Opel: riduzione dei modelli per sviluppare competenze nell’elettrico

Manovra che rientrerebbe nel piano del Gruppo PSA

Opel - Da poco all'interno del Gruppo PSA, il costruttore di Ruesselsheim punta ad acquisire competenze nella tecnologia elettrica ed approdare in nuovi mercati considerati un tabù in passato.
Opel: riduzione dei modelli per sviluppare competenze nell’elettrico

Opel dovrebbe ridurre il numero di modelli attualmente in vendita per concentrarsi in altri segmenti, ma soprattutto continuare a sviluppare ed acquisire competenze nella tecnologia elettrica. Secondo quanto riferito dal Frankfurter Allgemeine Zeitung, l’ex marchio della General Motors, passato all’interno del Gruppo PSA nel corso di questa estate, concorrerà in nuovi mercati che in passato, sotto l’egida dell’azienda statunitense, erano considerati un tabù.

Tali cambiamenti sono tra i punti chiave del nuovo piano di ristrutturazione di Opel che sarà presentato giovedì 9 novembre dal CEO Michael Lohscheller. Nella conferenza stampa, che avrà luogo presso la sede di Ruesselsheim, presenzierà anche il CEO del Gruppo PSA, Carlos Tavares.

Il centro tecnico di Opel a Ruesselsheim si tramuterà in un centro di competenza per i servizi di ingegneria, e si concentrerà sull’elettrificazione parziale di tutti i modelli dei marchi del Gruppo PSA. I modelli futuri si avvarranno della tecnologia del Gruppo con piattaforme, motori e trasmissioni francesi per ridurre notevolmente i costi. Tutto questo permetterà ad Opel di raggiungere tutti gli obiettivi in merito al risparmio di carburante e la riduzione delle emissioni di CO2.

Il piano di ristrutturazione segue una strategia simile a quella introdotta da Tavares per riportare redditività ai marchi del Gruppo PSA dopo anni in rosso. Opel avrà come obiettivo quello di ripartire nel 2019 con un margine operativo del 2% nel 2020.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati