WP_Post Object ( [ID] => 446391 [post_author] => 58 [post_date] => 2017-10-09 11:19:46 [post_date_gmt] => 2017-10-09 09:19:46 [post_content] => Probabilmente non è tra i marchi di gomme più conosciuti nel nostro paese, ma Nokian rimane comunque un pioniere e un caposaldo all'interno del settore, soprattutto per la sua grandissima esperienza sui terreni impervi del nord Europa. La fabbrica sorge nella città finlandese omonima ed è stata fondata nel lontano 1898, convertendo la produzione da semplice gomma a pneumatici solo nel 1925. Nel 1934 offre al mercato nordeuropeo il primo pneumatico invernale per autocarri adatto alle superfici innevate mentre solo 2 anni dopo verrà commercializzato Nokian "Hakkapeliitta", il primo pneumatico invernale per vetture stradali. La produzione è continuata fino ai giorni nostri battendo record su record di velocità sulle varie tipologie di asfalto e con diverse categorie di veicoli, dalle berline ai trattori fino ai camion. È inoltre uno dei pochi brand di pneumatici che può vantare un centro prove situato in Lapponia ad Ivalo, capace di simulare condizioni estreme per lo sviluppo degli pneumatici invernali. Nokian rappresenta una realtà più che affermata in oltre 60 paesi, con una quota di mercato di oltre il 67% per i soli pneumatici invernali e comprende quasi il 97% di tutte le misure di pneumatici esistenti. Offre infatti due gamme di prodotti differenti, per inverno ed estivi, entrambe suddivise tra vetture e SUV con diverse tipologie a seconda delle categorie di velocità.  Abbiamo recentemente partecipato ad un evento al circuito austriaco del RedBull Ring atto alla promozione intera del nome Nokian Tyres per sperimentare e testare le qualità costruttive dei loro pneumatici. Ospite d'eccezione e ambasciatore del marchio finlandese è il celebre Mika Häkkinen, il due volte campione del mondo di Formula 1 e esperto di guida sportiva anche grazie alla sua presenza nel campionato DTM. Durante i giorni in sua compagnia abbiamo potuto carpire il suo pensiero riguardo all'importanza dei pneumatici nella vita reale, rappresentando l'unico mezzo di contatto che il nostro veicolo ha con il manto stradale. Ha precisato più volte come un buon pneumatico, nelle migliori condizioni a lui adatte, possa fare la differenza fra la vita e la morte offrendo quindi un miglior comportamento su strada e una migliore risposta del veicolo in ogni situazione. Sempre più spesso si tende a risparmiare sul treno di gomme da acquistare ma Mika sottolinea più volte quanto magari quei 2/300 euro risparmiati potrebbero influire sulla nostra vita. "La differenza tra un buon pneumatico e uno scadente? Basta avere un po di esperienza e te ne accorgi subito, senti come la vettura non fa presa sull'asfalto, senti la gomma che si spalma in curva e non sostiene la stabilità della vettura, oltre a cambiarne ovviamente la direzione. Acquistare un buon pneumatico è il miglior investimento che si possa fare per viaggiare sicuri [...] Dopo il mio incidente del '95 in Australia ho avuto modo di fermarmi un attimo a pensare a cosa fosse importante per me e per la mia vita. Ho capito quanto ho rischiato di perdere per colpa di una foratura accidentale ad una gomma", afferma l'ex pilota di Formula 1 finlandese. Freni e soprattutto gomme sono infatti delle componenti su cui non bisogna sorvolare e proprio per questo Nokian da anni impiega ingenti risorse alla scoperta delle migliori tecnologie al servizio della sicurezza alla guida, con soluzioni innovative che ad oggi interessano gran parte della sua gamma di pneumatici. Tra le soluzioni adottate da Nokian troviamo l'impiego dell'aramide (una fibra composita e altamente resistente) sulla spalla dei pneumatici per assicurare maggior robustezza al pneumatico e minor deformazione a fronte di ingenti forze laterali. Un pneumatico più resistente assicura infatti anche una miglior tenuta se sforzato in modo significativo. Grande attenzione è inoltre riposta per la progettazione del disegno dei pneumatici invernali e termici, assicurando un design tale che permetta di far defluire in modo più efficace possibile la neve e l'acqua, limitando quindi la probabilità di acquaplaning. Ma il disegno del battistrada, oltre a far defluire in modo efficiente i liquidi, ottimizza anche il rumore da rotolamento e il rumore prodotto dai fruscii aerodinamici durante la marcia: tutto questo è costantemente monitorato da Nokian durante la produzione di ogni modello di pneumatico, cercando di raggiungere il miglior risultato possibile sotto ogni aspetto. Abbiamo quindi avuto modo di testare "con mano" le performance dei pneumatici Nokian sia in pista ma anche sullo sterrato, grazie alla linea Rockproof, progettata apposta per l'offroad estremo e più impegnativo. Sul circuito austriaco del RedBull Ring, la gamma estiva zLine ad alte prestazioni ha saputo sorprenderci alla guida di vetture performanti come la Mercedes Classe E43 AMG guidata da Mika Häkkinen e le più sportive Nissan 370z e KTM X-Bow: la mescola estremamente morbida di questi pneumatici offre una tenuta sorprendente sia sull'asciutto ma soprattutto anche nelle condizioni avverse in cui ci siamo trovati. Il disegno lucido delle scanalature e la loro ingegnosa disposizione lungo il battistrada hanno permesso alle vetture di continuare a circolare anche sotto ad un terribile temporale, senza mostrare alcun segno di cedimento anche dopo un elevato numero di giri di pista. Zline rappresenta quindi una delle migliori soluzioni per chi ricerca un pneumatico performante fino ad oltre 300 km/h ma che riesca a garantire la miglior sicurezza possibile anche in condizioni avverse del meteo. Allo stesso modo, la linea Rockproof da fuoristrada è riuscita a sorprenderci grazie una presa stratosferica su ogni tipologia di percorso: fango, pietrisco, roccia, sabbia e asfalto. Unisce in un unico prodotto un pneumatico capace di sopportare lunghe percorrenze, resistere agli urti grazie al suo profilo realizzato con la tecnologia Aramid Sidewall che rinforza la spalla, ma al tempo stesso capace di offrire un'ottima manovrabilità su asfalto e off-road grazie alla sua mescola morbida capace di fare perfettamente presa su ogni superficie. [post_title] => Con Mika Häkkinen al RedBull Ring per testare i pneumatici Nokian Tyres [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => con-mika-hakkinen-al-redbull-ring-per-testare-i-pneumatici-nokian-tyres-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-10-09 11:19:46 [post_modified_gmt] => 2017-10-09 09:19:46 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=446391 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Con Mika Häkkinen al RedBull Ring per testare i pneumatici Nokian Tyres [VIDEO]

Sicurezza e sportività made in Finlandia

Mika Häkkinen è ambasciatore di Nokian Tyres: scopriamo la gamma - Dopo anni di successi e nel mondo delle corse, il due volte campione del mondo di Formula 1 Mika Häkkinen è diventato un portavoce della sicurezza al volante, associandosi ad uno dei marchi di pneumatici con più esperienza sui terreni invernali, ma non solo. Saliamo a bordo con lui per scoprire le loro performance.

Probabilmente non è tra i marchi di gomme più conosciuti nel nostro paese, ma Nokian rimane comunque un pioniere e un caposaldo all’interno del settore, soprattutto per la sua grandissima esperienza sui terreni impervi del nord Europa. La fabbrica sorge nella città finlandese omonima ed è stata fondata nel lontano 1898, convertendo la produzione da semplice gomma a pneumatici solo nel 1925. Nel 1934 offre al mercato nordeuropeo il primo pneumatico invernale per autocarri adatto alle superfici innevate mentre solo 2 anni dopo verrà commercializzato Nokian “Hakkapeliitta“, il primo pneumatico invernale per vetture stradali. La produzione è continuata fino ai giorni nostri battendo record su record di velocità sulle varie tipologie di asfalto e con diverse categorie di veicoli, dalle berline ai trattori fino ai camion.

È inoltre uno dei pochi brand di pneumatici che può vantare un centro prove situato in Lapponia ad Ivalo, capace di simulare condizioni estreme per lo sviluppo degli pneumatici invernali. Nokian rappresenta una realtà più che affermata in oltre 60 paesi, con una quota di mercato di oltre il 67% per i soli pneumatici invernali e comprende quasi il 97% di tutte le misure di pneumatici esistenti. Offre infatti due gamme di prodotti differenti, per inverno ed estivi, entrambe suddivise tra vetture e SUV con diverse tipologie a seconda delle categorie di velocità.  Abbiamo recentemente partecipato ad un evento al circuito austriaco del RedBull Ring atto alla promozione intera del nome Nokian Tyres per sperimentare e testare le qualità costruttive dei loro pneumatici. Ospite d’eccezione e ambasciatore del marchio finlandese è il celebre Mika Häkkinen, il due volte campione del mondo di Formula 1 e esperto di guida sportiva anche grazie alla sua presenza nel campionato DTM.

Durante i giorni in sua compagnia abbiamo potuto carpire il suo pensiero riguardo all’importanza dei pneumatici nella vita reale, rappresentando l’unico mezzo di contatto che il nostro veicolo ha con il manto stradale. Ha precisato più volte come un buon pneumatico, nelle migliori condizioni a lui adatte, possa fare la differenza fra la vita e la morte offrendo quindi un miglior comportamento su strada e una migliore risposta del veicolo in ogni situazione. Sempre più spesso si tende a risparmiare sul treno di gomme da acquistare ma Mika sottolinea più volte quanto magari quei 2/300 euro risparmiati potrebbero influire sulla nostra vita.

La differenza tra un buon pneumatico e uno scadente? Basta avere un po di esperienza e te ne accorgi subito, senti come la vettura non fa presa sull’asfalto, senti la gomma che si spalma in curva e non sostiene la stabilità della vettura, oltre a cambiarne ovviamente la direzione. Acquistare un buon pneumatico è il miglior investimento che si possa fare per viaggiare sicuri […] Dopo il mio incidente del ’95 in Australia ho avuto modo di fermarmi un attimo a pensare a cosa fosse importante per me e per la mia vita. Ho capito quanto ho rischiato di perdere per colpa di una foratura accidentale ad una gomma“, afferma l’ex pilota di Formula 1 finlandese.

Freni e soprattutto gomme sono infatti delle componenti su cui non bisogna sorvolare e proprio per questo Nokian da anni impiega ingenti risorse alla scoperta delle migliori tecnologie al servizio della sicurezza alla guida, con soluzioni innovative che ad oggi interessano gran parte della sua gamma di pneumatici.

Tra le soluzioni adottate da Nokian troviamo l’impiego dell’aramide (una fibra composita e altamente resistente) sulla spalla dei pneumatici per assicurare maggior robustezza al pneumatico e minor deformazione a fronte di ingenti forze laterali. Un pneumatico più resistente assicura infatti anche una miglior tenuta se sforzato in modo significativo. Grande attenzione è inoltre riposta per la progettazione del disegno dei pneumatici invernali e termici, assicurando un design tale che permetta di far defluire in modo più efficace possibile la neve e l’acqua, limitando quindi la probabilità di acquaplaning. Ma il disegno del battistrada, oltre a far defluire in modo efficiente i liquidi, ottimizza anche il rumore da rotolamento e il rumore prodotto dai fruscii aerodinamici durante la marcia: tutto questo è costantemente monitorato da Nokian durante la produzione di ogni modello di pneumatico, cercando di raggiungere il miglior risultato possibile sotto ogni aspetto.

Abbiamo quindi avuto modo di testare “con mano” le performance dei pneumatici Nokian sia in pista ma anche sullo sterrato, grazie alla linea Rockproof, progettata apposta per l’offroad estremo e più impegnativo. Sul circuito austriaco del RedBull Ring, la gamma estiva zLine ad alte prestazioni ha saputo sorprenderci alla guida di vetture performanti come la Mercedes Classe E43 AMG guidata da Mika Häkkinen e le più sportive Nissan 370z e KTM X-Bow: la mescola estremamente morbida di questi pneumatici offre una tenuta sorprendente sia sull’asciutto ma soprattutto anche nelle condizioni avverse in cui ci siamo trovati. Il disegno lucido delle scanalature e la loro ingegnosa disposizione lungo il battistrada hanno permesso alle vetture di continuare a circolare anche sotto ad un terribile temporale, senza mostrare alcun segno di cedimento anche dopo un elevato numero di giri di pista. Zline rappresenta quindi una delle migliori soluzioni per chi ricerca un pneumatico performante fino ad oltre 300 km/h ma che riesca a garantire la miglior sicurezza possibile anche in condizioni avverse del meteo. Allo stesso modo, la linea Rockproof da fuoristrada è riuscita a sorprenderci grazie una presa stratosferica su ogni tipologia di percorso: fango, pietrisco, roccia, sabbia e asfalto. Unisce in un unico prodotto un pneumatico capace di sopportare lunghe percorrenze, resistere agli urti grazie al suo profilo realizzato con la tecnologia Aramid Sidewall che rinforza la spalla, ma al tempo stesso capace di offrire un’ottima manovrabilità su asfalto e off-road grazie alla sua mescola morbida capace di fare perfettamente presa su ogni superficie.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati