Nuova Audi A8, il segmento del lusso si fonde con la guida pilotata [FOTO e VIDEO]

Tante nuove tecnologie per l'ammiraglia tedesca

Audi A8 MY 2018 - La nuova Audi A8 inaugura un nuovo linguaggio stilistico, combinandolo con una serie di innovazioni che puntano alla digitalizzazione e alla guida autonoma. La lussuosa berlina tedesca è pronta a ridefinire i nuovi standard del segmento offrendo diverse novità tecniche e funzionali, tante delle quali dedicate al comfort.

La nuova Audi A8 presentata ieri a Barcellona in anteprima si fonda principalmente su delle importanti novità che rappresentano tappe fondamentali nell’evoluzione della Casa dei Quattro Anelli.

La quarta generazione dell’ammiraglia di Ingolstadt inaugura un nuovo corso stilistico e porta nel segmento delle berline di lusso una serie di innovazioni, come ad esempio il sistema di comando basato su touchscreen e l’elettrificazione della catena cinematica. A tutto questo si aggiungono le numerose funzionalità di guida pilotate come Park Pilot, Garage Pilot e Traffic Jam Pilot che a partire dal 2018 Audi avvierà in produzione di serie.

Lunga 5,17 metri nella versione normale, mentre la A8 L è dotata di un passo più lungo di 13 centimetri, la nuova Audi A8 è caratterizzata da un frontale ad andamento verticale con l’ampia griglia single frame e le linee fluide e muscolose che esprimono eleganza e sportività. L’anteriore è dotato dei gruppi ottici sottili con proiettori a LED Matrix HD con luce laser, mentre sulla coda troviamo in fanali con luci OLED uniti da una fascia luminosa a LED.

Tutto il lusso della nuova Audi A8 viene espresso all’interno con l’abitacolo che prende la forma e lo stile di un’elegante e spaziosa lounge. Non a caso rispetto al modello precedente la lunghezza del passo è cresciuta. L’alta cura per dettagli e finitura dei materiali pregiati scelti per comporre gli interni si mescola con una serie di soluzioni innovative votate al comfort più assoluto. Tra queste ad esempio ci sono quelle dedicate a chi siede nel posto posteriore a destra, definito da Audi il più nobile, perché dispone, sulla A8 L, di possibilità di regolazione, poggiapiedi, funzione di riscaldamento e massaggio a più livelli per le piante dei piedi.

Puntando alla digitalizzazione, la nuova Audi A8 dice addio alla manopola a pressione/rotazione e al touchpad del modello precedente, affidando il sistema di comando a un display touch da 10,1 pollici che si colloca al centro della plancia, ora priva di tasti e interruttori, e nascosto dal look del pannello in nero all’interno della cornice in nero lucido. Dallo schermo di comando il guidatore può gestire l’infotainment, mentre un secondo display touch integrato nella consolle del tunnel centrale permette di accedere alle funzioni comfort e di climatizzazione. La nuova A8 dispone anche del nuovo comando vocale naturale e della navigazione “intelligente” che apprende in autonomia sulla base di itinerari già percorsi.

La nuova Audi A8 implementa un guida altamente automatizzata, che raggiunge il livello 3 ed è la prima auto di serie al mondo a farlo. Tra le tecnologie che contraddistinguono la dotazione della nuova A8 c’è l’Audi AI Traffic Jam Pilot che si occupa di guidare la vettura, su autostrade e strade nazionali con corsie di marcia separate da una barriera, nel traffico congestionato fino a 60 km/h. Altri sistemi presenti a bordo sono il Remote Park Pilot e il Remote Garage che controllano autonomamente A8 sotto la supervisione del conducente per parcheggiarla, dentro uno spazio o in un garage, anche senza essere a bordo della vettura tramite lo smartphone grazie alla nuova app myAudi.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati