Semaforo giallo: la multa è legittima se dura più di 3 secondi

Allo scattare del semaforo giallo è doveroso arrestare la marcia o sgomberare rapidamente l'incrocio

Pratica molto diffusa è quella di attraversare l'incrocio nonostante sia scattato il semaforo giallo, non sapendo di poter incorrere in severe sanzioni!
Semaforo giallo: la multa è legittima se dura più di 3 secondi

Molti conducenti di veicoli o ciclomotori attraversano un incrocio allo scattare del semaforo giallo, pratica molto diffusa, ma che in realtà è errata. Infatti, bisognerebbe arrestarsi o, se l’incrocio già è stato impegnato, bisognerebbe sgomberarlo rapidamente.

Attraversare un incrocio con semaforo giallo può condurre a commettere infrazioni in seguito allo scattare del semaforo rosso di cui l’automobilista può non accorgesene.
In base all’art. 41 comma 10 “Durante il periodo di accensione della luce, i veicoli non possono oltrepassare gli stessi punti stabiliti per l’arresto, di cui al comma 11, a meno che vi si trovino così prossimi, al momento dell’accensione della luce gialla, che non possano più arrestarsi in condizioni di sufficiente sicurezza; in tal caso essi devono sgomberare sollecitamente l’area di intersezione con opportuna prudenza.

Diverso è se il semaforo lampeggia, infatti, in tal caso sarà possibile attraversare con prudenza e con una velocità moderata rispettando le regole della precedenza.
Molti automobilisti si lamentano spesso della durata troppo breve del semaforo giallo, spesso ritrovandosi con multe a proprio carico.

La durata minima del semaforo giallo è di 3 secondi, tempo ritenuto sufficiente a consentire l’attraversamento dell’incrocio, ed in genere i tempi fissi possono essere di 4 o 5 secondi, rispettivamente su strade urbane ed extraurbane.

Il Codice della Strada nulla dice al riguardo della durata minima della luce gialla del semaforo.

La Corte di Cassazione con sentenza n. 27348 del 2014, dopo l’accertamento dell’omologazione del semaforo, la cui durata era di 3,365 secondi, tempo sufficiente per concedere l’attraversamento, ha confermato la multa elevata all’automobilista che ha attraversato l’incrocio con il giallo, ribadendo la legittimità della durata del semaforo.

Ancora con sentenza n. 14914 del 2015 la Corte di Cassazione ha ribadito che il conducente del veicolo deve approssimarsi all’incrocio con la dovuta cautela. Anche in questo caso non si ravvisa alcuna illegittimità, infatti, la durata del semaforo risultava di 4 secondi, tempo ritenuto congruo per consentire l’attraversamento.

a cura di AVV. Daniela Musetta
Consulente in infortunistica stradale ed esperta risarcimento danni
Per contatti: daniela.musetta@gmail.com – tel. 3287461467

Leggi altri articoli in Circolazione stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati