WP_Post Object ( [ID] => 428393 [post_author] => 51 [post_date] => 2017-08-21 10:59:19 [post_date_gmt] => 2017-08-21 08:59:19 [post_content] => Pagani Zonda HP Barchetta - Durante quella che è una delle più rinomate ed esclusive rassegne motoristiche per quanto concerne il mondo delle automobili più rare, più lussuose e più sportive di tutti i tempi, Horacio Pagani ci ha fatto un'autentica sorpresa: difatti nel corso del Pebble Beach Concourse d’Elegance ha tolto i veli all'inedita Zonda HP Barchetta, un'esclusiva versione speciale dell'ormai già leggendaria Zonda. A distanza di ben 18 anni dalla nascita della Zonda, Horacio Pagani ha voluto regalare all'appassionato e facoltoso pubblico della rassegna motoristica californiana una ulteriore interpretazione della supercar che lo ha fatto conoscere al mondo intero presentando la Zonda HP Barchetta. Si tratta di una originale versione che verrà prodotta in soli 3 esemplari e pare che uno di questi sia destinato a finire nella collezione privata dello stesso Horacio Pagani. Le iniziali della supercar in oggetto, infatti, la dicono lunga sulle origini del progetto e sulle proprie velleità: Horacio Pagani ha voluto probabilmente rendere ancora una volta omaggio alla Zonda, vettura uscita di produzione ormai da qualche anno. Il nome Barchetta invece testimonia la scelta di carrozzeria designata per la supercar in questione: corpo vettura della Zonda così come la conosciamo, ma sotto forma di una Spider e con la particolarità del parabrezza in stile Speedster ossia tagliato e con un'altezza minore rispetto allo standard. Ovviamente le differenze con la classica Zonda non finiscono qui: l'inedita versione HP Barchetta è difatti caratterizzata da alcune somiglianze con altre versioni della supercar italiana come ad esempio la presa d'aria ovale subito sopra i due posti a sedere come la Zonda 760, l'alettone ed il diffusore posteriore come la Zonda Cinque e i gruppi ottici posteriori e le coperture dei passaruota posteriori al pari della Zonda ZoZo. Nondimeno, la nuova nata ha ereditato alcune componenti della scocca in alluminio e titanio ed i sedili della più recente Huayra. La nuova Pagani Zonda HP Barchetta si distingue inoltre per un particolare gioco cromatico che prevede inediti cerchi in lega verniciati in argento sulla parte sinistra ed in blu sulla parte destra. Gli interni invece sono caratterizzati da una tinta avorio impreziositi da elementi in "tartan" e svariati tocchi di blu. Quest'ultimo colore interessa anche il volante che si caratterizza tra le altre cose per la presenza massiccia del legno. L'inedita HP Barchetta testimonia la lungimiranza del progetto Zonda ed anche quanto lo stesso Pagani sia legato alla sua prima supercar. Come anticipato, a ben 18 anni di distanza dalla presentazione, la Zonda riesce ancora a stupire e ad emozionare come poche altre supercar di questo segmento. Che la Pagani Zonda HP Barchetta sia effettivamente il canto del cigno dell'originaria supercar presentata da Horacio Pagani nel 1999? [post_title] => Pagani Zonda HP Barchetta: esclusiva sorpresa a Pebble Beach [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => pagani-zonda-hp-barchetta-esclusiva-sorpresa-a-pebble-beach [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-08-21 10:59:19 [post_modified_gmt] => 2017-08-21 08:59:19 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=428393 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Pagani Zonda HP Barchetta: esclusiva sorpresa a Pebble Beach

Sarà prodotta in soli tre esemplari

Horacio Pagani ha stupito tutti al Pebble Beach Concourse d'Elegance 2017 svelando l'inedita Zonda HP Barchetta: l'esclusiva versione speciale dell'iconica supercar italiana sarà il canto del cigno della Zonda presentata sul mercato nel 1999?
Pagani Zonda HP Barchetta: esclusiva sorpresa a Pebble Beach

Pagani Zonda HP Barchetta – Durante quella che è una delle più rinomate ed esclusive rassegne motoristiche per quanto concerne il mondo delle automobili più rare, più lussuose e più sportive di tutti i tempi, Horacio Pagani ci ha fatto un’autentica sorpresa: difatti nel corso del Pebble Beach Concourse d’Elegance ha tolto i veli all’inedita Zonda HP Barchetta, un’esclusiva versione speciale dell’ormai già leggendaria Zonda.

A distanza di ben 18 anni dalla nascita della Zonda, Horacio Pagani ha voluto regalare all’appassionato e facoltoso pubblico della rassegna motoristica californiana una ulteriore interpretazione della supercar che lo ha fatto conoscere al mondo intero presentando la Zonda HP Barchetta. Si tratta di una originale versione che verrà prodotta in soli 3 esemplari e pare che uno di questi sia destinato a finire nella collezione privata dello stesso Horacio Pagani.

Le iniziali della supercar in oggetto, infatti, la dicono lunga sulle origini del progetto e sulle proprie velleità: Horacio Pagani ha voluto probabilmente rendere ancora una volta omaggio alla Zonda, vettura uscita di produzione ormai da qualche anno. Il nome Barchetta invece testimonia la scelta di carrozzeria designata per la supercar in questione: corpo vettura della Zonda così come la conosciamo, ma sotto forma di una Spider e con la particolarità del parabrezza in stile Speedster ossia tagliato e con un’altezza minore rispetto allo standard.

Ovviamente le differenze con la classica Zonda non finiscono qui: l’inedita versione HP Barchetta è difatti caratterizzata da alcune somiglianze con altre versioni della supercar italiana come ad esempio la presa d’aria ovale subito sopra i due posti a sedere come la Zonda 760, l’alettone ed il diffusore posteriore come la Zonda Cinque e i gruppi ottici posteriori e le coperture dei passaruota posteriori al pari della Zonda ZoZo. Nondimeno, la nuova nata ha ereditato alcune componenti della scocca in alluminio e titanio ed i sedili della più recente Huayra.

La nuova Pagani Zonda HP Barchetta si distingue inoltre per un particolare gioco cromatico che prevede inediti cerchi in lega verniciati in argento sulla parte sinistra ed in blu sulla parte destra. Gli interni invece sono caratterizzati da una tinta avorio impreziositi da elementi in “tartan” e svariati tocchi di blu. Quest’ultimo colore interessa anche il volante che si caratterizza tra le altre cose per la presenza massiccia del legno.

L’inedita HP Barchetta testimonia la lungimiranza del progetto Zonda ed anche quanto lo stesso Pagani sia legato alla sua prima supercar. Come anticipato, a ben 18 anni di distanza dalla presentazione, la Zonda riesce ancora a stupire e ad emozionare come poche altre supercar di questo segmento. Che la Pagani Zonda HP Barchetta sia effettivamente il canto del cigno dell’originaria supercar presentata da Horacio Pagani nel 1999?

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati