Allergie in auto: come prevenirle

Allergie in auto: come prevenirle

Fondamentale la pulizia del filtro antipolline. E attenzione al climatizzatore

Le allergie sono sempre fastidiose, anche in auto. Ecco come combatterle quando si è alla guida
Allergie in auto: come prevenirle

Un tempo i problemi per gli automobilisti che soffrivano di allergie arrivavano solo in primavera, ma oggi (anche a causa delle polveri sottili che invadono le nostre città) c’è da stare attenti tutto l’anno.

E se qualcuno pensa che le allergie in auto siano poca cosa, sappia che starnuti continui possono far chiudere gli occhi per qualche secondo. Una situazione che, quando c’è molto traffico o si guida a velocità sostenute, può avere gravi conseguenze.

Come fare allora per combattere (o meglio ancora prevenire) le allergie in auto? Ecco alcuni consigli che certamente vi torneranno utili.

 

Prove allergiche e farmaci

Il primo consiglio (banale ma neanche troppo) è quello di andare dal medico. Solo un esame presso uno specialista saprà infatti dirvi quali sono le vostre allergie e quali contromisure dovete adottare per combatterle. Dunque prenotate una visita da un medico e fatevi prescrivere i farmaci da usare contro la vostra allergia. Farmaci che dovrete sempre tenere in auto nel caso vi venga un “attacco” di starnuti a raffica.

Ovviamente cercate di usare le medicine con estrema cautela per evitare che queste vi causino un colpo di sonno improvviso (altrimenti avrete due problemi anziché uno). Oggi i moderni farmaci non dovrebbero portare sonnolenza, ma è sempre bene leggere il foglietto illustrativo.

 

Pulizia interni e filtro antipolline

Avere un’auto sporca non aiuta certamente a combattere le allergie. Per questo motivo un’altra precauzione da prendere prima di mettersi alla guida è assicurarsi che la macchina sia pulita.

Sia chiaro, non vi stiamo dicendo che l’auto dovrà riflettere come uno specchio, ma eliminare briciole, erba, terra e altra sporcizia che solitamente si deposita nell’auto (per terra o sui sedili) vi sarà d’aiuto anche contro la vostra allergia.

Dal momento poi che il nemico numero uno è il polline, la manutenzione del filtro antipolline diventa fondamentale. Il filtro antipolline purifica l’aria all’interno del veicolo bloccando le particelle dell’inquinamento e i cattivi odori provenienti dall’esterno, ma proprio a causa della sua funzione tende a saturarsi di polline, polveri, fogliame e persino insetti.

Per questo motivo è buona norma sostituirlo almeno una volta all’anno o comunque dopo aver percorso 12-15mila km circa. Certo, la sostituzione si paga, ma la vostra salute ne trarrà giovamento.

 

Come usare il climatizzatore

I finestrini aperti favoriscono l’ingresso di allergeni e per questo motivo andrebbero chiusi. Attenzione però a usare il climatizzatore, perché un suo utilizzo errato può peggiorare la vostra allergia e provocarvi anche mal di gola, torcicollo e persino malanni.

Non esagerate quindi con la potenza e regolate le bocchette di ventilazione per permettere una diffusione uniforme dell’aria, ricordandovi che la differenza di temperatura tra capo e arti inferiori dev’essere al massimo di 3°C. Se poi indossate delle scarpe aperte non indirizzate il getto d’aria sui piedi. Evitate anche l’opzione di riciclo dell’aria, in quanto potreste respirare gli allergeni catturati.

Infine ricordatevi di fare la manutenzione. Ogni 2-3 anni (soprattutto se la macchina non è nuovissima) ricaricate l’aria condizionata ed effettuate una regolare pulizia dell’impianto di climatizzazione.

 

Animali in auto

Capitolo animali. Sappiamo che è difficile rinunciare ai nostri amici a quattro zampe, ma se siete allergici dovreste evitare di portarli con voi in auto. Gli animali infatti, anche se puliti, lasciano sempre qualche pelo in giro che potrebbe darvi fastidio durante la guida.

Il consiglio per chi è allergico è quello di viaggiare senza animali (del resto il medico può anche sconsigliarvi di tenerli in casa) ma se proprio non potete farne a meno procedete a una pulizia veloce dell’auto una volta giunti a destinazione.

Sappiate infine che in macchina gli animali vanno tenuti in gabbia oppure sui sedili posteriori (nel caso installate una rete divisoria) e mai al fianco del guidatore.

 

Allergie in auto: ultimi consigli

La concentrazione di polline nell’aria è maggiore durante le ore centrali della giornata, per cui sarebbe preferibile guidare di prima mattina oppure in tarda serata.

Dal momento però che le esigenze di lavoro o familiari non possono certo impedirvi di usare la macchina negli altri orari, un consiglio è quello di evitare il transito presso i parchi, i viali alberati e le zone verdi in generale. In questo modo si limita ulteriormente il rischio di imbattersi in alte concentrazioni di polline e di peggiorare l’allergia.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Guide e utilità

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati