Nuova Nissan Leaf MY 2018: l’elettrica più democratica sul mercato [FOTO]

Nuovo design audace per maggiori prestazioni e un'autonomia aumentata

Nuova Nissan Leaf MY 2018 - Si rinnova l'elettrica più venduta sul mercato, senza rivoluzionare le proporzioni quanto più il design e le caratteristiche tecniche. Cresce l'autonomia che arriva ufficialmente a 380 km, grazie al pacco di batterie totalmente rivisto. Tanta inoltre la tecnologia a bordo per viaggiare più sicuri

A distanza di 7 anni dal lancio del primo modello che era riuscito a totalizzare oltre 300 mila vendite in tutto il mondo, Nissan ha svelato al mercato italiano la nuova Nissan Leaf 2018, la berlina compatta full elettric che si pone l’obiettivo di rivoluzionare il concetto di automobile, dando forse definitivamente slancio alla mobilità elettrica. Una svolta che il produttore giapponese pensa di paragonare al percorso di innovazione che ha seguito lo smartphone, da semplice strumento per inviare comunicazioni di testo e appunto effettuare telefonate ad uno strumento utile per svolgere migliaia di azioni tra cui, anche, telefonare. Anche l’automobile propriamente detta è destinata a mutare col tempo e dopo oltre 100 anni di storia delle 3 ruote siamo arrivati forse oggi allo sparti acque tra la vettura come l’abbiamo sempre conosciuta e la vettura 2.0 del futuro. Nissan da pioniere della mobilità elettrica grazie ai suoi importanti investimenti nel settore e i grandi risultati raggiunti dal 2010 ad oggi, conta di inserirsi per prima in questa nuova era dell’automobile.

Questa evoluzione passa appunto dal concetto di Nissan Intelligent Mobility, un’intelligenza che si esprime attraverso diverse sfaccettature tra cui l’integrazione fra la vettura e la vita quotidiana, tema particolarmente enfatizzato da Bruno Mattucci, Presidente e Amministratore delegato di Nissan Italia: “La nostra visione di un futuro più sicuro, sostenibile e integrato, oggi diventa realtà, è già toccabile con mano: bisogna solo capire quanto vogliamo accettare questo cambiamento oppure no. L’elettrico è una realtà ormai affermata che ha solo bisogno di un terreno fertile per svilupparsi ed essere assimilabile da tutti“. L’integrazione fra uomo e macchina avverrà grazie ad una capacità della vettura di immagazzinare energia elettrica attraverso le torrette pubbliche o rete domestica e restituirla all’abitazione o all’utente in qualsiasi momento ne abbia bisogno. La nuova batteria da 40 kWh (+10 kWh rispetto alla precedente), oltre ad alimentare la vettura e garantire un range di autonomia di oltre 370 km come dichiarato da Nissan, potrà alimentare un’abitazione per oltre 2 giorni grazie al sistema Veichle to Grid/Home, capace di restituire elettricità alla propria casa o al sistema elettrico, ricevendo indennizzi dal gestore dell’energia. Sistema ancora in fase di sviluppo (ma già operativo in Danimarca) grazie all’importante partnership sviluppata con Enel che si preoccuperà di sviluppare sul territorio italiano oltre 14 mila colonnine di ricarica entro il 2022, con circa 2500 preventivate per fine 2018. Grazie a questo sistema la vettura diventerà uno strumento di stoccaggio dell’elettricità, che si integrerà con le infrastrutture scambiando reciprocamente energia e rendere più efficiente l’erogazione da parte del gestore.

COME CAMBIA LA NUOVA NISSAN LEAF 2018?

Parlando della vettura, è stata sviluppata sullo stesso telaio e struttura della precedente versione, con una lunghezza complessiva di 4480 mm per 1790 d9 larghezza e 1540mm di altezza. Le proporzioni non risultano particolarmente mutate, con un posteriore voluminoso e un frontale tagliente e ribassato, ma ciò che risalta maggiormente è di sicuro il design complessivo della nuova Leaf, che appara più tagliente e accattivante, con linee tirate e decisamente tech. Si ispira quindi al concept IDS esposto al Motor Show di Tokyo 2015, con un frontale che ripresenta l’iconico motivo a V che caratterizza le ultime creazioni del marchio giapponese. Fari full Led adattivi che risalgono i lati della V e disegnano delle linee molto tirate che si integrano con il cofano, appositamente disegnato con due nervature per far defluire l’aria oltre gli specchietti retrovisori e ottimizzare il cx aerodinamico (0,28). L’attenzione allo studio dell’aerodinamica è stato sorprendente: la vettura presenta infatti un fondo completamente piatto, con un importante estrattore nel posteriore e un tetto slanciato che culmina con un alettone, capace di ripulire i flussi in uscita dal retro della vettura. Sempre nel frontale spunta la mascherina con inserti blu per sottolineare la propulsione elettrica, ricordato inoltre dal badge “Zero Emission” presente sulla fiancata. Le batteria agli ioni di litio trova spazio sul fondale della vettura, per abbassare il baricentro e regalare migliori sensazioni alla guida, fermando il peso ad oltre 1600 kg. Il propulsore EM57, ereditato ma rinnovato rispetto alla precedente grazie all’impiego di un nuovo inverter è ora in grado quindi di sviluppare 150 CV e 320 Nm di coppia istantanea, per uno 0-100 di 11,5 secondi e una velocità massima di 144 km/h. Non saranno di certo questi i dettagli che ricerca chi si interessa a questa vettura quanto più l’autonomia decisamente maggiorata fino a 380 km, e una ricarica inferiore a 15 minuti da una torretta super veloce, passando per l’ora e mezza impiegata dal Wall Box domestico fino alle circa 4,5 ore di una tradizionale presa shuko.

GRANDE TECNOLOGIA A BORDO 

Ma l’aspetto che più vale la pena di analizzare è sicuramente la ricca dotazione di sistemi tecnologici e aiuti alla guida, per rendere più assistita e sicura la percorrenza su strada di tutti i giorni. L’innovazione passa quindi dal sofisticato sistema di assistenza PROPILOT e PROPILOT park, che insieme a 12 sensori e 4 radar mantiene perfettamente la vettura al centro della carreggiata, eseguendo correzioni sul volante per assicurare una marcia fluida e rettilinea, grazie anche all’ausilio del Cruise Control Adattivo. Innumerevoli gli aiuti su strada come il rilevatore dell’angolo cieco, la frenata di emergenza, il rilevamento pedoni, il lettore dei segnali stradali, fari abbaglianti automatici a Led, il rilevatore di collisioni in manovra e molti altri, con l’ulteriore ausilio dell’Around View Monitor di Nissan, che grazie a 4 telecamere grandangolari proietta sullo schermo dell’infotainment le immagini dell’ambiente circostante a 360°. Il PROPILOT Park, interagendo con tutti gli altri sensori, renderà più agevole e veloce l’inserimento in un qualsiasi tipo di parcheggio, da quelli a lisca di pesce fino a quelli a S, con manovre fluide e veloci, facendovi dimenticare lo stress da parcheggio. Il piacere di guida è inoltre amplificato dal sistema e-Pedal, che vi consentirà di gestire la marcia della vettura attraverso il solo pedale dell’acceleratore, spingendo per far ovviamente accelerare la vettura e diminuendo la pressione per farla frenare, lasciando comunque al pedale del freno la funzione classica di arresto, utile soprattutto per frenate improvvise e violente.

CONNETTIVITÀ A 360 GRADI

Con tutto questo exploit di tecnologia non potevano mancare i più moderni sistemi di sincronizzazione tra vettura e smartphone, grazie alle applicazioni Apple CarPlay e Android Auto, che permetteranno di proiettare le principali funzioni del nostro smartphone sul chiaro display da 7 pollici TFT. Smartphone cruciale anche per le funzioni aggiuntive comandabili grazie all’applicazione appositamente sviluppata da Nissan (Nissan Connect EV), grazie al quale si può controllare lo stato del veicolo, la percentuale di carica, la posizione più vicine stazioni di ricarica, azionare il condizionatore a distanza e visionare molte altre informazioni.

Sarà possibile acquistare la nuova Nissan Leaf 2018 presso qualsiasi store della rete Nissan ad un prezzo di 299 euro al mese, all’interno del quale è compreso anche il WallBox per ricaricare la vettura presso la propria abitazione, compreso di installazione e due anni di ricariche gratuite presso la rete pubblica. Da menzionare anche la totale assenza del bollo per i primi 5 anni di vita della vettura oltre a forti incentivi che riducono il costo del premio assicurativo. In ogni caso, la vettura è giù ordinabile negli store Nissan con prezzi a partire da 33.070 euro, e una gamma che si articola lungo 6 diversi allestimenti, fino ad un tetto massimo di 41.360 euro. Le consegne della nuova Nissan Leaf avranno inizio non prima di Marzo 2018.

 

 

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati