BMW M2 CS: potrebbe avere un aspetto simile a questo? [RENDERING]

BMW M2 CS: potrebbe avere un aspetto simile a questo? [RENDERING]

Si ipotizza una potenza vicina ai 400 cavalli

BMW M2 CS – Immaginate le possibili forme della rumoreggiata coupé compatta, firmata BMW Motorsport, che proporrebbe prestazioni più elevate
BMW M2 CS: potrebbe avere un aspetto simile a questo? [RENDERING]

Alcuni particolari del frontale e anche il profilo muscoloso, ma pur sempre compatto, segnala subito la parentela con la BMW M2. La vettura raffigurata nella ricostruzione grafica associata a questo articolo, però, è un’ipotesi della più vorace M2 CS. Un modello ancora più energico della sportiva siglata con la M di BMW Motorsport.

La BMW M2 CS o CSL, altro acronimo accostato alla vettura tra i diversi rumors affiorati, rappresenterebbe un ulteriore passaggio evolutivo in termini di potenza e performance. Il debutto potrebbe avvenire il prossimo anno. La tradizionale M2 vanta già un propulsore sei cilindri di 3.0 litri M TwinPower Turbo da ben 370 cavalli, associato a un cambio M doppia frizione sette rapporti con Drivelogic. Dotazione che consente all’auto, assieme ad altri fattori, di raggiungere i 100 km/h da ferma in 4,5 secondi e toccare i 250 km/h o i 270 km/h se arricchita con M driver’s Package. Tanta potenza è frenata da una vigoroso impianto M Compound, sviluppato con differenti materiali. Ritornando alla cosiddetta “CS”, però, questi fattori risulterebbero amplificati. Sostenuti anche da un’aerodinamica arricchita da elementi che garantirebbero non solo una visione più ruggente, ma risulterebbero appunto funzionali a livello prestazionale.

Le voci circolate sino ad ora suggeriscono non solo interventi focalizzati sulla meccanica, ad esempio sospensioni differenti che garantiscano un comportamento ancora più coinvolgente, oltre a nuovi terminali di scarico legati a un’unità propulsiva anch’essa più energica. Sotto il cofano della vociferata BW M2 CS comparirebbe un propulsore di tipo S55, ovvero un propulsore similare a quello presente sui modelli M3 e M4, quindi non un N55. Tale cambiamento sarebbe tradotto in un corposo aumento della potenza, che potrebbe essere vicina ai 400 cavalli. Ma al momento si parla sempre di ipotesi.
L’immaginato aspetto poi, se si considera la ricostruzione grafica che proponiamo, potrebbe presentare delle componenti in fibra di carbonio. Nell’immagine , ad esempio, basta osservare lo splitter collocato alla base del frontale, sotto le voluminose prese d’aria. Si suppone, inoltre, che l’immagine sportiva possa essere rafforzata non solo da dettagli rivestiti di una tinta contrastante, ma anche da un’ala collocata sulla coda compatta. Distintivo anche l’ipotizzato doppio rene brunito, sul quale spicca la sigla M2 accostata agli storici colori di BMW Motorsport.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati