WP_Post Object ( [ID] => 461787 [post_author] => 52 [post_date] => 2017-11-19 11:14:19 [post_date_gmt] => 2017-11-19 10:14:19 [post_content] =>

In condizioni variabili, iniziate su pista umida e concluse sull’asciutto, il pilota della Mercedes Edoardo Mortara ha vinto la FIA GT World Cup 2017 a Macao, utilizzando solo i pneumatici Pirelli P Zero DHD sulla superficie insidiosa.

Mortara è partito dalla pole dopo aver vinto la qualification race di sabato sulla sua Mercedes GT3, gara interrotta da un incidente che ha eliminato sei macchine dalla main race.

Domenica mattina, la pioggia ha reso i sei chilometri di pista estremamente scivolosi. Nonostante abbia smesso di piovere poco prima della gara, la direzione ha deciso di far partire le 14 macchine dietro la safety car, dopo 10 minuti extra di giri di ricognizione in condizioni variabili. I piloti hanno sfruttato l’occasione per provare anche il Pirelli Cinturato WH, per la prima volta a Macao.

Nonostante la mancanza di grip dalla pista, Mortara – con il resto del gruppo – ha scelto di partire sui Pirelli P Zero DHD slick, ritenendo warm-up e aderenza sufficienti per i 18 giri della gara.

L’italiano ha mantenuto il comando dal via al traguardo, nonostante due periodi di safety car che hanno cancellato il vantaggio e l’hanno obbligato a mettere sotto stress i pneumatici a ogni ripartenza.

Le prime tre macchine sono arrivate al traguardo racchiuse in meno di un secondo e mezzo, con la Audi R8 di Robin Frijns seconda dopo una lotta serrata. Una delle prestazioni maggiormente degne di nota è stata quella della BMW M6 di Augusto Farfus, che ha rimontato fino al quarto posto, nonostante sia stato costretto a fermarsi ai box per riparare il cofano danneggiato.

Complessivamente, sette i diversi costruttori rappresentati sulla griglia di maggior valore mai vista nella FIA GT World Cup, tutti sugli stessi pneumatici Pirelli, come nella Blancpain GT Series di quest’anno.

Matteo Braga, circuit technical manager: "I piloti hanno beneficiato di un prodotto P Zero ben noto e molto adattabile che, nonostante le condizioni variabili, ha permesso loro di approcciare con fiducia una delle gare più complesse viste nella storia recente di Macao, Frijns, per esempio, è stato estremamente competitivo per tutto il weekend anche se era la sua prima esperienza a Macao, ma ha usato il P Zero DHD per tutta la stagione 2017 del Blancpain GT. Lo stesso vale per Farfus, che ha fatto una serie di splendidi sorpassi coi pneumatici slick sulle parti fuori traiettoria e ancora umide del tracciato, portando tre diversi costruttori nella top 4".

[post_title] => Coppa del Mondo FIA GT, Pirelli: a Macao Edoardo Mortara trionfa nella terza edizione [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => coppa-del-mondo-fia-gt-pirelli-a-macao-edoardo-mortara-trionfa-nella-terza-edizione [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-11-19 11:14:19 [post_modified_gmt] => 2017-11-19 10:14:19 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=461787 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Coppa del Mondo FIA GT, Pirelli: a Macao Edoardo Mortara trionfa nella terza edizione

Il pilota Mercedes ha impiegato i P Zero DHD su pista umida

Coppa del Mondo FIA GT, Pirelli: a Macao Edoardo Mortara trionfa nella terza edizione

In condizioni variabili, iniziate su pista umida e concluse sull’asciutto, il pilota della Mercedes Edoardo Mortara ha vinto la FIA GT World Cup 2017 a Macao, utilizzando solo i pneumatici Pirelli P Zero DHD sulla superficie insidiosa.

Mortara è partito dalla pole dopo aver vinto la qualification race di sabato sulla sua Mercedes GT3, gara interrotta da un incidente che ha eliminato sei macchine dalla main race.

Domenica mattina, la pioggia ha reso i sei chilometri di pista estremamente scivolosi. Nonostante abbia smesso di piovere poco prima della gara, la direzione ha deciso di far partire le 14 macchine dietro la safety car, dopo 10 minuti extra di giri di ricognizione in condizioni variabili. I piloti hanno sfruttato l’occasione per provare anche il Pirelli Cinturato WH, per la prima volta a Macao.

Nonostante la mancanza di grip dalla pista, Mortara – con il resto del gruppo – ha scelto di partire sui Pirelli P Zero DHD slick, ritenendo warm-up e aderenza sufficienti per i 18 giri della gara.

L’italiano ha mantenuto il comando dal via al traguardo, nonostante due periodi di safety car che hanno cancellato il vantaggio e l’hanno obbligato a mettere sotto stress i pneumatici a ogni ripartenza.

Le prime tre macchine sono arrivate al traguardo racchiuse in meno di un secondo e mezzo, con la Audi R8 di Robin Frijns seconda dopo una lotta serrata. Una delle prestazioni maggiormente degne di nota è stata quella della BMW M6 di Augusto Farfus, che ha rimontato fino al quarto posto, nonostante sia stato costretto a fermarsi ai box per riparare il cofano danneggiato.

Complessivamente, sette i diversi costruttori rappresentati sulla griglia di maggior valore mai vista nella FIA GT World Cup, tutti sugli stessi pneumatici Pirelli, come nella Blancpain GT Series di quest’anno.

Matteo Braga, circuit technical manager: “I piloti hanno beneficiato di un prodotto P Zero ben noto e molto adattabile che, nonostante le condizioni variabili, ha permesso loro di approcciare con fiducia una delle gare più complesse viste nella storia recente di Macao, Frijns, per esempio, è stato estremamente competitivo per tutto il weekend anche se era la sua prima esperienza a Macao, ma ha usato il P Zero DHD per tutta la stagione 2017 del Blancpain GT. Lo stesso vale per Farfus, che ha fatto una serie di splendidi sorpassi coi pneumatici slick sulle parti fuori traiettoria e ancora umide del tracciato, portando tre diversi costruttori nella top 4”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati