Bollo auto: prescrizione scatta dopo 3 anni, lo dice la Cassazione

Bollo auto: prescrizione scatta dopo 3 anni, lo dice la Cassazione

Passati 36 mesi le cartelle di Equitalia sono fuori legge e non vanno pagate

Con la sentenza 20425/2017 i giudici della Cassazione fanno cadere il precedente limite di 10 anni
Bollo auto: prescrizione scatta dopo 3 anni, lo dice la Cassazione

La prescrizione del bollo auto scatta dopo 3 anni. A stabilirlo sono i giudici della Corte di Cassazione, che con la sentenza 20425/2017 (appena depositata) hanno fatto cadere il precedente orientamento giurisprudenziale, il quale stabiliva in 10 anni il limite di prescrizione per il pagamento delle somme arretrate.

Dunque, se vi eravate dimenticati di pagare il bollo auto ed Equitalia vi ha notificato una cartella esattoriale dopo 36 mesi, avete tutto il diritto di fare ricorso.

 

Prescrizione bollo auto: come si calcola

Il limite di 10 anni per la prescrizione sul bollo auto era stato fissato in precedenza dai giudici, ma ora la Cassazione ha stabilito che tale termine è applicabile solamente agli atti di tipo giudiziale e non a quelli di natura amministrativa, come appunto il bollo auto. Per questo motivo, tutte le cartelle esattoriali sul bollo auto notificate dopo i 36 mesi sono illegittime.

Come vengono calcolati i termini della prescrizione? Bisogna partire dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello in cui il pagamento della tassa automobilistica faceva riferimento. Ad esempio, per un bollo auto relativo all’anno 2015 la prescrizione scatta il 31 dicembre del 2018 e le cartelle recapitate dal 1° gennaio 2019 in avanti sono fuori legge e impugnabili dinanzi alla Commissione Tributaria Provinciale.

Attenzione però. Il contribuente ha tempo 2 mesi (60 giorni) per fare ricorso, altrimenti la tassa va comunque pagata. Il motivo? L’arrivo della notifica da parte di Equitalia interrompe di fatto i 36 mesi di prescrizione e si ricomincia daccapo per altri 3 anni. Tuttavia, se entro questo nuovo termine il contribuente non riceve solleciti di pagamento, fermi amministrativi o lettere di pignoramento della macchina, la cartella esattoriale decade anche se non è stata impugnata entro i 60 giorni.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati