Autostop in autostrada: multe e rischi per il passaggio

E' legale chiedere o concedere un passaggio in autostrada?

Un tempo l’autostop era una pratica diffusa, ma oggi (soprattutto per questioni di sicurezza) non si fa quasi più. E chi chiede un passaggio (o lo concede) rischia anche una multa
Autostop in autostrada: multe e rischi per il passaggio

Anni fa (parecchi, a dire il vero) l’autostop era una vera e propria moda, in Italia ma anche nel resto d’Europa e negli Stati Uniti. Erano soprattutto i giovani che, con zaino in spalla e pollice alzato, chiedevano un passaggio a chiunque transitava lungo la strada per condividere assieme un pezzettino di viaggio.

Oggi l’autostop non si fa praticamente più. Più che altro per questioni di sicurezza personale (sareste disposti a far salire in auto uno sconosciuto?), ma forse non tutti sanno che è anche illegale.

 

Autostop in autostrada: cosa dice la legge

L’irregolarità dell’autostop è ben precisata dal Codice della strada all’art. 175. Il comma 7, alla lettera b, recita infatti che: «Sulle carreggiate, sulle rampe, sugli svincoli, sulle aree di servizio o di parcheggio e in ogni altra pertinenza autostradale è vietato richiedere o concedere passaggi».

Dunque, se per vostra sfortuna rimanete in panne lungo l’autostrada cercate di raggiungere un’area di servizio o quantomeno una piazzola di sosta (dopodiché telefonate immediatamente al soccorso stradale), ma non cercate assolutamente di chiedere un passaggio ai veicoli che stanno transitando.

E questo non solo per la vostra sicurezza (così come l’automobilista non sa chi siete voi, allo stesso modo voi non sapete chi vi sta dando un passaggio) ma anche perché rischiate una multa (e la rischia anche il vostro “buon samaritano”).

Infatti, chiunque richiede o concede passaggi sulle carreggiate, sulle rampe, sugli svincoli, sulle aree di servizio o di parcheggio e in ogni altra pertinenza autostradale rischia una multa che va da un minimo di 41 a un massimo di 169 euro.

Ma se l’autostop in autostrada è illegale, in altre aree può essere concesso e richiesto. In passato la Cassazione (sentenza. n. 10462/1991) aveva infatti stabilito che la tangenziale non poteva essere equiparata a un’autostdrada circa il divieto di transito pedonale. Pertanto, le tangenziali sono da considerarsi strade normali ed è quindi consentito al pedone autostoppista chiedere un passaggio a qualcuno (pur con tutti i rischi del caso).

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Guide e utilità

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati