Gruppo Volkswagen e Google: partnership per l’impiego di computer quantistici

Gruppo Volkswagen e Google: partnership per l’impiego di computer quantistici

La divisione italiana intende fare progressi in tre aree di sviluppo

Gruppo Volkswagen - Dopo aver annunciato la collaborazione con Google al Web Summit 2017 di Lisbona, le due aziende svilupperanno competenze specifiche ed effettueranno una ricerca applicata con team di esperti che lavoreranno in sinergia tramite l’utilizzo dei computer dell’azienda statunitense, che saranno in grado di risolvere complessi compiti in maniera più veloce rispetto ai computer tradizionali.
Gruppo Volkswagen e Google: partnership per l’impiego di computer quantistici

Intenzionato a fare progressi nell’informatica quantistica, al Web Summit 2017 di Lisbona il Gruppo Volkswagen annuncia la partnership con Google: lo scopo sarà quello di sviluppare competenze specifiche ed effettuare una ricerca applicata con team di esperti del Gruppo e di Google che lavoreranno in sinergia tramite l’utilizzo dei computer dell’azienda statunitense. I computer saranno in grado di risolvere complessi compiti in maniera più veloce rispetto a computer tradizionali

Sono tre le aree di sviluppo su cui il Gruppo Volkswagen Italia intende fare progressi: sviluppi legati all’ottimizzazione del traffico; simulazione di strutture per nuovi materiali e lavorare sull’intelligenza artificiale con nuovi processi di machine learning. Inoltre sarà esplorato il potenziale del computer in diversi ambiti

Il primo riguarda un ulteriore sviluppo dell’ottimizzazione del traffico. Partendo da un progetto di ricerca già completato con successo, oltre alla riduzione dei tempi di viaggio, terranno in considerazione variabili aggiuntive, come sistemi di assistenza nel traffico urbano, stazioni di ricarica disponibili o posti auto vacanti.

Il secondo vedrà la simulazione e l’ottimizzazione della struttura di batterie altamente performanti per veicoli elettrici e altri materiali, mentre il terzo vedrà lo sviluppo di nuovi processi di machine learning, ovvero una tecnologia chiave per il progresso dei sistemi di intelligenza artificiale avanzati, che sono un requisito fondamentale per la guida autonoma.

Martin Hofmann, CIO del Gruppo Volkswagen: “La tecnologia legata all’informatica quantistica apre nuove frontiere e rappresenta una rampa di lancio per temi legati al futuro. In Volkswagen vogliamo essere fra i primi a usare computer quantistici nelle procedure aziendali, non appena questa tecnologia sarà disponibile sul mercato. Grazie alla collaborazione con Google abbiamo fatto un importante passo in questa direzione”.

Hartmut Neven, Direttore del Quantum Artificial Intelligence Laboratory di Google: “Il Gruppo Volkswagen ha enorme esperienza nel risolvere importanti problemi ingegneristici a livello pratico ed è un onore per noi lavorare insieme su come l’informatica quantistica potrebbe essere in grado di fare la differenza nell’industria automobilistica”.

Il Gruppo, oltre ad essere il primo a lavorare intensamente con la tecnologia dell’informatica quantistica, ha completato il suo primo progetto di ricerca nel marzo scorso ottimizzando del flusso del traffico per 10mila taxi a Pechino.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati