WP_Post Object ( [ID] => 419446 [post_author] => 52 [post_date] => 2017-07-10 11:31:08 [post_date_gmt] => 2017-07-10 09:31:08 [post_content] => Presentata in anteprima lo scorso anno al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, la Lamborghini Centenario Roadster inizia ad avvalersi dei primi e fortunati proprietari, così come la Coupè, realizzate entrambe in 20 esemplari ciascuna per un totale di 40 unità, tutte vendute al momento delle rispettive presentazioni. La prima unità dell'esclusiva hypercar, realizzata per celebrare il 100° compleanno del fondatore Ferruccio Lamborghini, è stata consegnata a un cliente di cui non si conoscono le generalità in Canada, che la ha acquistata presso la concessionaria Grand Touring Automobiles di Toronto, struttura che gestisce numerosi marchi di prestigio, tra cui: Aston Martin, Bentley, Bugatti, Jaguar, Land Rover, Rolls-Royce e, ovviamente, Lamborghini. L'esemplare, ordinato tramite il programma Ad Personam, dispone di una carrozzeria in carbonio con del nero lucido che prevale su tutto il corpo auto, stessa colorazione per i cerchi con pinze freno rosse a contrasto. All'interno appaiono dei sedili color Rosso Alala con rivestimenti in Alcantara, materiale che caratterizza gran parte degli esemplari Centenario. La Centenario monta un propulsore aspirato 6.5 V12 in grado di sprigionare una potenza di 770 CV e 690 Nm di coppia massima con uno sprint da 0-100 km/h in soli 2,8 secondi e una velocità massima di oltre 350 km/h. Non pervenuta la cifra esatta in dollari canadesi sborsata dal cliente. Ricordiamo che il prezzo in euro è di 1,75 milioni. [post_title] => Lamborghini Centenario Roadster: il primo esemplare consegnato in Canada [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => lamborghini-centenario-roadster-il-primo-esemplare-consegnato-in-canada [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-07-10 11:32:44 [post_modified_gmt] => 2017-07-10 09:32:44 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=419446 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Lamborghini Centenario Roadster: il primo esemplare consegnato in Canada

Ordinato tramite il programma Ad Personam

Lamborghini Centenario Roadster - Il primo dei 20 esemplari della variante scoperta dell'esclusiva hypercar italiana è stata consegnata a un cliente non identificato in Canada.
Lamborghini Centenario Roadster: il primo esemplare consegnato in Canada

Presentata in anteprima lo scorso anno al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, la Lamborghini Centenario Roadster inizia ad avvalersi dei primi e fortunati proprietari, così come la Coupè, realizzate entrambe in 20 esemplari ciascuna per un totale di 40 unità, tutte vendute al momento delle rispettive presentazioni.

La prima unità dell’esclusiva hypercar, realizzata per celebrare il 100° compleanno del fondatore Ferruccio Lamborghini, è stata consegnata a un cliente di cui non si conoscono le generalità in Canada, che la ha acquistata presso la concessionaria Grand Touring Automobiles di Toronto, struttura che gestisce numerosi marchi di prestigio, tra cui: Aston Martin, Bentley, Bugatti, Jaguar, Land Rover, Rolls-Royce e, ovviamente, Lamborghini.

L’esemplare, ordinato tramite il programma Ad Personam, dispone di una carrozzeria in carbonio con del nero lucido che prevale su tutto il corpo auto, stessa colorazione per i cerchi con pinze freno rosse a contrasto. All’interno appaiono dei sedili color Rosso Alala con rivestimenti in Alcantara, materiale che caratterizza gran parte degli esemplari Centenario.

La Centenario monta un propulsore aspirato 6.5 V12 in grado di sprigionare una potenza di 770 CV e 690 Nm di coppia massima con uno sprint da 0-100 km/h in soli 2,8 secondi e una velocità massima di oltre 350 km/h. Non pervenuta la cifra esatta in dollari canadesi sborsata dal cliente. Ricordiamo che il prezzo in euro è di 1,75 milioni.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati