WP_Post Object ( [ID] => 372838 [post_author] => 52 [post_date] => 2017-03-06 20:00:56 [post_date_gmt] => 2017-03-06 19:00:56 [post_content] => Dopo essersi mostrata sottoforma di schizzi, nei test con carrozzeria camuffata e nel teaser, al Salone di Ginevra la Volkswagen cala ufficialmente i veli della nuova Arteon, ammiraglia che sostituirà la CC e che siederà al di sopra della Passat. Dotata di una carrozzeria fastback e di un look espressivo e accentuato, la vettura calca gli stilemi mostrati per la prima volta alla kermesse elvetica di due anni fa con la Sport Coupè Concept GTE. Basata sulla nuova piattaforma MQB del Gruppo, dispone di una lunghezza di 4.862 mm, una larghezza di 1.871 mm, un'altezza di 1.427 mm e un passo di 2.841 mm. La parte frontale rappresenta una delle caratteristiche fondamentali dell'auto, con la griglia che sembra fondersi seguendo la stessa direzione dei gruppi ottici a LED, ricordando che le luci diurne saranno di serie. La capacità di carico varierà da 563 a 1.557 litri con i sedili abbattuti. All'interno un ambiente rivolto al comfort, oltre al grande spazio riservato alla tecnologia. L'infotainment Discovery Pro è composto da uno schermo da 9,2 pollici a comandi gestuali, mentre dietro al volante è previsto il cruscotto digitale. Tra le dotazioni di serie troveremo: gruppi ottici anteriori a LED e Dynamic Light Assist, gruppi ottici posteriori a LED e indicatori di direzioni dinamici, vetri oscurati, clima automatico, cerchi in lega leggera da 18 pollici, volante multifunzionale in pelle, pedaliera in alluminio, interni in Alcantara e pelle Vienna, Front Assist, Light Assist, Lane Assist e Adaptive Cruise Control. Una delle chicche sarà l'Emergency Assist che, qualora il conducente si sentisse male, arresta il veicolo al bordo della carreggiata. In Italia la Arteon sarà disponibile in due allestimenti: Elegance e R-Line, le cui denominazioni specificano già la loro tipologia. A livello motorizzazioni, nel nostro paese comparirà con i propulsori 2.0 TDI abbinati alla trasmissione automatica doppia frizione DSG di serie, con potenze da 150 e 190 CV fino a un massimo di 240 CV. Inoltre, la trazione integrale 4Motion sarà di serie per il TDI più prestante. Le vendite scatteranno nel mese di giugno, anche in Italia [post_title] => Volkswagen Arteon: anteprima della nuova ammiraglia al Salone di Ginevra 2017 [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => volkswagen-arteon-anteprima-della-nuova-ammiraglia-al-salone-di-ginevra-2017-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-03-06 20:05:52 [post_modified_gmt] => 2017-03-06 19:05:52 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=372838 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Volkswagen Arteon: anteprima della nuova ammiraglia al Salone di Ginevra 2017 [FOTO]

In Italia con allestimenti Elegance e R-Line, vendite al via a giugno

Volkswagen Arteon - La nuova ammiraglia cala ufficialmente i veli, presentandosi in anteprima alla kermesse elvetica. Erede della CC, la vettura si posizionerà al di sopra della Passat. Dotata di un nuovo design, ripreso in parte dalla Sport Coupè Concept GTE, all'interno spicca il sistema Emergency Assist, in grado di fermare il veicolo a lato della strada qualora il conducente accusasse un malore. A livello motorizzazioni, sarà disponibile unicamente con i propulsori 2.0 TDI da 150 e 190 CV. Infine, 240 CV con trazione integrale 4Motion di serie.

Dopo essersi mostrata sottoforma di schizzi, nei test con carrozzeria camuffata e nel teaser, al Salone di Ginevra la Volkswagen cala ufficialmente i veli della nuova Arteon, ammiraglia che sostituirà la CC e che siederà al di sopra della Passat. Dotata di una carrozzeria fastback e di un look espressivo e accentuato, la vettura calca gli stilemi mostrati per la prima volta alla kermesse elvetica di due anni fa con la Sport Coupè Concept GTE.

Basata sulla nuova piattaforma MQB del Gruppo, dispone di una lunghezza di 4.862 mm, una larghezza di 1.871 mm, un’altezza di 1.427 mm e un passo di 2.841 mm. La parte frontale rappresenta una delle caratteristiche fondamentali dell’auto, con la griglia che sembra fondersi seguendo la stessa direzione dei gruppi ottici a LED, ricordando che le luci diurne saranno di serie. La capacità di carico varierà da 563 a 1.557 litri con i sedili abbattuti.

All’interno un ambiente rivolto al comfort, oltre al grande spazio riservato alla tecnologia. L’infotainment Discovery Pro è composto da uno schermo da 9,2 pollici a comandi gestuali, mentre dietro al volante è previsto il cruscotto digitale. Tra le dotazioni di serie troveremo: gruppi ottici anteriori a LED e Dynamic Light Assist, gruppi ottici posteriori a LED e indicatori di direzioni dinamici, vetri oscurati, clima automatico, cerchi in lega leggera da 18 pollici, volante multifunzionale in pelle, pedaliera in alluminio, interni in Alcantara e pelle Vienna, Front Assist, Light Assist, Lane Assist e Adaptive Cruise Control. Una delle chicche sarà l’Emergency Assist che, qualora il conducente si sentisse male, arresta il veicolo al bordo della carreggiata.

In Italia la Arteon sarà disponibile in due allestimenti: Elegance e R-Line, le cui denominazioni specificano già la loro tipologia. A livello motorizzazioni, nel nostro paese comparirà con i propulsori 2.0 TDI abbinati alla trasmissione automatica doppia frizione DSG di serie, con potenze da 150 e 190 CV fino a un massimo di 240 CV. Inoltre, la trazione integrale 4Motion sarà di serie per il TDI più prestante. Le vendite scatteranno nel mese di giugno, anche in Italia

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati