Peugeot 208 GTI e 308 GTI: sorelle con l’autobloccante meccanico Torsen

La sportività nascosta nella tecnica

Peugeot 208 GTI e 308 GTI - Il differenziale autobloccante meccanico a slittamento limitato Torsen è una delle dotazioni tecniche che permette alle nuove Peugeot 208 GTI e 308 GTI, sviluppate da Peugeot Sport, di offrire un divertimento di guida ad alta velocità superiore alla concorrenza.
Peugeot 208 GTI e 308 GTI: sorelle con l’autobloccante meccanico Torsen

L’interpretazione della sportività in casa Peugeot si è evoluta nel corso del tempo arrivando ai giorni nostri con l’adozione di una serie di tecnologie e innovazioni tecniche e meccaniche. Nel nostro viaggio nella storia della sportività della Casa del Leone da oggi in avanti sbarchiamo nei tempi moderni.

Siamo in un’epoca nel quale il progresso e l’innovazione raggiunta consentono al costruttore francese di proporre delle vetture sportive capaci di offrire un eccellente dinamismo di guida e un elevata senza di divertimento per chi si mette al volante. Un esempio di ciò è rappresentato dalle nuove Peugeot 208 GTI e 308 GTI.

Entrambe sviluppate dalla divisione Peugeot Sport, che ha portato nella produzione di serie quel know-how tecnico derivante dall’universo delle competizioni del motorsport, la versioni GTI di 208 e 308, oltre che lo spirito sportivo e votato alle performance che le contraddistingue, condividono un’importante dotazione tecnica rappresentata dalla presenza del differenziale autobloccante meccanico Torsen.

Di cosa si tratta? Il differenziale Torsen, termine che indica la contrazione Torque Sensing, ovvero “sensibile alla coppia”, permette al motore delle vetture che lo adottano di ripartire la coppia motrice tra le due ruote senza che i due semiassi vengano mai bloccati del tutto. Questo tipo di ripartizione ha delle concrete conseguenze sul piacere di guida, affilando risposta e reattività agli input ed esaltando l’agilità della vettura, anche a velocità sostenuta.

La differenza di feeling al volante tra un auto che adotta un unità elettronica ed una che invece utilizza un vero differenziale a slittamento limitato Torsen è immediatamente percepibile appena ci si mette alla guida. Proprio sull’immediata sensazione di fluidità della guida sportiva, la nuova Peugeot 208 GTI by Peugeot Sport pone il suo accento. Sulla compatta sportiva del Leone basta affondare il piede sull’acceleratore per rendersi conto di quanto il differenziale Torsen incida su precisione di guida e agilità, oltre ad assicurare una maggiore compostezza in staccata e una miglior motricità in uscita di curva.

Qualità dinamiche che vengono confermate anche da Paolo Andreucci, fresco vincitore del decimo titolo italiano rally con Peugeot, che a tal proposito ha dichiarato: “È un ottimo differenziale, riesce a darti buon inserimento nella fase iniziale di curva e un’ottima trazione in uscita di curva e in accelerazione. Ottimo sul bagnato con una progressione che fa invidia ad un differenziale racing”.

Se il differenziale Torsen fa egregiamente il suo lavoro sulla compatta Peugeot 208 GTI by Peugeot Sport, dove lavora insieme al motore 1.6 THP da 208 CV e 300 Nm di coppia, può dirsi altrettanto parlando della “sorella maggiore”, la nuova 308 GTI by Peugeot Sport. Su quest’ultima il differenziale autobloccante meccanico a slittamento limitato Torsen accompagna la motorizzazione 1.6 THP da 270 CV, assicurando così come sulla compatta GTI del Leone, un elevato feeling di guida.

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati

    Notizie

    Peugeot 208 GTi, primo contatto

    Il ritorno di una sigla storica della casa parigina
    La 205 GTi, in particolar modo la versione 1.9, suscita ancora oggi, dopo oltre un quarto di secolo dal suo