Opel Mokka X, si paga più cara delle rivali che vuole battere

Opel Mokka X, si paga più cara delle rivali che vuole battere

L’abbiamo confrontata con le più vendute del suo segmento

Opel Mokka X - Dopo il nostro test su strada dello scorso inverno abbiamo messo a paragone la crossover tedesca con le concorrenti che più piacciono al mercato, per capire se possa effettivamente valere il suo prezzo (elevato).
Opel Mokka X, si paga più cara delle rivali che vuole battere

Per il momento al mercato sembra piacere la nuova Mokka X ed il mese di Aprile pone il crossover primo per vendite, con 2.477 unità vendute (11.953 da Gennaio). Finito l’entusiasmo per il debutto della rinnovata versione, saprà però mantenersi su questi livelli, soprattutto alla luce di un listino più alto rispetto alla concorrenza più diretta? Anche noi nei mesi precedenti, con la nostra prova su strada, ne abbiamo saggiato le qualità. A questo punto ci siamo chiesti se la Mokka X possa davvero valere tutto il suo (oneroso) prezzo ed essere un punto di riferimento nel segmento delle crossover, per cui l’abbiamo messa a confronto con le rivali sotto diversi aspetti.

La linea

Con il restyling di metà carriera la Mokka ha abbandonato il suo aspetto fin troppo semplice per concedersi una faccia tutta nuova con fari a led, una calandra molto personale ed impreziosita da vari elementi. In generale le linee risultano molto fluide e danno alla vettura un aspetto da vero suv.  D’altro canto le concorrenti principali hanno carrozzerie molto personali che piacciono al pubblico. Stiamo parlando di Fiat 500X, Jeep Renegade e Peugeot 2008, rivali di Mokka X se guardiamo alle vendite. La torinese ha un aspetto simpatico ripreso dalla vettura più famosa del gruppo e grazie ai diversi allestimenti può davvero rendersi aggressiva, non passando certamente inosservata. Discorso simile per la Peugeot 2008: piace molto perché sa trasmettere un feeling familiare accompagnato da un ruggito sportivo e con la recente versione Black Matt la tinta opaca della carrozzeria offre un piacevole effetto satinato al tatto oltre a conferire maggiore risalto alle linee forti e decise. La Renegade invece è il crossover per chi ama distinguersi, con la tipica calandra Jeep ed i grandi fari tondi, uniti a linee muscolose e compatte che la rendono un simbolo della categoria. In questo confronto la Mokka X perde punti, colpa di una base fin troppo vecchia (vedasi la cugina Chevrolet Trax) per poter reggere il confronto, nonostante i recenti interventi.

La guida

Della Mokka X abbiamo apprezzato la silenziosità e la guidabilità sul misto, che si sono rivelate ottime su diversi fondi ad andature molto moderate. Il motore da noi saggiato era il 1.6 CDTi da 136 CV, piuttosto buono che però ha mostrato anche alcune debolezze della vettura. Anzitutto la ripresa, con una risposta del turbo piuttosto tardiva che affloscia un bel po’ le prestazioni. Per sentirlo effettivamente in tiro c’è bisogno di superare i 2500 giri/min, il che significa aumentare per forza la rumorosità dell’abitacolo, il tutto a svantaggio dei passeggeri. Inoltre le sospensioni non sempre si rivelano così morbide, soprattutto nella guida extraurbana dove tendono di più ad appiattire il rollio che a gestire il comfort. Il demerito va all’altezza da terra di 166 cm, molto elevata e superata soltanto da Renegade di 3 cm, mentre le altre vetture del gruppo in alcuni casi sono di addirittura 10 cm più basse. Parlando poi di trazione i modelli 4X4 di Mokka X non possono montare il cambio automatico, uno svantaggio per chi macina molti chilometri durante l’anno ed ama concedersi dei periodi di gita fuoriporta. Fiat 500X e la nuova Seat Ateca invece dispongono di questa possibilità nelle versioni con motori di potenza simili a quello da noi provato e senza un sovrapprezzo eccessivo.

Il rapporto qualità/prezzo 

Ci vogliono 30.430 euro se si parla del modello da noi guidato che include i fari led, l’Opel Eye ed il Navi Pack. Una cifra che parrebbe abbordabile considerando la quantità di optional installati soprattutto per la sicurezza attiva. Ma la Peugeot 2008 riesce a fare però meglio con la sua versione più ricca, la Crossway – che ha tra le altre cose il differenziale autobloccante – con la 3D Connected Navigation, la retrocamera e l’Active City Brake (sistema attivo di frenata anticollisione urbano) di serie. Oppure si può optare per la GT Line (2100 euro in meno) e montare il già citato pacchetto Black Matt per accentuare la sportività. La Fiat 500X MJet da 120 CV ed allestimento Cross Plus costa 26.700 euro ed include i fari bixeno, il differenziale elettronico e come optional per € 2.300 può montare il cambio automatico a 9 rapporti ed il pacchetto di sicurezza attiva (29.000 euro in totale). La Jeep Renegade con lo stesso motore della 500X offre nella versione Limited il cambio a doppia frizione DDCT e costa € 28.900, un prezzo leggermente superiore alle altre concorrenti che però ripaga in qualità di materiali e finiture oltre ai sistemi di sicurezza attiva come i sensori d’uscita involontaria di corsia. Non bisogna poi dimenticare la rivendibilità nel tempo: entrambi i marchi del gruppo FCA dimostrano di essere solidi (nella componentistica e nella meccanica) e mantengono un ottimo valore di mercato. Discorso simile si può fare per la 2008, con il marchio Peugeot che negli ultimi anni ha saputo innalzare il livello dei propri prodotti. Il vero punto di domanda rimane quindi Opel: come si svaluterà la Mokka X dopo pochi anni dall’acquisto? Nonostante cifre incoraggianti ma datate (2012) ora il mondo dei crossover soffre di un’offerta che supera sensibilmente la domanda con l’introduzione di nuovi modelli da parte di diverse case, di cui l’ultima arrivata è la Seat Ateca. Nonostante gli ultimi ritrovati come l’OnStar, per la Mokka X non si prospetta vita semplice.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • fabrizio ha detto:

      ho da poco una opel mokka x 1.4 turbo 4×4….per ora mi trovo bene, abbastanza silenziosa a velocità da codice, consumi ragionevoli, ben rifinita,bella linea,come prezzo di listino e quasi pari alle concorrenti,ma il listino non conta piu di tanto, bisogna sempre vedere il prezzo finale.

    Articoli correlati