WP_Post Object ( [ID] => 419098 [post_author] => 8 [post_date] => 2017-07-06 23:36:18 [post_date_gmt] => 2017-07-06 21:36:18 [post_content] => Pavimenti e mura bianche, in un’atmosfera sobria e affascinante. Così si presenta il nuovo Tesla Service Center, appena inaugurato nella città di Peschiera Borromeo, appena fuori dal comune di Milano e a poca distanza dall’aeroporto di Linate. Un vero e proprio centro servizi, quindi qualcosa di più di un semplice concessionario. Certo, qui si possono ritirare e far revisionare le proprie vetture Tesla, ma se dovessimo fare un paragone questo Service Center rappresenta per il mondo dell’auto quello che gli Apple Store sono per la tecnologia. Un luogo dove esplorare e scoprire il mondo della casa voluta e fondata da Elon Musk, uno degli imprenditori più noti attualmente sulla scena mondiale. Un vero e proprio “Tony Stark” in carne e ossa, che ha trasformato la sua visione del futuro nell’auto elettrica del presente. Dalla nascita nel 2003 passarono appena cinque anni (pochi per un progetto di auto creato dal nulla) per vedere la prima vettura con il marchio della T. Era la Roadster, che fu poi seguita dalla Model S, dalla Model X e quest’anno anche dalla Model 3, uno dei primi tentativi di rendere l’auto elettrica alla portata di tutti. Da lavorare c’è ancora, ma effettivamente le similitudini con la Mela di Steve Jobs si sprecano. Basti pensare al fatto che al momento sono disseminate lungo la nostra penisola, meridione compreso (fino in Puglia e Campania), diverse stazioni di ricarica rapida, immediatamente riconoscibili per il loro stile futurista e il logo Tesla illuminato. Sono 22 nel nostro Paese, ma la casa ha già confermato di volerne creare sempre di più. Al momento l’Europa occidentale è decisamente coperta e l’idea promozionale di andare da Roma fino a Capo Nord con una vettura Tesla è tutt’altro che un’ipotesi. Ci sono abbastanza stazioni per completare il viaggio senza sforzi (e soprattutto senza emissioni). Il tutto a bordo di una vettura che ha fatto della tecnologia uno dei suoi punti di forza più eclatanti. Tutto è gestito da un computer collegato ad un display da ben 17 pollici, ovvero più grande del nuovo iPad Pro (ecco, qui Musk ha battuto la Mela), dal quale si controlla ogni singolo aspetto dell’auto, al punto che esattamente come uno smartphone, il software della vettura può essere aggiornato con nuove funzioni. Insomma, continua il sogno futuristico di Elon Musk, sperando di vedere presto anche delle Tesla più alla portata del grande pubblico. Già la Model 3, che si aggira sui 40.000 €, ha fatto un bel passo avanti rispetto al passato, ma si può fare di meglio. Nel frattempo il mese prossimo a Padova aprirà un secondo Service Center, che per questa somiglianza delle vetture e un tablet anche nella zona “officina” sarà praticamente una sorta di negozio di tecnologia per le quattro ruote. Pulito e ordinato. Qualcosa che non si era davvero mai visto prima. [post_title] => Tesla Service Center, a Milano una nuova tappa del sogno di Elon Musk [FOTO e VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => tesla-service-center-a-milano-una-nuova-tappa-del-sogno-di-elon-musk-foto-e-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-07-06 23:36:37 [post_modified_gmt] => 2017-07-06 21:36:37 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=419098 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Tesla Service Center, a Milano una nuova tappa del sogno di Elon Musk [FOTO e VIDEO]

Sembra un concessionario, ma è molto di più

È stato ufficialmente inaugurato a Peschiera Borromeo, alle porte di Milano, il primo Tesla Service Center. Può sembrare un concessionario dall’esterno, ma in realtà è molto di più. Con questa novità la casa californiana diventa praticamente per il mondo dell’auto quello che Apple è per quello della tecnologia

Pavimenti e mura bianche, in un’atmosfera sobria e affascinante. Così si presenta il nuovo Tesla Service Center, appena inaugurato nella città di Peschiera Borromeo, appena fuori dal comune di Milano e a poca distanza dall’aeroporto di Linate. Un vero e proprio centro servizi, quindi qualcosa di più di un semplice concessionario. Certo, qui si possono ritirare e far revisionare le proprie vetture Tesla, ma se dovessimo fare un paragone questo Service Center rappresenta per il mondo dell’auto quello che gli Apple Store sono per la tecnologia. Un luogo dove esplorare e scoprire il mondo della casa voluta e fondata da Elon Musk, uno degli imprenditori più noti attualmente sulla scena mondiale. Un vero e proprio “Tony Stark” in carne e ossa, che ha trasformato la sua visione del futuro nell’auto elettrica del presente.

Dalla nascita nel 2003 passarono appena cinque anni (pochi per un progetto di auto creato dal nulla) per vedere la prima vettura con il marchio della T. Era la Roadster, che fu poi seguita dalla Model S, dalla Model X e quest’anno anche dalla Model 3, uno dei primi tentativi di rendere l’auto elettrica alla portata di tutti. Da lavorare c’è ancora, ma effettivamente le similitudini con la Mela di Steve Jobs si sprecano. Basti pensare al fatto che al momento sono disseminate lungo la nostra penisola, meridione compreso (fino in Puglia e Campania), diverse stazioni di ricarica rapida, immediatamente riconoscibili per il loro stile futurista e il logo Tesla illuminato. Sono 22 nel nostro Paese, ma la casa ha già confermato di volerne creare sempre di più. Al momento l’Europa occidentale è decisamente coperta e l’idea promozionale di andare da Roma fino a Capo Nord con una vettura Tesla è tutt’altro che un’ipotesi. Ci sono abbastanza stazioni per completare il viaggio senza sforzi (e soprattutto senza emissioni).

Il tutto a bordo di una vettura che ha fatto della tecnologia uno dei suoi punti di forza più eclatanti. Tutto è gestito da un computer collegato ad un display da ben 17 pollici, ovvero più grande del nuovo iPad Pro (ecco, qui Musk ha battuto la Mela), dal quale si controlla ogni singolo aspetto dell’auto, al punto che esattamente come uno smartphone, il software della vettura può essere aggiornato con nuove funzioni.

Insomma, continua il sogno futuristico di Elon Musk, sperando di vedere presto anche delle Tesla più alla portata del grande pubblico. Già la Model 3, che si aggira sui 40.000 €, ha fatto un bel passo avanti rispetto al passato, ma si può fare di meglio. Nel frattempo il mese prossimo a Padova aprirà un secondo Service Center, che per questa somiglianza delle vetture e un tablet anche nella zona “officina” sarà praticamente una sorta di negozio di tecnologia per le quattro ruote. Pulito e ordinato. Qualcosa che non si era davvero mai visto prima.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati