Jaguar I-PACE: un’occhiata all’interno di un esemplare di prova [FOTO SPIA]

La spinta unicamente elettrica ammonterebbe a 395 cavalli

Jaguar I-PACE – Il nuovo veicolo a emissioni zero della casa del Giaguaro, sarebbe spinto da due motori e si suppone un'autonomia a ogni ricarica poco superiore ai 350 chilometri o anche più elevata

Dopo la concept car ammirata a Ginevra, i rumors, le notizie relative alla vettura totalmente elettrica della casa di Coventry, la futura Jaguar I-PACE torna protagonista attraverso nuovi scatti dedicati a un esemplare di valutazione, che consentono anche una sbirciatina all’interno.

Rivestita da una particolare veste camouflage, l’auto è stata ritratta in uno spazio pubblico, parzialmente coperta anche da un telo posto sulla zona posteriore. Visibile anche la presa usata per ricaricare l’auto di corrente elettrica, agganciata all’interno del vano presente sul lato sinistro, in prossimità del passaruota anteriore e celato da uno sportello.
A proposito del design esterno, che non si discosterebbe tanto dalla linee fluide, sportive e avveniristiche della concept ma più conformi per un’auto prodotta, che garantirebbero anche un coefficiente aerodinamico piuttosto contenuto, l’ipotesi pare rafforzata da queste foto, nonostante la veste mimetica. Sono interessanti nell’occasione soprattutto gli scatti dedicati all’abitacolo. Si notano in particolare un ampio schermo orizzontale, visibile centralmente sulla plancia, oltre a comandi chiari e manopole o elementi dagli accenti metallici, contrastanti con le tinte scure. Ma è doveroso sottolineare che si è comunque di fronte a un esemplare non definito, benché si intuisca un certo stile ricercato. Il quadro strumenti principale poi sarebbe digitale, in base a un’osservazione sommaria di queste foto.

La nuova Jaguar I-PACE potrebbe pesare intorno alle due tonnellate o poco sopra grazie anche all’impiego di una una architettura in alluminio e risulterebbe poco più compatta del SUV F-PACE, condividendo anche delle componenti con questo. Si suppone che possa essere più corta di una cinquantina di millimetri, quindi una quarantina di millimetri più stretta, ma anche più bassa di una novantina di millimetri. Mentre il passo risulterebbe più lungo di 115 mm, a vantaggio dell’abitabilità interna.
La potenza sarebbe generata da due motori elettrici, alimentati da una batteria agli ioni di litio da 90 kWh collocata tra i due assi, per una spinta stimata di 395 cavalli e 700 Nm di coppia. L’accelerazione classica potrebbe essere completata intorno ai quattro secondi, mentre l’autonomia a ogni singola ricarica potrebbe valicare i 350 km, o forse essere anche più ampia. L’80% di una ricarica sarebbe ottenuta nell’arco di 90 minuti o il 100% in due ore, impiegando un sistema da 50kW DC, considerando i rumors emersi.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati