Peugeot 308 GTI e 308 Racing Cup: quando strada e pista si mescolano [VIDEO]

Peugeot 308 GTI e 308 Racing Cup: quando strada e pista si mescolano [VIDEO]

Due anime della stessa vocazione ad emozionare

La guida sportiva di Peugeot assume forme differenti ma vicine tra loro come nel caso della 308 GTI by Peugeot Sport e della 308 Racing Cup. Una in strada e l’altra in pista, condividono entrambe lo spirito del Leone per il dinamismo, le performance e la sportività.
Peugeot 308 GTI e 308 Racing Cup: quando strada e pista si mescolano [VIDEO]

Portare le emozioni di un’auto da corsa nella guida di tutti i giorni è l’obiettivo primario per il quale lavorano i tecnici di Peugeot Sport, un fine ultimo che si concretizza sulla versione GTI dei modelli di serie del Leone e che, in quest’ultima tappa del viaggio in compagnia di Peugeot che ci ha condotto al Salone Auto e Moto d’Epoca di Padova, ci porta a scoprire lo stretto legame tra due sorelle: la prima da strada, la Peugeot 308 GTI, e la seconda da corsa, la Peugeot 308 Racing Cup.

Le due vetture del Leone sono accomunate dallo spirito votato ad esaltare performance e velocità, ma ognuna delle due lo fa a modo suo e con le dovute differenze. In ogni caso lo sviluppo dell’una è stato utile all’altra, con la 308 GTI che ha portato in strada delle caratteristiche tipiche da vettura da corsa e la 308 Racing Cup che invece ha adottato soluzioni che la rendono piacevole da guidare.

Sotto un velo di discrezione tipico di chi esteticamente non vuole ostentare le capacità di performance con elementi particolarmente vistosi, la nuova Peugeot 308 GTI fa leva su un look sportivo tutt’altro che eccessivo, ma su una dotazione meccanica di altissimo valore. Stiamo parlando del motore quattro cilindri turbo benzina THP da 1.6 litri che eroga 270 CV di potenza e 330 Nm di coppia massima. Se a ciò aggiungiamo il peso contenuto della vettura, appena 1.280 kg, per un rapporto peso/potenza di 4,46 kg/CV ecco che ci troviamo di fronte a una compatta veloce, agile e scattante come poche. La 308 GTI, dotata di cambio manuale a 6 rapporti, è in grado di passare da 0 a 100 km/h in 6 secondi e di raggiungere i 250 km/h di velocità massima.

Se la Peugeot 308 GTI è capace di non sentirsi a disagio nell’affrontare i cordoli e le accelerazioni in pista, all’esaltazione “corsaiola” ci pensa la sorella: la Peugeot 308 Racing Cup. Stiamo parlando di una vettura progettata per la pista come dichiara esplicitamente la sua conformazione estetica caratterizzata dalle carreggiate allargate e dall’enorme alettone montato sulla coda. Privata di tutto ciò che è superfluo e che appesantisce la vettura, la 308 Racing Cup ferma l’ago della bilancia a 1.100 chilogrammi.

Dotata di roll-bar, volante da corsa in Alcantara e strumentazione digitale “racing”, la Peugeot 308 Racing Cup è spinta dallo stesso motore della 308 GTI, ovvero il 1.6 THP, aggiornato però con la turbina della 208 T16 R5 da Rally di Paolo Andreucci, che consente al propulsore della vettura da corsa di erogare 308 CV di potenza. Al rivisitato propulsore è abbinata la trazione anteriore ed il cambio sequenziale SADEV a 6 marce, oltre all’impianto frenante Brembo e ad un differenziale Torsen da corsa più aggressivo rispetto a quello adottato dalla 308 GTI.

Sia in pista che in strada, la 308 GTI e la 308 Racing Cup sono entrambe foriere di forti emozioni per gli amanti della guida sportiva e dell’alta velocità.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati