WP_Post Object ( [ID] => 441246 [post_author] => 40 [post_date] => 2017-09-18 23:13:10 [post_date_gmt] => 2017-09-18 21:13:10 [post_content] => “Abbiamo mostrato la nostra visione della mobilità del futuro. Parliamo del 2030.” Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia, evidenzia questo aspetto nell'introdurre la concept car Symbioz. Una delle protagoniste allo stand della casa francese, in occasione del Salone di Francoforte 2017. “Siamo andati oltre l'auto del futuro che è connessa, autonoma ed elettrica; e abbiamo incluso l'auto in un ecosistema.” Una casa di 120 metri quadri che caratterizza lo stand. Una scelta inedita durante un Salone, funzionale per sottolineare “la simbiosi tra la casa e l'auto” come evidenzia il Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia. “L'auto messa nel salotto diventa una stanza in più” e inoltre “i sedili si girano, dunque diventa un salotto. In questo salotto abbiamo messo dei materiali che riprendono la casa”, ad esempio i sedili rivestiti con gli stessi tessuti dei divani, oltre ad essere presenti elementi in marmo e legno. Non mancano anche i dispositivi tecnologici per poter guardare un film o ascoltare ad esempio le canzoni preferite, così come la memorizzazione dei parametri prescelti dalla persona che accede nell'abitacolo. Nonostante sia in movimento, poi, “la vettura mantiene il contatto con la casa” aggiunge ancora Francesco Fontana Giusti, nei casi in cui si voglia trovare un ambiente già acclimatato, oppure si abbia bisogno di energia elettrica per alimentare l'auto in vista di un fine settimana, ottenendola direttamente dall'abitazione e viceversa, quando non si deve usale per parecchio l'automobile. Una vettura “connessa, autonoma ed elettrica”, continua Francesco Fontana Giusti, è comunque attesa per il 2023, grazie alla collaborazione con alcune realtà di rilevo in specifici settori. Assieme all concept car, presentata anche la nuova Mégane R.S., segnala in seguito il Responsabile della Comunicazione. Oltre ad ampi cerchi da 18 e 19 pollici, la zona anteriore appare ridefinita e comprende una nuova firma luminosa associata a una caratterizzazione più grintosa. Mentre all'interno un'abitacolo più sportivo e sistemi ottimizzati come un launch control e un R.S. Monitor evoluto, amplificano le qualità di questo modello. Fattori da sommare alle quattro ruote sterzanti. Sotto il cofano, poi, è presente un 1.800 da 280 cavalli e 390 Nm di coppia. Nel caso della più prestazionale Trophy, i cavalli del motore ammontano a 300 e propone anche 400 Nm di coppia. Infine, il nuovo Ducia Duster. “Il design piace, il prezzo è imbattibile e poi le sue qualità” sono gli aspetti che rimarca subito Francesco Fontana Giusti a proposito del SUV marchiato dalla casa romena del Gruppo Renault. L'aspetto esterno è mutato, caratterizzato anche da “una linea di cintura alta.” Il rinnovamento riguarda anche i paraurti, la firma luminosa e l'abitacolo che comprende anche un nuovo sistema multimediale e nuove sedute, così come sono proposti un sensore per l'angolo morto, un sistema di climatizzatore automatico e una camera posteriore a 360° e una “carta mani libere” per l'apertura e l'accensione della vettura, oltre a sistemi che assistono in manovra. Per il prezzo, comunque “Dacia” segnala il Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia, bisognerà attendere il lancio programmato per gennaio 2018. [post_title] => Renault: tra futuro, sportività e concretezza al Salone di Francoforte 2017 [INTERVISTA] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => renault-tra-futuro-sportivita-e-concretezza-al-salone-di-francoforte-2017-intervista [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-09-18 23:13:10 [post_modified_gmt] => 2017-09-18 21:13:10 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=441246 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Renault: tra futuro, sportività e concretezza al Salone di Francoforte 2017 [INTERVISTA]

Parola a Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione e Immagine

Renault al Salone di Francoforte 2017 – Il Gruppo transalpino propone la sua avveniristica visione della mobilità, assieme alle nuove generazioni di Mégane R.S. e Dacia Duster
Renault: tra futuro, sportività e concretezza al Salone di Francoforte 2017 [INTERVISTA]

“Abbiamo mostrato la nostra visione della mobilità del futuro. Parliamo del 2030.” Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia, evidenzia questo aspetto nell’introdurre la concept car Symbioz. Una delle protagoniste allo stand della casa francese, in occasione del Salone di Francoforte 2017.

“Siamo andati oltre l’auto del futuro che è connessa, autonoma ed elettrica; e abbiamo incluso l’auto in un ecosistema.” Una casa di 120 metri quadri che caratterizza lo stand. Una scelta inedita durante un Salone, funzionale per sottolineare “la simbiosi tra la casa e l’auto” come evidenzia il Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia. “L’auto messa nel salotto diventa una stanza in più” e inoltre “i sedili si girano, dunque diventa un salotto. In questo salotto abbiamo messo dei materiali che riprendono la casa”, ad esempio i sedili rivestiti con gli stessi tessuti dei divani, oltre ad essere presenti elementi in marmo e legno. Non mancano anche i dispositivi tecnologici per poter guardare un film o ascoltare ad esempio le canzoni preferite, così come la memorizzazione dei parametri prescelti dalla persona che accede nell’abitacolo. Nonostante sia in movimento, poi, “la vettura mantiene il contatto con la casa” aggiunge ancora Francesco Fontana Giusti, nei casi in cui si voglia trovare un ambiente già acclimatato, oppure si abbia bisogno di energia elettrica per alimentare l’auto in vista di un fine settimana, ottenendola direttamente dall’abitazione e viceversa, quando non si deve usale per parecchio l’automobile.
Una vettura “connessa, autonoma ed elettrica”, continua Francesco Fontana Giusti, è comunque attesa per il 2023, grazie alla collaborazione con alcune realtà di rilevo in specifici settori.

Assieme all concept car, presentata anche la nuova Mégane R.S., segnala in seguito il Responsabile della Comunicazione. Oltre ad ampi cerchi da 18 e 19 pollici, la zona anteriore appare ridefinita e comprende una nuova firma luminosa associata a una caratterizzazione più grintosa. Mentre all’interno un’abitacolo più sportivo e sistemi ottimizzati come un launch control e un R.S. Monitor evoluto, amplificano le qualità di questo modello. Fattori da sommare alle quattro ruote sterzanti. Sotto il cofano, poi, è presente un 1.800 da 280 cavalli e 390 Nm di coppia. Nel caso della più prestazionale Trophy, i cavalli del motore ammontano a 300 e propone anche 400 Nm di coppia.

Infine, il nuovo Ducia Duster. “Il design piace, il prezzo è imbattibile e poi le sue qualità” sono gli aspetti che rimarca subito Francesco Fontana Giusti a proposito del SUV marchiato dalla casa romena del Gruppo Renault. L’aspetto esterno è mutato, caratterizzato anche da “una linea di cintura alta.” Il rinnovamento riguarda anche i paraurti, la firma luminosa e l’abitacolo che comprende anche un nuovo sistema multimediale e nuove sedute, così come sono proposti un sensore per l’angolo morto, un sistema di climatizzatore automatico e una camera posteriore a 360° e una “carta mani libere” per l’apertura e l’accensione della vettura, oltre a sistemi che assistono in manovra. Per il prezzo, comunque “Dacia” segnala il Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia, bisognerà attendere il lancio programmato per gennaio 2018.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati