WP_Post Object ( [ID] => 441561 [post_author] => 40 [post_date] => 2017-09-19 19:20:41 [post_date_gmt] => 2017-09-19 17:20:41 [post_content] => “Arriviamo nel segmento importantissimo e competitivo dei SUV compatti” afferma subito Giorgio Magnanini, Responsabile Press & PR di Škoda Italia, parlando del nuovo Karoq mostrato al Salone di Francoforte 2017. Come accennato, si tratta di un veicolo compatto. “Quattro metri e 38 (cm, ndr)” precisa Magnanini. “Una linea di motori che va dal 1.000 benzina 115 cavalli, al 2.000 turbodiesel 190. Con la particolarità, già dal lancio, del 1.600 115 cavalli con cambio DSG. Che riteniamo essere una delle motorizzazioni più interessanti per l'Italia.” Come accennato, il nuovo Karoq è più compatto rispetto al Kodiaq. Il SUV di media taglia della casa ceca “lanciato a inizio anno”, ricorda il Responsabile Press & PR di Škoda Italia. Ritornando al nuovo SUV, Magnanini aggiunge che: “Ha caratteristiche tipiche di ogni Škoda. Quindi il vano bagagli più ampio della categoria, 521 litri. La particolarità, unica nel segmento, dei sedili Varioflex. Cioè tre sedili singoli al posteriore, che possono essere rimossi singolarmente, quindi ampliando in modo infinito lo spazio fino a 1.800 litri. La particolarità di avere il massimo della tecnologia, che oggi Škoda può mettere in campo.” Tra nuovi sistemi infotainment, aggiornati navigatori satellitari e la “connettività estesa” preziosa anche nell'assistenza. “Siamo pronti alla commercializzazione”, indica poi Giorgio Magnanini. “Inizierà con la prevendita nel corso del mese di ottobre. Con l'arrivo nelle concessionarie per metà o fine gennaio 2018. Il Karoq avrà un listino molto interessante. Ci stiamo lavorando. Possiamo dire che per una versione ottimamente equipaggiata, con fari full-LED, navigatore satellitare, sensori e quant'altro e una motorizzazione 1.600 115 cavalli, saremo sul mercato intorno ai 27.000,00 Euro. Che riteniamo essere un prezzo più che giusto.” Protagonista allo stand anche la concept car Vision E. “La visione del futuro” secondo Škoda, precisa poi il Responsabile Press & PR di Škoda Italia. “Ma non un futuro remoto, un futuro che è veramente dietro le porte. Il nostro nuovo SUV a trazione elettrica, che arriverà nel 2020, Vision E lo prefigura in maniera molto vicina.” Aggiungendo, a proposito dell'accennato mezzo: “Una carrozzeria crossover, la trazione integrala data da due motori elettrici e un'autonomia di 500 km. Maggiori dettagli ovviamente seguiranno nei prossimi anni, ma è una chiara indicazione della strada che Škoda ha scelto e che ha iniziato a percorrere” ha concluso. [post_title] => Skoda: il nuovo Karoq sotto i riflettori di Francoforte [INTERVISTA] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => skoda-il-nuovo-karoq-sotto-i-riflettori-di-francoforte-intervista [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-09-19 19:20:41 [post_modified_gmt] => 2017-09-19 17:20:41 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=441561 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Skoda: il nuovo Karoq sotto i riflettori di Francoforte [INTERVISTA]

Parola al Responsabile per la Comunicazione, Giorgio Magnanini

Skoda al Salone di Francoforte 2017 – La casa boema presenta il suo nuovo SUV compatto e una futuristica concept car
Skoda: il nuovo Karoq sotto i riflettori di Francoforte [INTERVISTA]

“Arriviamo nel segmento importantissimo e competitivo dei SUV compatti” afferma subito Giorgio Magnanini, Responsabile Press & PR di Škoda Italia, parlando del nuovo Karoq mostrato al Salone di Francoforte 2017.

Come accennato, si tratta di un veicolo compatto. “Quattro metri e 38 (cm, ndr)” precisa Magnanini. “Una linea di motori che va dal 1.000 benzina 115 cavalli, al 2.000 turbodiesel 190. Con la particolarità, già dal lancio, del 1.600 115 cavalli con cambio DSG. Che riteniamo essere una delle motorizzazioni più interessanti per l’Italia.”

Come accennato, il nuovo Karoq è più compatto rispetto al Kodiaq. Il SUV di media taglia della casa ceca “lanciato a inizio anno”, ricorda il Responsabile Press & PR di Škoda Italia. Ritornando al nuovo SUV, Magnanini aggiunge che: “Ha caratteristiche tipiche di ogni Škoda. Quindi il vano bagagli più ampio della categoria, 521 litri. La particolarità, unica nel segmento, dei sedili Varioflex. Cioè tre sedili singoli al posteriore, che possono essere rimossi singolarmente, quindi ampliando in modo infinito lo spazio fino a 1.800 litri. La particolarità di avere il massimo della tecnologia, che oggi Škoda può mettere in campo.” Tra nuovi sistemi infotainment, aggiornati navigatori satellitari e la “connettività estesa” preziosa anche nell’assistenza.

“Siamo pronti alla commercializzazione”, indica poi Giorgio Magnanini. “Inizierà con la prevendita nel corso del mese di ottobre. Con l’arrivo nelle concessionarie per metà o fine gennaio 2018. Il Karoq avrà un listino molto interessante. Ci stiamo lavorando. Possiamo dire che per una versione ottimamente equipaggiata, con fari full-LED, navigatore satellitare, sensori e quant’altro e una motorizzazione 1.600 115 cavalli, saremo sul mercato intorno ai 27.000,00 Euro. Che riteniamo essere un prezzo più che giusto.”

Protagonista allo stand anche la concept car Vision E. “La visione del futuro” secondo Škoda, precisa poi il Responsabile Press & PR di Škoda Italia. “Ma non un futuro remoto, un futuro che è veramente dietro le porte. Il nostro nuovo SUV a trazione elettrica, che arriverà nel 2020, Vision E lo prefigura in maniera molto vicina.” Aggiungendo, a proposito dell’accennato mezzo: “Una carrozzeria crossover, la trazione integrala data da due motori elettrici e un’autonomia di 500 km. Maggiori dettagli ovviamente seguiranno nei prossimi anni, ma è una chiara indicazione della strada che Škoda ha scelto e che ha iniziato a percorrere” ha concluso.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati