WP_Post Object ( [ID] => 461581 [post_author] => 63 [post_date] => 2017-11-17 16:33:56 [post_date_gmt] => 2017-11-17 15:33:56 [post_content] => Finestrini sempre giù, climatizzatore al massimo e altre brutte abitudini. Sono più di uno i fattori che provocano il mal di gola alla guida, un fastidio di cui faremmo volentieri a meno ma che con i giusti accorgimenti possiamo tranquillamente prevenire. Vediamo allora le cause principali del mal di gola in auto, come evitarlo e quali sono i rimedi migliori per farlo andare via.  

Mal di gola alla guida: le cause più comuni

In auto fa troppo caldo? Nessun problema, basta impostare il climatizzatore al massimo e il caldo andrà via subito. Ma è proprio l’uso sbagliato del climatizzatore la prima causa del mal di gola in auto. Se davvero volete evitarvi questo fastidio (che alla guida non è mai piacevole), quando state per salire su un’auto che è rimasta parcheggiata diverse ore sotto il sole non accendete subito il climatizzatore, in quanto lo sbalzo termico immediato potrebbe farvi male. Infatti, se il vostro corpo passa di colpo dai 30°C  esterni ai 18°C interni la gola viene subito presa d'assalto. Per i soggetti allergici poi (le cui vie aeree sono già irritate) questa situazione favorisce il mal di gola in qualsiasi periodo dell’anno, non solo d’estate. Molto meglio invece aprire tutte le portiere o abbassare i finestrini, in modo da creare una lieve corrente che in breve tempo farà abbassare la temperatura interna. Arrivati a questo punto accendete il motore ma fate partire solo la ventola, dopodiché lasciate passare qualche minuto e azionate il climatizzatore prima a potenza ridotta e poi con potenza maggiore fino al livello desiderato (senza esagerare per non far perdere troppa potenza all’auto). Durante il tragitto cercate anche di regolare le bocchette di ventilazione per permettere una diffusione uniforme dell’aria fredda. La differenza di temperatura tra capo e arti inferiori deve essere al massimo di 3°C, mentre oltre si iniziano a percepire disagi. Impostate la ventilazione in modo da dirigerla non solo sui piedi o sul capo, ma diffondendola uniformemente. Qual è la temperatura ideale per il climatizzatore auto? Dal momento che la differenza con l’esterno non dovrebbe mai superare i 6-8°C, quando fa caldo cercate di stare intorno ai 25°C. Anche i finestrini abbassati favoriscono il nascere del mal di gola in auto. In inverno è molto frequente il fenomeno della condensa, per cui vi ritrovate spesso con il parabrezza e i finestrini appannati durante la guida. Molti rimediano a questo problema abbassando i finestrini, ma se fuori fa freddo e magari abbiamo anche il raffreddore far entrare aria gelida nell’abitacolo non è una buona idea. Come fare quindi? Non appena notate che i vostri vetri si stanno appannando accendete subito l’aria calda per qualche istante e portate i bocchettoni verso il parabrezza o i finestrini. In questo modo il cambio di temperatura farà tornare velocemente il vetro pulito. Se la vostra auto ne è dotata azionate anche il lunotto termico.  

Curare il mal di gola: cosa fare e cosa non fare

Prevenire è sempre meglio che curare, ma se ormai il mal di gola ce l’avete bisogna farlo andare via il più presto possibile. In primo luogo cercate di bere molta acqua per garantire il giusto grado di umidità alla gola e prevenire la disidratazione. Importante anche seguire un’alimentazione antinfiammatoria eliminando se possibile cibi confezionati, bevande zuccherate, latte e carne rossa in favore di cereali integrali, legumi, semi oleosi, frutta e verdura di stagione. Ottimo anche il miele. Sconsigliata invece l’assunzione di antibiotici senza la dovuta prescrizione medica. Infatti, se il mal di gola è indotto da un'infezione virale la somministrazione di farmaci antibiotici risulta inutile se non addirittura dannosa. Siete fumatori? Sappiate che il fumo di sigaretta può irritare ancora più le mucose della gola, aumentandovi il fastidio. Infine non dimenticate di coprirvi il collo e la gola (anche in auto) con una sciarpa o un foulard. [post_title] => Mal di gola in auto: come evitarlo, cause e rimedi [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mal-di-gola-in-auto-come-evitarlo [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-11-17 16:33:56 [post_modified_gmt] => 2017-11-17 15:33:56 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=461581 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Mal di gola in auto: come evitarlo, cause e rimedi

Attenzione all'uso sbagliato del climatizzatore

Le cause più comuni del mal di gola in auto, come prevenirlo e come curarlo
Mal di gola in auto: come evitarlo, cause e rimedi

Finestrini sempre giù, climatizzatore al massimo e altre brutte abitudini. Sono più di uno i fattori che provocano il mal di gola alla guida, un fastidio di cui faremmo volentieri a meno ma che con i giusti accorgimenti possiamo tranquillamente prevenire.

Vediamo allora le cause principali del mal di gola in auto, come evitarlo e quali sono i rimedi migliori per farlo andare via.

 

Mal di gola alla guida: le cause più comuni

In auto fa troppo caldo? Nessun problema, basta impostare il climatizzatore al massimo e il caldo andrà via subito. Ma è proprio l’uso sbagliato del climatizzatore la prima causa del mal di gola in auto.

Se davvero volete evitarvi questo fastidio (che alla guida non è mai piacevole), quando state per salire su un’auto che è rimasta parcheggiata diverse ore sotto il sole non accendete subito il climatizzatore, in quanto lo sbalzo termico immediato potrebbe farvi male. Infatti, se il vostro corpo passa di colpo dai 30°C  esterni ai 18°C interni la gola viene subito presa d’assalto. Per i soggetti allergici poi (le cui vie aeree sono già irritate) questa situazione favorisce il mal di gola in qualsiasi periodo dell’anno, non solo d’estate.

Molto meglio invece aprire tutte le portiere o abbassare i finestrini, in modo da creare una lieve corrente che in breve tempo farà abbassare la temperatura interna. Arrivati a questo punto accendete il motore ma fate partire solo la ventola, dopodiché lasciate passare qualche minuto e azionate il climatizzatore prima a potenza ridotta e poi con potenza maggiore fino al livello desiderato (senza esagerare per non far perdere troppa potenza all’auto).

Durante il tragitto cercate anche di regolare le bocchette di ventilazione per permettere una diffusione uniforme dell’aria fredda. La differenza di temperatura tra capo e arti inferiori deve essere al massimo di 3°C, mentre oltre si iniziano a percepire disagi. Impostate la ventilazione in modo da dirigerla non solo sui piedi o sul capo, ma diffondendola uniformemente. Qual è la temperatura ideale per il climatizzatore auto? Dal momento che la differenza con l’esterno non dovrebbe mai superare i 6-8°C, quando fa caldo cercate di stare intorno ai 25°C.

Anche i finestrini abbassati favoriscono il nascere del mal di gola in auto. In inverno è molto frequente il fenomeno della condensa, per cui vi ritrovate spesso con il parabrezza e i finestrini appannati durante la guida.

Molti rimediano a questo problema abbassando i finestrini, ma se fuori fa freddo e magari abbiamo anche il raffreddore far entrare aria gelida nell’abitacolo non è una buona idea.

Come fare quindi? Non appena notate che i vostri vetri si stanno appannando accendete subito l’aria calda per qualche istante e portate i bocchettoni verso il parabrezza o i finestrini. In questo modo il cambio di temperatura farà tornare velocemente il vetro pulito. Se la vostra auto ne è dotata azionate anche il lunotto termico.

 

Curare il mal di gola: cosa fare e cosa non fare

Prevenire è sempre meglio che curare, ma se ormai il mal di gola ce l’avete bisogna farlo andare via il più presto possibile.

In primo luogo cercate di bere molta acqua per garantire il giusto grado di umidità alla gola e prevenire la disidratazione. Importante anche seguire un’alimentazione antinfiammatoria eliminando se possibile cibi confezionati, bevande zuccherate, latte e carne rossa in favore di cereali integrali, legumi, semi oleosi, frutta e verdura di stagione. Ottimo anche il miele.

Sconsigliata invece l’assunzione di antibiotici senza la dovuta prescrizione medica. Infatti, se il mal di gola è indotto da un’infezione virale la somministrazione di farmaci antibiotici risulta inutile se non addirittura dannosa. Siete fumatori? Sappiate che il fumo di sigaretta può irritare ancora più le mucose della gola, aumentandovi il fastidio. Infine non dimenticate di coprirvi il collo e la gola (anche in auto) con una sciarpa o un foulard.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Guide e utilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Filtri auto: cosa sono e quando cambiarli

Ecco i principali filtri presenti sulle automobili
Per mantenere efficiente un automobile sono necessari alcuni filtri. Questi componenti servono principalmente ad evitare che impurità e altri elementi