McLaren BP23: potrebbe essere così la prossima hypercar britannica? [RENDERING]

McLaren BP23: potrebbe essere così la prossima hypercar britannica? [RENDERING]

Si pensa che possa avere 1.000 cavalli di potenza

McLaren BP23 – Un'ipotesi sul possibile aspetto della nuova sportiva a elevate prestazioni realizzata dalla casa di Woking
McLaren BP23: potrebbe essere così la prossima hypercar britannica? [RENDERING]

BP23, per ora, è il nome in codice della vociferata nuova hypercar di McLaren. Dopo qualche foto d’anteprima dedicata a un prototipo, in rete spunta anche un esercizio stilistico che prova a immaginarne le forme.

E.Milano firma un’elaborazione grafica che trae ispirazione dall’accennato esemplare di prova, arricchito da nuovi elementi aerodinamici, nonché tecnici, che suggeriscono le doti sportive della futura vettura dello storico marchio britannico. Già dalle anticipazioni si è colto un certo legame con l’ultima 720S, anche qui osservando soprattutto la zona frontale e i caratteristi gruppi ottici che consentono di identificarla. Non mancano comunque elementi peculiari, in particolare le propaggini laterali che rafforzano l’impostazione scolpita delle fiancate e il caratteristico airscope sul tetto. Scelte che ricordano quanto fatto da Mercedes-AMG sull’estrema Project One, introdotta non molto tempo fa al Salone di Francoforte 2017.

Ritornando alla citata McLaren BP23, continuano i rumors relativi alla dotazione tecnica. Non ci sono dettagli precisi ed è necessario l’uso del condizionale, dato che il sistema propulsivo presente sotto la sua pelle metallica potrebbe essere di tipo ibrido. Un’architettura forse realizzata attorno e legata al classico V8 di 4.0 litri bi-turbo della casa di Woking. La potenza massima potrebbe raggiungere i 1.000 cavalli, un livello elevatissimo, che si tradurrebbe in prestazioni altrettanto altisonanti. Si ipotizza una velocità attorno ai 400 km/h, se non superiore.

La vettura potrebbe essere prodotto in soli 106 esemplari, e si suppone proposte a cifre notevoli. Ma l’aspetto altrettanto interessante e, per alcuni, probabilmente “intrigante”, è la posizione di guida all’interno dell’abitacolo. Il sedile di chi conduce è accentrato rispetto a quelli dedicati ai passeggeri, presenti alle spalle e affiancati. Solo tre occupanti, dunque, da quanto notato dai precedenti scatti diffusi e dedicati a un esemplare in fase di sviluppo. Una scelta che riporta in auge una soluzione adottata già sull’iconica F1.

Rendering: E.Milano

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati