WP_Post Object ( [ID] => 375401 [post_author] => 58 [post_date] => 2017-03-08 11:29:22 [post_date_gmt] => 2017-03-08 10:29:22 [post_content] => Maybach ha deciso di ridonare splendore, nonchè attualità ad uno dei più famosi fuoristrada del mondo, ovviamente reinterpretandolo alla propria estrosa maniera. Un veicolo così imponente non può passare inosservato, ma la cosa sconvolgente è che sarà in grado di superare qualsiasi duna del deserto in assoluto comfort così come riuscirà a trasportare qualsiasi VIP nei più prestigiosi e raffinati club di tutto il mondo. Tanto per confermare l'esclusività del G650 Laundelet, vogliamo ricordare che questo sarà il SUV più costoso al mondo, con un prezzo record di circa 450 mila euro. A giustificare il costo, oltre alle 99 edizioni previste e al già ingente prezzo iniziale della Mercedes Classe G, troviamo il poderoso propulsore che spingerà questo veicolo: sarà spinto dal V12 AMG 6.0 litri biturbo da ben 630 cavalli di potenza, e addirittura 1000 Nm di coppia massima. Ma il G650 non è solo lusso, esclusività e potenza: riesce a garantire perfettamente ottime doti da offroad grazie ad un'altezza complessiva dal terreno di oltre 450 millimetri, ed enormi ruote tassellate 325/55 che poggiano su cerchi da 22". L'esemplare in esposizione, di colore bianco ghiaccio, presenta molteplici dettagli in carbonio a rifinire i passaruota e altri particolari lungo tutta la carrozzeria. Al posteriore troviamo una copertura in tela facilmente rimovibile per mostrare agli inevitabili guardoni il lusso che contraddistingue gli interni. Proprio gli interni sono il pezzo forte di questo modello ed essendo stato completamente modificato da Maybach, ci si può aspettare solamente un capolavoro. E così infatti è. Troviamo un abitacolo diviso in due parti, cabina guida e zona passeggeri. Si può ammirare un continuo alternarsi di pelle colore beige/caramello ad un nero molto scuro e profondo, con ovviamente un tripudio di pelle su ogni superficie. Spostando lo sguardo verso la zona passeggeri, si rimane incantati dalla pelle traforata dei sedili, cuciti con un'elegante trama a rombi, ognuno dotato del proprio cuscino per il sostegno lombare. I sedili sono stati spostati verso il posteriore della vettura per lasciare ampio spazio ai passeggeri oltre alla presenza di due monitor come intrattenimento. L'elegante tunnel centrale divide i due posti, inglobando un mini frigo e svariati porta oggetti. La ciliegina sulla torta sono i molteplici dettagli in carbonio che riprendono il motivo dell'esterno. [post_title] => Mercedes Maybach G650 Landaulet: eleganza imponente al Salone di Ginevra [FOTO LIVE] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mercedes-maybach-g650-landaulet-eleganza-imponente-al-salone-di-ginevra-foto-live [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-03-08 11:29:22 [post_modified_gmt] => 2017-03-08 10:29:22 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=375401 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Mercedes Maybach G650 Landaulet: eleganza imponente al Salone di Ginevra [FOTO LIVE]

Esclusività, potenza e lusso sfrenato, per non passare inosservati

Mercedes Maybach G650 Landaulet - L'imponente fuoristrada di Mercedes è stato svelato al Salone di Ginevra 2017 e non possiamo esimerci dal definirlo maestoso. Verrà prodotto in 99 esemplari per un prezzo che si dovrebbe avvicinare ai 450 mila euro.

Maybach ha deciso di ridonare splendore, nonchè attualità ad uno dei più famosi fuoristrada del mondo, ovviamente reinterpretandolo alla propria estrosa maniera. Un veicolo così imponente non può passare inosservato, ma la cosa sconvolgente è che sarà in grado di superare qualsiasi duna del deserto in assoluto comfort così come riuscirà a trasportare qualsiasi VIP nei più prestigiosi e raffinati club di tutto il mondo.

Tanto per confermare l’esclusività del G650 Laundelet, vogliamo ricordare che questo sarà il SUV più costoso al mondo, con un prezzo record di circa 450 mila euro. A giustificare il costo, oltre alle 99 edizioni previste e al già ingente prezzo iniziale della Mercedes Classe G, troviamo il poderoso propulsore che spingerà questo veicolo: sarà spinto dal V12 AMG 6.0 litri biturbo da ben 630 cavalli di potenza, e addirittura 1000 Nm di coppia massima.

Ma il G650 non è solo lusso, esclusività e potenza: riesce a garantire perfettamente ottime doti da offroad grazie ad un’altezza complessiva dal terreno di oltre 450 millimetri, ed enormi ruote tassellate 325/55 che poggiano su cerchi da 22″.

L’esemplare in esposizione, di colore bianco ghiaccio, presenta molteplici dettagli in carbonio a rifinire i passaruota e altri particolari lungo tutta la carrozzeria. Al posteriore troviamo una copertura in tela facilmente rimovibile per mostrare agli inevitabili guardoni il lusso che contraddistingue gli interni. Proprio gli interni sono il pezzo forte di questo modello ed essendo stato completamente modificato da Maybach, ci si può aspettare solamente un capolavoro. E così infatti è. Troviamo un abitacolo diviso in due parti, cabina guida e zona passeggeri. Si può ammirare un continuo alternarsi di pelle colore beige/caramello ad un nero molto scuro e profondo, con ovviamente un tripudio di pelle su ogni superficie. Spostando lo sguardo verso la zona passeggeri, si rimane incantati dalla pelle traforata dei sedili, cuciti con un’elegante trama a rombi, ognuno dotato del proprio cuscino per il sostegno lombare. I sedili sono stati spostati verso il posteriore della vettura per lasciare ampio spazio ai passeggeri oltre alla presenza di due monitor come intrattenimento. L’elegante tunnel centrale divide i due posti, inglobando un mini frigo e svariati porta oggetti. La ciliegina sulla torta sono i molteplici dettagli in carbonio che riprendono il motivo dell’esterno.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati