottostante.

Poco sopra la Cayman GT4, in questa speciale classifica troviamo l’iconica 959 e la sua ala raccordata, schiacciata e collegata strutturalmente alla zona posteriore. Una soluzione anch’essa distintiva ed efficace, considerando i 317 km/h di velocità raggiunti e un coefficiente di soli 0.31. Più alto, a 0.40, il dato riferito alla 911 RS 2.7. Un’altra icona nella storia di Porsche mostrata nel 1972 a Parigi, ma distinguibile proprio per il voluminoso e compatto spoiler che si estende in altezza nella zona retrostante dell’auto. Prezioso nella dinamica di guida di questa spumeggiante sportiva d’epoca che può raggiungere i 245 km/h.

Ancora più caratterizzante lo spoiler estraibile della nuova Porsche Panamera Turbo. La più potente delle versioni che compongono la proposta studiata per l’ultima berlina del marchio di Stoccarda. Abbiamo avuto l’opportunità di provare l’esemplare 4S Diesel della rinnovata Panamera, come potete notare dall’articolo dedicato arricchito anche da un video focalizzato sul test drive e sull’intera gamma della vettura. La fuoriuscita dello spoiler articolato della Turbo calamita le attenzione, per la sua forma e per il movimento dei vari elementi. La vettura presente un coefficiente di appena 0.29 e può raggiungere i 306 km/h, esternando prestazioni altisonanti per la tipologia d’auto e il peso collegato.

Al vertice della classifica, uno degli esemplari più elaborati, potenti e grintosi dell’intera produzione della casa: la 935 Moby Dick. A discapito del curioso nome, questa vettura propone un temperamento da gazzella, mostrando un’efficienza di carico mostruosa considerando che si tratta di un modello di fine Anni Settanta. Vanta un coefficiente di 0.36 e una velocità di punta di 366 km/h, grazie a una configurazione così estrema, che supporta accelerazioni e performance piuttosto elevate.

Video: Porsche

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati