WP_Post Object ( [ID] => 428396 [post_author] => 40 [post_date] => 2017-08-21 11:32:39 [post_date_gmt] => 2017-08-21 09:32:39 [post_content] => Ci si sofferma sull'aspetto, sui dettagli muscolosi e su quelle pinze che sembrano rivestite di una vernice color oro, visibili tramite i particolari cerchi in doppia tonalità contrastante. Questi sono alcuni dei primi elementi che catturano lo sguardo, osservando alcune foto collegate alla nuova BMW M5 e apparse in rete poco prima dell'atteso debutto. Quei veloci indizi ricavati dai video proposti negli giorni precedenti e quell'ipotizzata fisicità mostrata sempre da tutte le vetture contrassegnate dalla M del reparto Motorsport, sembrano adesso completare un puzzle composto da linee filanti, nervature massicce, prese d'aria generose e una istintiva voracità agonistica. Considerando una tradizionale Serie 5, si individua una parentela guardando la forma elaborata dei tecnologici gruppi ottici, nonché le dimensioni generose. Ma diversi dettagli, partendo dal massiccio paraurti frontale, passando alla zona alta del tetto che secondo alcune ipotesi potrebbe essere realizzato in fibra di carbonio (anche se al momento ci sono poche indicazioni a riguardo, ndr), continuando con le pronunciate minigonne, i voluminosi cerchi dal design sportivo e curato, le già citate pinze di un muscoloso impianto frenante, per concludere nella zona posteriore che presenta un leggero spoiler sull'accesso al baule e nella parte bassa un diffusore strettamente collegato al paraurti che abbraccia quattro terminali di scarico; sottolineano immediatamente il DNA ruggente della nuova M5. Senza dimenticare la presenza proprio della sigla M5, visibile sulla griglia del doppio rene e in prossimità del gruppo ottico posteriore di destra. L'abitacolo, in base a queste foto, presenta un'ampia strumentazione digitale, affiancata da un altro schermo del sistema infotainment a rilievo sulla plancia. Il volante sportivo, dotato di comandi, sfoggia alla base il classico logo M, che figura anche sulla leva della trasmissione. Si suppone una automatica M Steptronic otto rapporti. Si notano poi materiali ben sagomati in pelle in tinta grigia e scura con cuciture a rilievo, pedaliera in alluminio e due specifici comandi rossi che affiancano i paddle collocati alla spalle del volante. Un altro video, proposto di recente da BMW Italia, ha permesso anche di apprezzare il potente battito del propulsore. Si pensa che sotto il cofano della nuova M5 figuri un corposo V8 M TwinPower Turbo da 4.4 litri, che fornirebbe una potenza prossima ai 600 cavalli e 700 Nm di coppia, scaricata a terra da una sofisticata e specifica trazione integrale M xDrive, che prevederebbe l'azione di tutte le ruote o sole le due posteriori e sarebbe legata a sua volta a cinque differenti modalità di guida, oltre al contributo di un sistema DSC. La vettura potrebbe essere in grado di raggiungere da ferma i 100 km/h nell'arco dei 3,5 secondi, forse poco meno, sino a una velocità massima, limitata elettronicamente, di 250 km/h. Foto: via Carscoops [post_title] => BMW M5 2018: spuntano in rete alcuni scatti che anticipano la presentazione [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => bmw-m5-2018-spuntano-in-rete-alcuni-scatti-che-anticipano-la-presentazione-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-08-21 11:32:39 [post_modified_gmt] => 2017-08-21 09:32:39 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=428396 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

BMW M5 2018: spuntano in rete alcuni scatti che anticipano la presentazione [FOTO]

Il debutto previsto in giornata

BMW M5 2018 – Trapelano sul web alcune foto della nuova berlina sportiva bavarese, che vanterebbe una potenza vicina ai 600 cavalli

Ci si sofferma sull’aspetto, sui dettagli muscolosi e su quelle pinze che sembrano rivestite di una vernice color oro, visibili tramite i particolari cerchi in doppia tonalità contrastante. Questi sono alcuni dei primi elementi che catturano lo sguardo, osservando alcune foto collegate alla nuova BMW M5 e apparse in rete poco prima dell’atteso debutto.

Quei veloci indizi ricavati dai video proposti negli giorni precedenti e quell’ipotizzata fisicità mostrata sempre da tutte le vetture contrassegnate dalla M del reparto Motorsport, sembrano adesso completare un puzzle composto da linee filanti, nervature massicce, prese d’aria generose e una istintiva voracità agonistica.
Considerando una tradizionale Serie 5, si individua una parentela guardando la forma elaborata dei tecnologici gruppi ottici, nonché le dimensioni generose. Ma diversi dettagli, partendo dal massiccio paraurti frontale, passando alla zona alta del tetto che secondo alcune ipotesi potrebbe essere realizzato in fibra di carbonio (anche se al momento ci sono poche indicazioni a riguardo, ndr), continuando con le pronunciate minigonne, i voluminosi cerchi dal design sportivo e curato, le già citate pinze di un muscoloso impianto frenante, per concludere nella zona posteriore che presenta un leggero spoiler sull’accesso al baule e nella parte bassa un diffusore strettamente collegato al paraurti che abbraccia quattro terminali di scarico; sottolineano immediatamente il DNA ruggente della nuova M5. Senza dimenticare la presenza proprio della sigla M5, visibile sulla griglia del doppio rene e in prossimità del gruppo ottico posteriore di destra.

L’abitacolo, in base a queste foto, presenta un’ampia strumentazione digitale, affiancata da un altro schermo del sistema infotainment a rilievo sulla plancia. Il volante sportivo, dotato di comandi, sfoggia alla base il classico logo M, che figura anche sulla leva della trasmissione. Si suppone una automatica M Steptronic otto rapporti. Si notano poi materiali ben sagomati in pelle in tinta grigia e scura con cuciture a rilievo, pedaliera in alluminio e due specifici comandi rossi che affiancano i paddle collocati alla spalle del volante.

Un altro video, proposto di recente da BMW Italia, ha permesso anche di apprezzare il potente battito del propulsore. Si pensa che sotto il cofano della nuova M5 figuri un corposo V8 M TwinPower Turbo da 4.4 litri, che fornirebbe una potenza prossima ai 600 cavalli e 700 Nm di coppia, scaricata a terra da una sofisticata e specifica trazione integrale M xDrive, che prevederebbe l’azione di tutte le ruote o sole le due posteriori e sarebbe legata a sua volta a cinque differenti modalità di guida, oltre al contributo di un sistema DSC. La vettura potrebbe essere in grado di raggiungere da ferma i 100 km/h nell’arco dei 3,5 secondi, forse poco meno, sino a una velocità massima, limitata elettronicamente, di 250 km/h.

Foto: via Carscoops

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati