Volkswagen: dal 2019 veicoli connessi tra loro per una maggiore sicurezza stradale

Giocherà un ruolo fondamentale la tecnologia pWLAN

Lo scambio d’informazioni tra veicoli diversi e tra questi e le infrastrutture circostanti è un altro passo importante verso l’automobile connessa e l’obiettivo di ridurre gli incidenti stradali e le loro conseguenze.
Volkswagen: dal 2019 veicoli connessi tra loro per una maggiore sicurezza stradale

Pensate per un attimo quanti incidenti stradali potrebbero essere evitati se ci fosse il modo di conoscere con un certo anticipo il pericolo cui si sta andando incontro. Pensate, ad esempio, se all’improvviso un’auto dovesse effettuare una frenata d’emergenza per nebbia o dovesse rilevare la presenza di ghiaccio sulla strada: queste informazioni potrebbero essere condivise in pochi millisecondi con l’ambiente circostante, permettendo così agli altri utenti della strada di reagire per tempo ai pericoli in maniera appropriata e di scongiurare molti incidenti.

Ed è proprio sulla condivisione di dati e sullo scambio di informazioni tra veicoli diversi e tra questi e le infrastrutture circostanti che Volkswagen sta lavorando con l’obiettivo di ridurre gli incidenti stradali e le loro conseguenze. In tal contesto, il costruttore tedesco ha dichiarato di voler iniziare ad offrire di serie a partire dal 2019 sui propri modelli la tecnologia pWLAN, un metodo di comunicazione aggiuntivo per lo scambio di informazioni rilevanti sul traffico tra le auto (car-to-car) anche di Costruttori diversi e tra i veicoli e le infrastrutture dei trasporti (car-to-X).

Questo particolare tipo di tecnologia è basata sullo standard IEEE 802.11p (pWLAN), che l’industria dell’auto ha già adottato a livello internazionale per le comunicazioni dirette tra veicoli e tra questi e le infrastrutture. La tecnologia utilizzata dalla Volkswagen permetterà di condividere informazioni relative allo stato del traffico, a incidenti e ad altre situazioni che influiscono sul flusso stradale in un raggio di circa 500 metri. In tal contesto gli automobilisti potranno “virtualmente” essere in grado di “vedere dietro l’angolo” con importanti e positive ripercussioni sulla sicurezza stradale.

Johannes Neft, Responsabile dello Sviluppo Corpo Vettura Volkswagen, ha affermato al riguardo: “Vogliamo migliorare la sicurezza stradale facendo dialogare i veicoli tra loro, e il modo più efficace di raggiungere questo obiettivo è la rapida diffusione di uno standard comune. È fondamentale che questa tecnologia si diffonda in maniera consistente tra più Costruttori possibile”. Difatti, poiché l’efficacia di questa tecnologia aumenta con il crescere degli utenti, la Volkswagen sta cooperando con autorità, Ministeri dei Trasporti e altri soggetti dell’industria automobilistica per accelerarne la diffusione attraverso la produzione di massa.

Nuova Volkswagen Polo Da 119 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati