Aston Martin: le inedite Speedster e Shooting Brake saranno presentate a Pebble Beach

Sono versioni esclusive della Vanquish Zagato

Aston Martin amplia la gamma delle Vanquish Zagato che dopo la Coupè e la Volante si arricchisce anche delle originali Speedster e Shooting Brake che verranno prodotte rispettivamente in 28 e 99 esemplari.
Aston Martin: le inedite Speedster e Shooting Brake saranno presentate a Pebble Beach

Aston Martin – L’iconico costruttore inglese di supercar delizierà gli ospiti del prossimo Pebble Beach Concourse d’Elegance, che avrà il suo culmine la prossima Domenica 20 Agosto, con due modelli completamente inediti. Difatti il Pebble Beach Concourse d’Elegance, una delle più prestigiose mostre al mondo di automobili sia storiche che moderne, che avrà luogo nella Contea di Monterey in California su una delle più belle costiere che si affacciano sull’Oceano Pacifico, terrà a battesimo la spettacolare Speedster e l’originale Shooting Brake.

Le due inedite versioni dell’Aston Martin Vanquish Zagato si andranno così ad aggiungere alle già esclusive Coupè e Volante. La Speedster avrà caratteristiche di design ancora più estreme della Volante: una su tutte le originali “gobbe” aerodinamiche posizionate alle spalle dei due posti secchi dell’abitacolo che renderanno la Speedster ancora più marcatamente “racing” e molto più muscolosa nell’apparenza. Della Speedster verranno realizzati soltanto 28 esemplari, scelta che contribuirà a rendere estremamente esclusiva questa versione.

Ancora più originale, invece, sarà la versione Shooting Brake della Vanquish Zagato che nel teaser rilasciato dalla stessa Aston Martin è ancora parzialmente coperta da un telo rosso. Nel profilo della nuova nata è possibile scorgere i tipici lineamenti delle shooting brake ossia un abitacolo più voluminoso verso la coda e probabilmente in grado di accogliere quattro passeggeri. Il tutto senza rinunciare ad una certa fluidità delle linee. La variante Shooting Brake dell’Aston Martin Vanquish verrà prodotta in 99 esemplari.

Sia nel caso della Speedster che in quello della Shooting Brake, Aston Martin dovrebbe utilizzare le medesime caratteristiche tecniche della Vanquish S: il cuore delle due nuove nate dovrebbe restare dunque il classico V12 6.0 aspirato da 600 cv di potenza e 630 Nm di coppia in abbinamento al cambio automatico a 8 rapporti in grado di trasferire l’elevata coppia motrice alle ruote posteriori. Le prestazioni tipiche delle nuove supercar inglesi non dovrebbero allontanarsi troppo da quelle della Aston Martin Vanquish S di serie che è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi e di arrivare ad una velocità massima di circa 300 km/h.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati