Audi: nuova nomenclatura per tutti i modelli in base alla potenza

Audi: nuova nomenclatura per tutti i modelli in base alla potenza

No alla cilindrata, si ai numeri per indicare il range di potenza

Ad esempio, le nuove Audi A8, equipaggiate coi propulsori sei cilindri 3.0 TDI da 210 kw e 3.0 TFSI da 250 kw, sul posteriore mostreranno rispettivamente la nuova denominazione 50 TDI e 55 TFSI. Sia i nomi dei modelli (dalla piccola A1 alla futura Q8) e sia l'acronimo della tecnologia utilizzata (TDI, TFSI, e-tron, g-tron) rimarranno invariati.
Audi: nuova nomenclatura per tutti i modelli in base alla potenza

Novità in casa Audi: a partire dalla nuova ammiraglia A8 che sarà in commercio nel corso del prossimo autunno, la Casa dei “Quattro Anelli” provvederà a cambiare tutta la nomenclatura atta ad identificare i propri modelli secondo una sigla che non terrà più conto della cilindrata, ma che si baserà soltanto su due numeri ad indicazione del range di potenza espresso dal motore montato sul modello designato.

Così facendo Audi darà più importanza alla potenza espressa piuttosto che alla classica cilindrata così come siamo stati abituati fino ad oggi. I due numeri indicanti il range di potenza dei futuri modelli Audi saranno delineati con determinati intervalli: nello specifico i numeri utilizzati nella nuova nomenclatura andranno da un minimo di 30 per le vetture più tranquille ad un massimo di 70 per le più sportive e prestazionali.

Nello specifico i due numeri indicanti le nuove fasce di potenza saranno: 30 (81 – 91 kw), 35 (110 – 120 kw), 40 (125 – 150 kw), 45 (169 – 185 kw), 50 (210 – 230 kw), 55 (245 – 275 kw), 60 (320 – 340 kw) e 70 (da 400 kw a salire). Ricordiamo a tal proposito che 1 kw corrisponde a 1,36 cv. Ma a cosa è dovuta questa piccola rivoluzione? Ce lo spiega Dietmar Voggenreiter, responsabile vendite e marketing di Audi: “In un momento in cui i powertrain alternativi stanno assumendo sempre maggiore importanza, il numero dei cilindri o la cilindrata stanno diventando indicatori sempre meno importanti delle caratteristiche di un’auto. Grazie alla nuova nomenclatura, la chiarezza e la logica di definizioni relative alla potenza renderà possibile ai nostri clienti distinguere tra diversi livelli di prestazioni.”

Un esempio? Le nuove Audi A8, equipaggiate coi propulsori sei cilindri 3.0 TDI da 210 kw e 3.0 TFSI da 250 kw, sul posteriore mostreranno rispettivamente la nuova denominazione 50 TDI e 55 TFSI. Va da sè che sia i nomi dei modelli (dalla piccola A1 alla futura Q8) e sia l’acronimo della tecnologia utilizzata (TDI, TFSI, e-tron, g-tron) rimarranno invariati.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    2 commenti

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Ennio ha detto:

      Questa nuova denominazione fa veramente schifo.
      Non si capisce una mazza, non è immediata, è proprio brutta sia da dire che da vedere e nessuno ne sentiva il bisogno.
      Un pò in tutti gli ambiti ogni tanto qualcuno si sveglia al mattino e decide di partorire una schifezza per guastare qualcosa che va benissimo da una vita.

    • pisnicrio ha detto:

      Serve per confondere le idee, un bel 30 dietro un audi A1 fa pensare ad un motorone, e invece è un 3 cilindri 1.000 cc, e un 55 ad un bel 12 cilindri, non ad un 3,0 td! Ormai nelle descrizioni dei modelli cilindrata e architettura del motore passano in secondo piano, quasi si tralasciano, che peccato!

    Articoli correlati