Toyota Camry MY 2018: iniziata la produzione dell’ottava generazione

Toyota Camry MY 2018: iniziata la produzione dell’ottava generazione

La berlina nascerà nell'impianto di Georgetown, nel Kentucky

Toyota Camry - La berlina di ottava generazione ha intrapreso la strada della produzione presso lo stabilimento statunitense Toyota Motor Manufacturing Kentucky (TMMK) di Georgetown, nel Kentucky. Le prime unità saranno rilasciate entro la fine del periodo estivo.
Toyota Camry MY 2018: iniziata la produzione dell’ottava generazione

Svelata nel gennaio scorso al Salone di Detroit, la Toyota Camry è finalmente entrata in produzione nello stabilimento statunitense Toyota Motor Manufacturing Kentucky (TMMK) di Georgetown, nel Kentucky. La berlina, nata nel 1982, aggiunge un’altra pietra miliare con l’ottava generazione, il cui scopo sarà quello di proseguire in positivo per quanto riguarda le vendite, soprattutto in America, dove risulta una delle più richieste.

Design rinnovato, ma non solo: la Camry MY 2018 sorgerà sulla nuova piattaforma TNGA (Toyota New Global Architecture), particolarmente leggera e resistente, il che si tramuta in minor peso e maggior rigidità per la berlina. Sotto la pelle compare il 3.5 V6 e il quattro cilindri 2.5, che comprende anche la variante ibrida con trasmissione CVT. Sulle tradizionali, invece, i propulsori potranno essere abbinati col nuovo cambio automatico Direct Shift a 8 marce. 

“Il lancio della nuova generazione Camry è importante per Toyota in America, e amplifica l’impronta aziendale e l’impegno per l’impianto nel Kentucky”, ha dichiarato Wil James, Presidente del TMMK. “Siamo orgogliosi di essere la prima struttura in Nord America a produrre un veicolo sulla nuova piattaforma TNGA. È un testamento per l’abilità e la dedizione dei nostri membri del team”.

La fabbrica ha recentemente assunto più di 700 persone, al fine di sostenere il lancio della nuova Camry, aumentando il numero dei dipendenti che vi lavorano a un massimo storico di oltre 8.000 persone. Per renderla adeguata alla produzione dei modelli dotati del nuovo pianale, oltre che semplificare il processo di produzione, la struttura ha ricevuto un investimento di 1,33 miliardi di dollari da parte di Toyota. Le prime unità saranno rilasciate entro la fine del periodo estivo.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati