MIRi UX: potrebbe essere la strumentazione delle auto del futuro

MIRi UX: potrebbe essere la strumentazione delle auto del futuro

Niente volante, solo schermo e intrattenimento

MIRi UX by Jason Kim - Questa l'idea del designer Jason Kim che ha pensato a come potrebbe diventare la plancia dei veicoli del futuro, segnando inoltre una possibile scadenza nel 2024. Singolare vedere come tutto sia orientato all'intrattenimento dei passeggeri, come se stessimo gestendo uno smart tv dal divano di casa propria.
MIRi UX: potrebbe essere la strumentazione delle auto del futuro

Dal momento che nell’imminente futuro le vetture saranno in grado di spostarsi in totale autonomia, anche il cruscotto subirà notevoli modifiche adattandosi alle mutate esigenze e funzionalità che i veicoli assumeranno. Sembra quindi evidente che saranno sempre più finalizzate sul comparto media, privandosi di quelle funzioni che tradizionalmente hanno sempre contraddistinto le auto. Nessun volante, nessun cambio, con dei tasti fisici ridotti veramente all’osso, se non completamente assenti.

L’attenzione dei passeggeri (si passeggeri, non si distinguerà più tra questi e il guidatore) sarà concentrata verso il centro della plancia, sul quale troneggerà un grosso monitor attraverso il quale controllare tutte le informazioni relative alle impostazioni del veicolo, navigatore e acquisirà inoltre una serie di funzioni ad oggi totalmente impensabili. La funzionalità dell’infotainment sarà quella di puro e semplice intrattenimento, permettendoci di fare tutte quelle cose che potremmo fare sul divano di casa nostra con uno smartphone/tablet alla mano. Il modello qua raffigurato si chiama MIRi UX ideato da Jason Kim. Come si può vedere consiste in un gigantesco monitor a sviluppo orizzontale, suddiviso in molteplici schermate che spaziano dalle app relative alla connettività fino alla possibilità di godersi un film proprio come da casa.

Si potranno configurare programmi televisivi, film, serie tv, magari con annesso anche il pacchetto di servizi offerto da una Pay per View o più semplicemente ascoltare la propria canzone preferita sfogliando fra le playlist di Spotify o qualsiasi altra app per la musica. Anteriormente invece è presente uno schermo più piccolo dedicato al controllo del clima e di tutte le importazioni ad esso collegate, per dividere al meglio le sue funzioni. Curioso leggere la data che sancisce una sua possibile applicazione concreta: 26 giugno 2024.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati