WP_Post Object ( [ID] => 423773 [post_author] => 63 [post_date] => 2017-07-22 21:18:11 [post_date_gmt] => 2017-07-22 19:18:11 [post_content] => In Italia la principale tassa automobilistica è il bollo auto, ma non tutti sanno che esiste anche il superbollo. Che cos’è il superbollo? In origine era un’addizionale al bollo auto che dovevano pagare tutti i possessori di macchine diesel o a gas. Introdotto nel 1976, è stato abolito nel 1997 per poi essere reintrodotto nel 2011, ma la tassa attualmente in vigore non ha nulla a che vedere con quella precedente. Nei paragrafi seguenti vediamo tutto quello che c’è da sapere sul superbollo: come si calcola, chi deve versarlo e quando, chi ne è esente e le modalità di pagamento.  

Superbollo auto: chi lo paga e quanto si paga

Il superbollo (nello specifico Addizionale erariale sulle tasse automobilistiche) è una tassa che devono pagare tutti i possessori di autovetture e autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose con potenza superiore a una determinata soglia. Fino al 2011, in base al decreto legge n. 98 del 6 luglio 2011, tale soglia era fissata a 225 kW e chi possedeva un’auto con potenza superiore pagava 10 euro. L’entrata in vigore del decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011 ha abbassato la soglia minima di potenza e aumentato il pagamento, pertanto oggi il superbollo ammonta a 20 euro per ogni chilowatt di potenza superiore ai 185 kW. Attenzione però: il superbollo si riduce dopo 5, 10 e 15 anni dalla data di costruzione del veicolo rispettivamente al 60%, al 30% e al 15%, e non è più dovuto decorsi 20 anni dalla data di costruzione del veicolo. Ad esempio, l'importo del superbollo di un veicolo costruito nel 2006 sarà ridotto a 20 euro per i versamenti dovuti dal 1° gennaio 2012, a 6 euro per i versamenti dovuti dal 1° gennaio 2017 e a 3 euro per i versamenti dovuti dal 1° gennaio 2022, dopodichè i versamenti non risulteranno più dovuti dal 1° gennaio 2027. Ricordiamo che tali periodi sono calcolati a decorrere dal 1º gennaio dell'anno successivo a quello di costruzione. Devono pagare il superbollo coloro che alla scadenza del termine utile per il pagamento del bollo auto risultano essere proprietari di un veicolo iscritto al PRA. In caso di veicoli con contratto di leasing, usufrutto o acquisto tramite patto di riservato dominio, sono tenuti al pagamento del superbollo coloro che risultano essere rispettivamente utilizzatori, usufruttuari e acquirenti con patto di riservato dominio del veicolo stesso. Sono esentati dal pagare il superbollo i possessori un veicolo a sua volta esentato dal bollo auto. Ad esempio, chi possiede un veicolo ultratrentennale o ultraventennale esentato dal bollo auto (non tutti i veicoli ultraventennali lo sono) non deve pagare il supebollo. Sono altresì esentati dal superbollo anche i veicoli in dotazione dei corpi armati dello Stato.  

Calcolo superbollo e modalità di pagamento

Occupiamoci ora della procedura di calcolo del superbollo. Per calcolare il superbollo basta andare sul sito dell’Agenzia delle Entrate e compilare un apposito form inserendo:
  • targa del veicolo;
  • Regione di residenza;
  • anno di riferimento del superbollo;
  • anno di scadenza del bollo auto;
  • mese di scadenza del bollo auto;
  • mesi di validità del bollo auto;
  • riduzione per vetustà;
Per chi non lo sapesse, l’anno di riferimento del superbollo è quello di decorrenza del bollo auto, mentre la riduzione per vetustà (60%, 30% e 15%) va selezionata in base alla data di costruzione del veicolo. Il pagamento del superbollo va effettuato tramite modello “F24 elementi identificativi”, scaricabile gratuitamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate. E' esclusa la compensazione e i codici tributo da utilizzare sono:
  • 3364 Addizionale erariale alla tassa automobilistica;
  • 3365 Addizionale erariale alla tassa automobilistica - Sanzione;
  • 3366 Addizionale erariale alla tassa automobilistica - Interessi.
Di seguito invece i codici da utilizzare per versare tributo, sanzioni e interessi a seguito di atto di accertamento:
  • A500 Addizionale erariale alla tassa automobilistica;
  • A501 Addizionale erariale alla tassa automobilistica - Sanzione;
  • A502 Addizionale erariale alla tassa automobilistica - Interessi.
[post_title] => Superbollo: come si calcola, le esenzioni, le scadenze e il pagamento [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => superbollo-come-si-calcola [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-07-22 21:18:11 [post_modified_gmt] => 2017-07-22 19:18:11 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=423773 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 7 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Superbollo: come si calcola, le esenzioni, le scadenze e il pagamento

Avete un veicolo con una certa potenza? Allora dovete pagare una tassa in più

Guida completa al pagamento del superbollo auto. Chi deve pagare, chi ne è esentato, quando si paga, quanto si paga e quali sono le modalità di pagamento della tassa
Superbollo: come si calcola, le esenzioni, le scadenze e il pagamento

In Italia la principale tassa automobilistica è il bollo auto, ma non tutti sanno che esiste anche il superbollo.

Che cos’è il superbollo? In origine era un’addizionale al bollo auto che dovevano pagare tutti i possessori di macchine diesel o a gas. Introdotto nel 1976, è stato abolito nel 1997 per poi essere reintrodotto nel 2011, ma la tassa attualmente in vigore non ha nulla a che vedere con quella precedente.

Nei paragrafi seguenti vediamo tutto quello che c’è da sapere sul superbollo: come si calcola, chi deve versarlo e quando, chi ne è esente e le modalità di pagamento.

 

Superbollo auto: chi lo paga e quanto si paga

Il superbollo (nello specifico Addizionale erariale sulle tasse automobilistiche) è una tassa che devono pagare tutti i possessori di autovetture e autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose con potenza superiore a una determinata soglia.

Fino al 2011, in base al decreto legge n. 98 del 6 luglio 2011, tale soglia era fissata a 225 kW e chi possedeva un’auto con potenza superiore pagava 10 euro. L’entrata in vigore del decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011 ha abbassato la soglia minima di potenza e aumentato il pagamento, pertanto oggi il superbollo ammonta a 20 euro per ogni chilowatt di potenza superiore ai 185 kW.

Attenzione però: il superbollo si riduce dopo 5, 10 e 15 anni dalla data di costruzione del veicolo rispettivamente al 60%, al 30% e al 15%, e non è più dovuto decorsi 20 anni dalla data di costruzione del veicolo. Ad esempio, l’importo del superbollo di un veicolo costruito nel 2006 sarà ridotto a 20 euro per i versamenti dovuti dal 1° gennaio 2012, a 6 euro per i versamenti dovuti dal 1° gennaio 2017 e a 3 euro per i versamenti dovuti dal 1° gennaio 2022, dopodichè i versamenti non risulteranno più dovuti dal 1° gennaio 2027. Ricordiamo che tali periodi sono calcolati a decorrere dal 1º gennaio dell’anno successivo a quello di costruzione.

Devono pagare il superbollo coloro che alla scadenza del termine utile per il pagamento del bollo auto risultano essere proprietari di un veicolo iscritto al PRA.

In caso di veicoli con contratto di leasing, usufrutto o acquisto tramite patto di riservato dominio, sono tenuti al pagamento del superbollo coloro che risultano essere rispettivamente utilizzatori, usufruttuari e acquirenti con patto di riservato dominio del veicolo stesso.

Sono esentati dal pagare il superbollo i possessori un veicolo a sua volta esentato dal bollo auto. Ad esempio, chi possiede un veicolo ultratrentennale o ultraventennale esentato dal bollo auto (non tutti i veicoli ultraventennali lo sono) non deve pagare il supebollo. Sono altresì esentati dal superbollo anche i veicoli in dotazione dei corpi armati dello Stato.

 

Calcolo superbollo e modalità di pagamento

Occupiamoci ora della procedura di calcolo del superbollo. Per calcolare il superbollo basta andare sul sito dell’Agenzia delle Entrate e compilare un apposito form inserendo:

  • targa del veicolo;
  • Regione di residenza;
  • anno di riferimento del superbollo;
  • anno di scadenza del bollo auto;
  • mese di scadenza del bollo auto;
  • mesi di validità del bollo auto;
  • riduzione per vetustà;

Per chi non lo sapesse, l’anno di riferimento del superbollo è quello di decorrenza del bollo auto, mentre la riduzione per vetustà (60%, 30% e 15%) va selezionata in base alla data di costruzione del veicolo.

Il pagamento del superbollo va effettuato tramite modello “F24 elementi identificativi”, scaricabile gratuitamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate. E’ esclusa la compensazione e i codici tributo da utilizzare sono:

  • 3364 Addizionale erariale alla tassa automobilistica;
  • 3365 Addizionale erariale alla tassa automobilistica – Sanzione;
  • 3366 Addizionale erariale alla tassa automobilistica – Interessi.

Di seguito invece i codici da utilizzare per versare tributo, sanzioni e interessi a seguito di atto di accertamento:

  • A500 Addizionale erariale alla tassa automobilistica;
  • A501 Addizionale erariale alla tassa automobilistica – Sanzione;
  • A502 Addizionale erariale alla tassa automobilistica – Interessi.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Guide e utilità

Lascia un commento

7 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. massimiliano manissero

    30 Agosto 2017 at 17:41

    Salve, sono passato stamane a pagare il super
    per la mustang 2300 e ho trovato che han ulteriormente abbassato la soglia dei kw, ora parte dai 154.
    Si vuol arrivare a far pagare anche chi ha una tipo
    o una 500 dal prossimo anno?
    La mia mustang è poi solo una macchina da 38mila euro
    poco più di una qualsiasi famigliare e io sono un semplice operaio, se vogliono far pagare il lusso
    dovrebbero valutare altro che non la potenza del motore

  2. Armando

    8 Ottobre 2017 at 18:55

    Vorrei sapere se chi acquista un auto con l iva a 4% (che già non paga il bollo) è tenuto a pagare il superbollo.grazie p.s. trovo ingiusto per chi deve pagare il super bollo anche quando la macchina non supera cifre molto costose es.chi come l amico che ha una mustang del valore di 38000€ (e anche meno se la compri usata) viene paragonato a chi compra una Porsche macan base 57000€ con 250 cv.non paga superbollo…w l italia

  3. Ciruzzo

    21 Novembre 2017 at 20:32

    Voglio pagare il superbollo in quanto a letto equivalgo a 250cv.

  4. Claudio

    24 Dicembre 2017 at 20:11

    Complimenti sei molto prestante
    Verrà un giorno che ci tasseranno anche a letto

  5. Gianni

    30 Dicembre 2017 at 10:11

    Sto comprando una Dodge Charger SRT 8 del 2006 dagli stati uniti , la mia domanda è,,,quanto devo pagare per il super bollo ?? la vettura ha 425 HP e 314 Kw.
    Qualcuno è cosi gentile di darmi una giusta risposta ?
    Ringrazio anticipatamente.

  6. Daniele

    4 Gennaio 2018 at 16:13

    Gianni: (314kw-185kw) x 20 euro x 0.3 = 774 euro di superbollo
    Per il bollo dipende da dove abiti ma sei sui 1200 euro

  7. SERGIO DELL'AIUTO

    19 Marzo 2018 at 15:59

    Sono riconosciuto portatore di handicap con L.104/92 e quindi acquisto auto con iva 4% e esenzione bollo. Vorrei acquistare un’auto con potenza oltre 185 kw. Sono tenuto a pagare la tassa superbollo auto per la parte eccedente i 185 kw?

Articoli correlati