Uber: test in Arizona per i sistemi di guida autonoma

Proseguono gli esperimenti dopo il fallimento in California

Uber: test in Arizona per i sistemi di guida autonoma

Dopo essere stati cacciati dalla California a causa dei test fallimentari, Volvo, Uber e gli esperimenti in merito alla guida autonoma verranno trasferiti sul suolo dell’Arizona, come dichiarato ufficialmente dall’amministrazione della rivoluzionaria applicazione per smartphone.

Il governatore dell’Arizona ha già affermato che ospiterà favorevolmente la compagnia, supportando logisticamente e tecnicamente lo svolgersi dei test. A breve approderà un vasta flotta di Volvo XC90 dotati dell’IntelliSafe Autopilotgrazie ai quali Uber potrà testare il funzionamento e la sicurezza della guida assistita all’interno del proprio servizio di mobilità.

Curioso pensare come Ducey abbia deciso di ospitare con grande naturalezza lo svolgersi dei test, nonostante questi siano stati clamorosamente fallimentari poche settimane fa sul suolo della California.

Secondo quanto riportato dai media locali, il colosso di Travis Kalanick avrebbe eluso alcuni controlli e sarebbe stato sprovvisto dei permessi necessari per la circolazione di veicoli-test sul suolo pubblico. Il DMV (Department of Motor Vehicles) ha in seguito ritirato i libretti delle 16 XC60 presenti per i test a San Francisco. Ad aggravare la situazione di Uber si presentano anche alcune infrazioni del codice stradale commesse in primis dai sistemi semi-autonomi e in seconda battuta anche dagli stessi driver chiamati ad effettuare gli esperimenti: le action cam posizionate sui cruscotti dei veicoli riprendono chiaramente l’attraversamento di alcuni incroci con semafori rossi o il mancato riconoscimento da parte del sistema delle piste ciclabili, “calpestate” e attraversate con estrema naturalezza.

Dopo un acceso controverso tra la compagnia e la motorizzazione, i tecnici si son visti costretti a pagare una multa per le violazioni commesse, caricando le vetture su alcuni camion per poterle spostare successivamente alla volta del’Arizona.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati