Volkswagen Golf MY 2017: i punti di forza evidenziati da Fabio Di Giuseppe [INTERVISTA]

Vasta panoramica di motori e anche un progetto dedicato all'elettrico

Volkswagen Golf MY 2017 – Il Direttore Marketing di Volkswagen Italia offre spunti sulla gamma della rinnovata berlina compatta tedesca, oltre a un assaggio di futuro
Volkswagen Golf MY 2017: i punti di forza evidenziati da Fabio Di Giuseppe [INTERVISTA]

Alimentazione tradizionale, ibrida plug-in o totalmente elettrica. Volkswagen Golf cresce in contenuti, potenza, versatilità di proposta e il Direttore Marketing di Volkswagen Italia, Fabio Di Giuseppe, in occasione della prova di quattro versioni della rinnovata gamma, nello specifico le nuove e-Golf, Golf GTE, Golf GTI Performance e Golf R, parla dell’aggiornata berlina compatta e offre anche una prospettiva del domani.

Fabio Di Giuseppe sottolinea subito le doti dei motori a benzina TSI e dei Diesel TDI di Volkswagen, che da anni garantiscono un certo grado di performance alle vetture della casa tedesca. Sistemi tradizionali comunque evoluti, per offrire sempre un certo tipo di guida su strada. Ma non c’è solo l’evoluzione di una tecnologia legata ai combustibili fossili, l’alternativa si estende nel segmento delle ibride plug-in e anche della pura alimentazione elettrica.

La nuova GTE, citata subito dal responsabile del Marketing: “Mette insieme il meglio dei due modi (elettrico e tradizionale, ndr).” In pratica “la mobilità elettrica” è legata all’unità abbinata a un 1.4 TSI e un gruppo batteria ricaricabile garantendo, secondo la casa, un’autonomia di 50 km senza alcun tipo di emissioni. Ma la sigla GT davanti alla E, segnala anche lo spunto sportivo di questa vettura, che comunque grazie al citato propulsore a benzina unito all’elettrico, propone complessivamente 204 cavalli di forza.

La Golf elettrica o e-Golf, indica subito dopo Fabio Di Giuseppe: “Rappresenta il massimo. Il sistema più avanzato dal punto di vista della eco-compatibilità.” Aggiungendo nello specifico: “Oggi, in particolare, lanciamo un progetto, un progetto di acquisto nuovo. Si chiama Progetto Valore Volkswagen Elettrico. Siamo andati a studiare, abbiamo visto qual è il Paese con la più alta penetrazione di vendite dell’elettrico, ed è la Norvegia. Dove in particolare la e-Golf è il prodotto più venduto.” Un’auto su quattro è elettrica, sottolinea ancora Di Giuseppe, parlando del mercato norvegese. Da qui, la nuova proposta per quello nostrano, considerando che il governo del Paese scandinavo sconta l’IVA sulle vetture totalmente elettriche. “Quello che da domani, noi insieme con la nostra rete vendita, vogliamo fare nel mercato italiano” rimarca in proposito il Direttore Marketing di Volkswagen Italia. “Da domani sarà possibile acquistare una Golf (elettrica, ndr) con uno sconto dell’IVA, che equivale ad avere una rata mensile intorno ai 299 Euro e fra tre anni la tranquillità di un riacquisto da parte nostra, un valore futuro garantito da parte nostra, pari al 50%.”
Quindi, continua Fabio Di Giuseppe ritornando alla presentazione fatta a Parigi lo scorso anno, tra tre anni arriverà anche la prima Volkswagen I. D., ovvero il futuro dell’automobile secondo la casa tedesca, che racchiude assieme a concetti di mobilità sostenibile anche i principi della innovativa guida connessa e autonoma. “Più o meno con la stessa rata, sarà possibile quindi scendere da una Golf e salire su una Volkswagen I. D.” conclude.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati