Mercedes-Benz SL MY 2018: immaginata la prossima generazione [RENDERING]

Mercedes-Benz SL MY 2018: immaginata la prossima generazione [RENDERING]

Sarebbe sviluppata dagli esperti di AMG

Mercedes-benz SL MY 2018 – La futura scoperta della Stella, in base alle indiscrezioni affiorate, potrebbe sorgere su un pianale specifico per vetture sportive e, nel caso del tetto, usare una soluzione simile a quella impiegata per la Classe S Cabriolet
Mercedes-Benz SL MY 2018: immaginata la prossima generazione [RENDERING]

Voci, relative all’ottava generazione della Mercedes-Benz SL, erano state riportate già lo scorso anno. Nell’occasione era stato sorpreso anche un prototipo nelle prime fasi di sviluppo, a cui sommare alcune indiscrezioni sul lavoro specifico degli esperti di AMG sulla nuova sportiva decappottabile tedesca.

Sotto il cofano della futura SL potrebbero figurare un 3.0 litri sei cilindri in linea turbo-compresso a benzina, nel caso di una SL 300 da 365 cavalli di potenza, che potrebbe salire a 435 cavalli tramite un incremento della pressione del turbo se si parla di una SL 400.
Più su figurerebbe un esemplare SL 500, che potrebbe giovare di una versione vitaminizzata da AMG del noto V8 4.0 litri bi-turbo, con una potenza che si aggirerebbe intorno ai 455 cavalli. Ma non sarebbe l’ultimo step.
Passando poi ai modelli griffati Mercedes-AMG, sarebbero in programma una SL 63, che potrebbe avere ben 500 cavalli di potenza, impiegando sempre una nuova versione ancora più spinta del citato V8, e più su una nuova SL 65 dotata sempre di un V12 da 6.0 litri bi-turbo, capace nell’occasione di sviluppare persino 621 cavalli.
Considerando sempre le indiscrezioni riportate sulla stampa britannica, risulta invece improbabile che possa figurare una nuova Mercedes-AMG SL 43, implementando una dotazione similare a quella dell’attuale SL 400.

La vettura sarebbe sviluppata su una inedita base telaistica modulare, definita MSA (modularen sportwagen architektur). Una soluzione adattabile in base a specifiche esigenze in chiave sportiva, che sarebbe imparentata con l’altrettanto innovativa base telaistica della nuova Classe E, ovvero la Mercedes-Benz MRA (modularen rear architektur). La prossima SL sarebbe nota con il nome in codice R232 e, da quanto vociferato, non sarebbe più caratterizzata da un tetto retrattile in alluminio, bensì da una copertura multi-strato, simile a quella introdotta sulla Classe S Cabriolet.

I nostri esperti di stile, valutando anche l’evoluzione stilistica intrapresa dal marchio di Stoccarda, hanno ipotizzato un design marcatamente filante dei gruppi ottici anteriori, sposati a una griglia prominente e impreziosita da un ricamo interno che ne amplifica eleganza e sportività. La forma articolata e ricercata dei fari, assieme alle prese d’aria e alle nervature che rendono scolpito il cofano anteriore, caratterizzato anche da diverse prese d’aria, contribuiscono ad amplificare il dinamismo d’insieme. Robusti e altrettanto fluidi i fianchi, con passaruota non eccessivamente pronunciati, ma rafforzati da altre prese d’aria anteriori, simili per forma alle branchie di uno squalo. Aerodinamici anche gli specchietti, mentre nella zona posteriore si accenna al supposto cambiamento già accennato della copertura.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati