WP_Post Object ( [ID] => 417374 [post_author] => 40 [post_date] => 2017-07-01 11:55:40 [post_date_gmt] => 2017-07-01 09:55:40 [post_content] => Lo scatto da 0 a 100 km/h, segnalato dalla casa, ammonta a 2,8 secondi. Il suono dei 700 cavalli echeggia sulla pista, mostrando la furia agonistica della nuova nata di Porsche: l'ultima 911 GT2 RS. Dopo le foto spia, gli avvistamenti e le indiscrezioni dei mesi precedenti, al Festival of Speed di Goodwood il costruttore di Stoccarda ha svelato la 911 più performante realizza sino ad oggi. Frutto della simbiosi di un peso contenuto a soli 1.470 chilogrammi (a serbatoio pieno, da quanto indicato) grazie all'impiego di componenti in materiale sintetico rinforzato e fibra di carbonio, rapportato a un potente propulsore sei cilindri boxer di 3.6 litri, basato sulla più corposa unità da 3.8 litri presente sulla 911 Turbo S. In questo caso capace di generare ben 700 cavalli (515 kW), rispetto ai “soli” 580 della citata Turbo S, e persino 80 in più se confrontata con la precedente 911 GT2 RS, spinta da un'unità aspirata. Oltre al dato già indicato relativo allo scatto, la casa tedesca sottolinea una velocità massima pari a 340 km/h, permessa anche da soluzioni sofisticate similari a quelle di una vettura da gara: una potente trazione; un telaio da competizione; il supporto di un sistema di raffreddamento ad acqua; un asse posteriore sterzante; elementi aerodinamici specifici; trasmissione PDK a doppia frizione sette rapporti; un muscoloso impianto frenate in ceramica (Porsche Ceramic Composite Brake, PCCB) e pneumatici ad alte prestazioni che vestono voluminosi cerchi anteriori da 265/35 ZR 20 e al retrotreno da 325/30 ZR 21. Tra gli aspetti peculiari anche un cronografo dedicato con funzione flyback, ispirata al quanto accade nelle competizioni, frutto del lavoro di Porsche Design e Porsche Motorsport, quindi un opzionale Pacchetto Weissach che sgrava di ulteriori 30 chili il peso complessivo tramite l'innesto di elementi in materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio e titanio. L'interno, rivestito in pelle scura e Alcantara rossa, presenta dettagli in carbonio associati a un volante sportivo dedicato a questa GT2 RS e dotato di comandi. Si nota anche lo schermo dell'aggiornato Porsche Communication Management (PCM), arricchito con l'applicazione Porsche Track Precision e Connect Plus. Video: Porsche [post_title] => Porsche 911 GT2 RS: un'energia competitiva da 700 cavalli [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => porsche-911-gt2-rs-unenergia-competitiva-da-700-cavalli-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-07-01 11:55:40 [post_modified_gmt] => 2017-07-01 09:55:40 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=417374 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Porsche 911 GT2 RS: un’energia competitiva da 700 cavalli [VIDEO]

Proposta in Italia da 293.732,00 Euro

Porsche 911 GT2 RS – Presentata la nuova 911 più potente realizzata dalla casa tedesca, dotata di un propulsore boxer bi-turbo associato a un peso piuttosto contenuto. Caratteristiche che le consentono di raggiungere i 100 km/h in meno di tre secondi
Porsche 911 GT2 RS: un’energia competitiva da 700 cavalli [VIDEO]

Lo scatto da 0 a 100 km/h, segnalato dalla casa, ammonta a 2,8 secondi. Il suono dei 700 cavalli echeggia sulla pista, mostrando la furia agonistica della nuova nata di Porsche: l’ultima 911 GT2 RS.

Dopo le foto spia, gli avvistamenti e le indiscrezioni dei mesi precedenti, al Festival of Speed di Goodwood il costruttore di Stoccarda ha svelato la 911 più performante realizza sino ad oggi. Frutto della simbiosi di un peso contenuto a soli 1.470 chilogrammi (a serbatoio pieno, da quanto indicato) grazie all’impiego di componenti in materiale sintetico rinforzato e fibra di carbonio, rapportato a un potente propulsore sei cilindri boxer di 3.6 litri, basato sulla più corposa unità da 3.8 litri presente sulla 911 Turbo S. In questo caso capace di generare ben 700 cavalli (515 kW), rispetto ai “soli” 580 della citata Turbo S, e persino 80 in più se confrontata con la precedente 911 GT2 RS, spinta da un’unità aspirata.
Oltre al dato già indicato relativo allo scatto, la casa tedesca sottolinea una velocità massima pari a 340 km/h, permessa anche da soluzioni sofisticate similari a quelle di una vettura da gara: una potente trazione; un telaio da competizione; il supporto di un sistema di raffreddamento ad acqua; un asse posteriore sterzante; elementi aerodinamici specifici; trasmissione PDK a doppia frizione sette rapporti; un muscoloso impianto frenate in ceramica (Porsche Ceramic Composite Brake, PCCB) e pneumatici ad alte prestazioni che vestono voluminosi cerchi anteriori da 265/35 ZR 20 e al retrotreno da 325/30 ZR 21.

Tra gli aspetti peculiari anche un cronografo dedicato con funzione flyback, ispirata al quanto accade nelle competizioni, frutto del lavoro di Porsche Design e Porsche Motorsport, quindi un opzionale Pacchetto Weissach che sgrava di ulteriori 30 chili il peso complessivo tramite l’innesto di elementi in materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio e titanio.
L’interno, rivestito in pelle scura e Alcantara rossa, presenta dettagli in carbonio associati a un volante sportivo dedicato a questa GT2 RS e dotato di comandi. Si nota anche lo schermo dell’aggiornato Porsche Communication Management (PCM), arricchito con l’applicazione Porsche Track Precision e Connect Plus.

Video: Porsche

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati