WP_Post Object ( [ID] => 454977 [post_author] => 51 [post_date] => 2017-10-26 16:47:15 [post_date_gmt] => 2017-10-26 14:47:15 [post_content] => Maserati - Inizia oggi Auto e Moto d'Epoca 2017 (26-29 Ottobre), la più importante fiera europea di veicoli classici e contemporanei. La kermesse motoristica padovana, giunta alla sua 34esima edizione, calamiterà l'attenzione dei circa 100.000 visitatori attesi grazie alle ben 4.500 vetture esposte da parte dei 1.600 espositori presenti su una superficie che raccoglie 11 padiglioni e ben 90.000 metri quadrati di esposizione. All'appuntamento che celebra il passato ed il presente dell'automobilismo non poteva certamente mancare il marchio Maserati forte dei suoi oltre 100 anni di vita. In tal contesto, il brand del Tridente ha preso parte al Salone di Padova 2017 con quattro vetture: tre auto storiche (la A6 1500, la 5000GT Allemano e la A6G-54 Allemano) ed una del presente (la Ghibli MY 2018). La Maserati A6 1500 ricopre un'importanza particolare perchè fu il primo modello stradale della Maserati. Il progetto nacque nel 1941 a Modena, lo sviluppo della vettura proseguì anche durante gli anni bui del conflitto e venne presentata ufficialmente al Salone di Ginevra nel 1947. La A6 1500, oltre ad essere caratterizzata dal design di Pininfarina, fu contraddistinta anche da un’importante innovazione come il telaio tubolare con elementi a sezione circolare che non a caso ottenne un immediato successo tra la stampa specializzata ed il pubblico. La Maserati 5000 GT Allemano fu presentata al Salone di Torino del 1959 e fu l’indiscussa regina della manifestazione motoristica italiana. La vettura carrozzata da Touring venne soprannominata "Scià di Persia" e ne vennero prodotti solamente 3 esemplari che bastarono a consolidare ulteriormente l’autorevolezza del marchio del Tridente sul mercato mondiale. Quando il rapporto di collaborazione con Touring volse al termine, altri illustri carrozzieri si affacciarono al progetto: Pininfarina, Monterosa, Ghia, Frua ma soprattutto Allemano che arrivò a monopolizzare l'intera produzione fornendo a Maserati la maggioranza delle carrozzerie. La Maserati A6G-54 Allemano ripropose il tema della vettura di media cilindrata ad alte prestazioni da utilizzare sia in versione stradale che in versione più estrema destinata alle competizioni. L’allestimento della vettura fu commissionato a diversi importanti carrozzieri quali Zagato, Frua ed Allemano. Il primo si concentrò su una carrozzeria aggressiva e funzionale, frutto di una lavorazione artigianale sempre diversa nei dettagli. Frua scelse la strada della forte personalizzazione dei modelli (Coupè e Spyder), espressa in audaci abbinamenti di colori. Allemano, invece, studiò vetture dal design lineare che realizzò con esecuzioni accurate adatte a vetture granturismo di gran prestigio. Dal passato si torna ai giorni nostri con la Maserati Ghibli GranSport MY 2018. Il nuovo allestimento GranSport è stato concepito dalla casa del Tridente per rispondere alle esigenze di tutti quei clienti che sono alla ricerca di una una maggiore sportività nel segmento delle berline di fascia alta. Gli esterni della GranSport sono caratterizzati infatti da gruppi ottici Full LED adattivi, dalle le pinze freno di colore Rosso e dai cerchi da 20" Urano diamantati, dalle le minigonne in tinta vettura, dagli inserti Black Piano sul paraurti anteriore, dagli inserti blu sia sul logo Tridente sia su quello Saetta, e dalla scritta "GranSport" sul parafango anteriore. Gli interni della Maserati Ghibli GranSport MY 2018 sono invece caratterizzati dai sedili sportivi completamente in pelle con regolazione elettrica a 12 vie, dal volante sportivo corredato dalle palette del cambio in acciaio e dalla pedaliera sportiva anch'essa in acciaio. [post_title] => Maserati protagonista ad Auto e Moto d'Epoca 2017 [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => maserati-protagonista-ad-auto-e-moto-depoca-2017-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-10-26 17:12:17 [post_modified_gmt] => 2017-10-26 15:12:17 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=454977 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Maserati protagonista ad Auto e Moto d’Epoca 2017 [FOTO]

Autentico ponte tra passato e presente

Maserati ha voluto prendere parte al Salone di Padova 2017 con quattro vetture: tre auto storiche (la A6 1500, la 5000GT Allemano e la A6G-54 Allemano) ed una del presente (la Ghibli GranSport MY 2018).

Maserati – Inizia oggi Auto e Moto d’Epoca 2017 (26-29 Ottobre), la più importante fiera europea di veicoli classici e contemporanei. La kermesse motoristica padovana, giunta alla sua 34esima edizione, calamiterà l’attenzione dei circa 100.000 visitatori attesi grazie alle ben 4.500 vetture esposte da parte dei 1.600 espositori presenti su una superficie che raccoglie 11 padiglioni e ben 90.000 metri quadrati di esposizione.

All’appuntamento che celebra il passato ed il presente dell’automobilismo non poteva certamente mancare il marchio Maserati forte dei suoi oltre 100 anni di vita. In tal contesto, il brand del Tridente ha preso parte al Salone di Padova 2017 con quattro vetture: tre auto storiche (la A6 1500, la 5000GT Allemano e la A6G-54 Allemano) ed una del presente (la Ghibli MY 2018).

La Maserati A6 1500 ricopre un’importanza particolare perchè fu il primo modello stradale della Maserati. Il progetto nacque nel 1941 a Modena, lo sviluppo della vettura proseguì anche durante gli anni bui del conflitto e venne presentata ufficialmente al Salone di Ginevra nel 1947. La A6 1500, oltre ad essere caratterizzata dal design di Pininfarina, fu contraddistinta anche da un’importante innovazione come il telaio tubolare con elementi a sezione circolare che non a caso ottenne un immediato successo tra la stampa specializzata ed il pubblico.

La Maserati 5000 GT Allemano fu presentata al Salone di Torino del 1959 e fu l’indiscussa regina della manifestazione motoristica italiana. La vettura carrozzata da Touring venne soprannominata “Scià di Persia” e ne vennero prodotti solamente 3 esemplari che bastarono a consolidare ulteriormente l’autorevolezza del marchio del Tridente sul mercato mondiale. Quando il rapporto di collaborazione con Touring volse al termine, altri illustri carrozzieri si affacciarono al progetto: Pininfarina, Monterosa, Ghia, Frua ma soprattutto Allemano che arrivò a monopolizzare l’intera produzione fornendo a Maserati la maggioranza delle carrozzerie.

La Maserati A6G-54 Allemano ripropose il tema della vettura di media cilindrata ad alte prestazioni da utilizzare sia in versione stradale che in versione più estrema destinata alle competizioni. L’allestimento della vettura fu commissionato a diversi importanti carrozzieri quali Zagato, Frua ed Allemano. Il primo si concentrò su una carrozzeria aggressiva e funzionale, frutto di una lavorazione artigianale sempre diversa nei dettagli. Frua scelse la strada della forte personalizzazione dei modelli (Coupè e Spyder), espressa in audaci abbinamenti di colori. Allemano, invece, studiò vetture dal design lineare che realizzò con esecuzioni accurate adatte a vetture granturismo di gran prestigio.

Dal passato si torna ai giorni nostri con la Maserati Ghibli GranSport MY 2018. Il nuovo allestimento GranSport è stato concepito dalla casa del Tridente per rispondere alle esigenze di tutti quei clienti che sono alla ricerca di una una maggiore sportività nel segmento delle berline di fascia alta. Gli esterni della GranSport sono caratterizzati infatti da gruppi ottici Full LED adattivi, dalle le pinze freno di colore Rosso e dai cerchi da 20″ Urano diamantati, dalle le minigonne in tinta vettura, dagli inserti Black Piano sul paraurti anteriore, dagli inserti blu sia sul logo Tridente sia su quello Saetta, e dalla scritta “GranSport” sul parafango anteriore. Gli interni della Maserati Ghibli GranSport MY 2018 sono invece caratterizzati dai sedili sportivi completamente in pelle con regolazione elettrica a 12 vie, dal volante sportivo corredato dalle palette del cambio in acciaio e dalla pedaliera sportiva anch’essa in acciaio.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati