SEAT, il presidente De Meo: “Dall’anno prossimo lanceremo auto connesse”

Sguardo al futuro del brand spagnolo al MWC di Barcellona

SEAT MWC 2017 - SEAT punta forte sulla connettività e lo fa tramite un nuovo ecosistema digitale, presentato al MWC di Barcellona, con il quale mira a rendere l'interazione tra auto, utente e ambiente circostante sempre più fluida, personalizzabile e ottimizzata.

Al Mobile World Congress (MWC) 2017 di Barcellona SEAT ha svelato la sua visione sulla guida del futuro, fatta di un’intensa e continua interazione tra vettura, utente e ambiente circostante. La connettività sarà dunque l’aspetto cruciale delle future vetture di SEAT, come ha sottolineato anche Luca de Meo, presidente del marchio spagnolo, annunciando che le nuove innovazioni votate alla connettività faranno il loro debutto sul mercato tra il 2018 e il 2019.

L’ecosistema digitale presentato da SEAT al MWC consente di ottenere previsioni del traffico in tempo reale, raccomandazioni lungo il percorso (servizi, ristoranti, negozi, ecc.) e suggerimenti in funzione di cambiamenti nella propria agenda personale. Basta configurare il proprio cellulare e “integrarlo” alla vettura SEAT per sperimentare la guida del futuro, dove assume un ruolo importante l’assistente produttivo alla guida che aiuta il conducente a ottimizzare il proprio tempo.

A Barcellona, dove SEAT ha presentato anche il prototipo elettrico eMii, la Casa iberica spinge dunque sulla connettività dell’auto per affrontare al meglio le sfide del futuro. Al nuovo ecosistema digitale sviluppato da SEAT si accede attraverso il SEAT ID, che ha l’obiettivo di personalizzare e potenziare l’esperienza dell’utente.

Tre le nuove funzionalità ci sono anche quelle che poggiano sul concetto allargato di navigazione predittiva che, rispetto alla navigazione in tempo reale, predice gli incolonnamenti permettendo di evitarli. A tal proposito de Meo spiega che il sistema di SEAT incrocerà i dati del traffico reale con fattori come l’ora d’entrata e uscita delle scuole, la prossimità con grandi eventi e le condizioni meteorologiche.

Altra novità, che SEAT renderà disponibile nella seconda metà dell’anno, è il Dongle, un dispositivo che permette alle vetture meno recenti, e dunque non predisposte per supportare tecnologie digitali, di accedere ai servizi di connettività di ultima generazione. Questo è possibile grazie a una connessione OBD (On Board Diagnosis port), attraverso la quale il Dongle estrae informazioni dall’auto in maniera sicura inviandole allo smartphone e rendendole fruibili tramite un’app.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Eventi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati