Ferrari 812 Superfast: il Cavallino galoppa velocissimo al Salone di Ginevra [VIDEO LIVE]

Grazie agli 800 CV del V12 6.5 litri passa da 0 a 100 km/h in 2,9''

Ferrari 812 Superfast - Scopriamo da vicino la Ferrari 812 Superfast, la nuova creatura della Casa di Maranello presentata in anteprima a Ginevra. L'erede della F12 Berlinetta monta il potente motore V12 6.5 litri che eroga 800 CV e 718 Nm di coppia massima, capace di spingerla oltre i 340 km/h.

Passa il tempo ma la passione per il Cavallino Rampante continua a essere un collante che lega i ferraristi di tutto il mondo alla Casa di Maranello, una passione che al Salone di Ginevra 2017 si arricchisce di nuova linfa grazie alla Ferrari 812 Superfast.

Prende così forma l’evoluzione della F12 Berlinetta che segna un nuovo capitolo della tradizione dei motori V12 del Cavallino in occasione dei suoi 70 anni. La Ferrari 812 Superfast racchiude la sportività di sempre di Ferrari, legata a prestazioni mozzafiato e a un impatto estetico in grado di sedurre al primo sguardo.

La 812 Superfast si presenta con un biglietto da visita niente male: è la Rossa di serie più potente e veloce grazie anche ad una serie di soluzioni tecniche, aerodinamiche e meccaniche derivate direttamente dalla Formula 1.

Con la sua caratteristica livrea nel nuovo colore celebrativo Rosso Settanta Anni, la 812 Superfast strizza l’occhio al passato facendo degli espliciti riferimenti ad alcuni modelli storici di Ferrari. La dotazione tecnica e tecnologica è di altissimo livello con tutti i componenti studiati per ottenere dalla vettura le performance più esaltanti.

A spingere la Ferrari 812 Superfast è il potente motore V12 aspirato da 6.5 litri che sviluppa 800 CV e 718 Nm di coppia massima per un sprint 0-100 km/h bruciato in 2,9 secondi e una velocità massima che arriva a 340 km/h. Il nuovo gioiellino della Casa di Maranello, che potete apprezzare meglio nel nostro servizio (qui sotto) girato a Ginevra, viene proposto sul mercato al prezzo di 292.000 euro.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati