Toyota Supra 2018: l’immaginato aspetto della prossima sportiva giapponese [RENDERING]

Uno stile ispirato alla concept FT-1?

Toyota Supra 2018 – Un'idea della futura supercar realizzata dalla casa nipponica. La spinta potrebbe essere fornita da un sistema ibrido
Toyota Supra 2018: l’immaginato aspetto della prossima sportiva giapponese [RENDERING]

Diversi concetti stilistici anticipati dalla visionaria concept car FT-1, mostrata da Toyota nel 2014, potrebbero essere riproposti sull’attesa Toyota Supra.

Lo scorso giugno abbiamo proposto alcune foto spia dedicate a un prototipo presente sull’asfalto del Nürburgring, accompagnate da alcune indicazioni. La futura Supra sarebbe sviluppata assieme alla nuova BMW Z4 e potrebbe condividere con la sportiva tedesca parte dell’architettura propulsiva. Al momento è comunque doveroso il condizionale, dato che si parla di voci. Sotto il cofano, però, potrebbe esserci un sistema ibrido, composto forse da un quatto cilindri o un più corposo sei cilindri a V di origine BMW, affiancato da due motori elettrici dislocati sui due assi. Questo consentirebbe un certo equilibrio dinamico, replicando probabilmente lo schema impiegato a livello sportivo sul prototipo LMP1 TS050 Hybrid. Si suppone che l’architettura propulsiva possa generare una spinta vicina ai 350 cavalli o superiore. Potrebbe valicare anche i 400 cavalli. In alternativa potrebbe essere proposta anche una ibrida plug-in.

L’esemplare di prova, immortalato sui tratti del cosiddetto “Inferno Verde”, data l’estesa veste mimetica ha fornito solo qualche spunto a proposito del potenziale aspetto. Il cofano piuttosto prominente, le ampie prese d’aria notate sul frontale, un passo abbastanza pronunciato assieme a una coda accorpata e un profilo del tetto da coupé, molto spiovente verso la coda corta sulla quale svetterebbe uno spoiler; anticipano i tratti tipici di una sportiva di razza. L’elaborazione grafica che riportiamo nell’occasione, immagina un aspetto simile alla citata concept, ma arricchito da elementi estetici che irrobustiscono la visione d’insieme. L’ipotesi presenta componenti cromate e altri dettagli rivestiti da una tinta chiara che contrasta con il colore rosso della carrozzeria presente nell’esempio. Le innumerevoli prese d’aria e gli sfoghi dislocati in più punti catturano lo sguardo, così come è particolare la forma dei gruppi ottici filanti, dotati di una firma luminosa che converge centralmente verso il frontale a cuneo. Si notano fianchi muscolosi e scolpiti, ma anche piuttosto rastremati all’altezza delle porte. Nella zona posteriore, infine, si intravede l’accennato spoiler, forse retrattile, presente alle spalle di un sinuoso tetto che potrebbe essere realizzato in fibra di carbonio come la citata propaggine alare. Un fattore funzionale in termini di efficienza e prestazioni. Interessante anche il disegno dei voluminosi cerchi che amplifica la forza espressiva di questa ricostruzione. Ma, come detto, si tratta di ipotesi.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati