FCA ed Eni siglano accordo per sviluppare tecnologie al fine di ridurre le emissioni di CO2

FCA ed Eni siglano accordo per sviluppare tecnologie al fine di ridurre le emissioni di CO2

Gli ad Marchionne e Descalzi, hanno firmato un Memorandum

Intesa FCA Eni - Abbattere in maniera significativa le emissioni di CO2 del trasporto su strada, è questo l'obiettivo ultimo dell'accordo siglato a Palazzo Chigi da FCA ed Eni che condivideranno il loro know-how per sviluppare nuovi progetti di ricerca e applicazioni tecnologiche volte a ridurre le emissioni inquinanti della mobilità stradale.
FCA ed Eni siglano accordo per sviluppare tecnologie al fine di ridurre le emissioni di CO2

FCA ed Eni hanno siglato un intesa per lo sviluppo congiunto di progetti di ricerca e applicazioni tecnologiche per la riduzione delle emissioni di CO2 nei trasporti su strada. Sono stati Sergio Marchionne, amministratore delegato di FCA, e Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni, a mettere la firma sul Memorandum of Understanding a Palazzo Chigi, alla presenza del Presidente del Consiglio italiano Paolo Gentiloni.

Le due società condivideranno il know-how tecnologico con l’obiettivo di raggiungere un livello significativo di abbattimento delle emissioni inquinanti.

Eni e FCA hanno definito gli ambiti di collaborazione che prevedono: lo sviluppo di tecnologie e materiali per l’assorbimento del gas naturale; lo sviluppo di nuove tecnologie per l’utilizzo del gas nei trasporti che permettano anche l’utilizzo del metanolo; allargamento del car sharing con la flotta Enjoy che sarà arricchita da inizio 2018 dai furgoni Fiat Doblò dell’Enjoy Cargo; la realizzazione, anche in collaborazione con il MIT (Massachussets Institute of Technology), di tecnologie e dispositivi per la cattura e lo stoccaggio temporaneo a bordo dei veicoli di parte della CO2 prodotta; valutazione di nuove formulazioni di carburanti (diesel con contenuto di olio vegetale idrotrattato e benzine addizionate); e la definizione di nuove collaborazioni con Università italiane e internazionale al fin di creare e formare nuovi profili professionali.

L’ad di Eni, Claudio Descalzi, ha commentato: “Oggi abbiamo sottoscritto un’alleanza tra due grandi società in Italia, accomunate dall’impegno per un futuro low carbon. Mettere a fattor comune il nostro know how tecnologico e le nostre competenze nella ricerca con quelle di FCA, incoraggiati dal Presidente del Consiglio che ha ospitato la cerimonia della firma, è un’iniziativa importante. Con FCA portiamo avanti progetti innovativi, in grado di offrire importanti contributi in termini di riduzione delle emissioni in tempi brevi, e con obiettivi futuri ambiziosi ma decisamente realistici“.

Per l’amministratore delegato di FCA, Sergio Marchionne: “La nostra collaborazione con Eni compie un significativo passo avanti. Mi fa molto piacere poter contare sul sostegno del Governo in una fase che vede le due più importanti aziende in Italia unire le proprie competenze per ridurre le emissioni in maniera incisiva e permanente. Si tratta di un obiettivo comune che parla di responsabilità e impegno; parla del mondo che vogliamo lasciare alle generazioni future“.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Mercato

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati