WP_Post Object ( [ID] => 473187 [post_author] => 63 [post_date] => 2017-12-19 08:24:00 [post_date_gmt] => 2017-12-19 07:24:00 [post_content] => Quando laviamo l’auto (ammesso che ogni tanto ci ricordiamo di farlo) siamo soliti usare l’acqua e seguire le tre procedure di routine: prelavaggio, lavaggio ed asciugatura. Ma la macchina si può lavare anche senza utilizzare l’acqua, facendo quindi il lavaggio auto a secco. Quali sono i vantaggi del lavaggio a secco? E come si effettua? Ecco tutto quello che c’è da sapere.  

Lavaggio auto a secco: i prodotti

Lavare l’auto a secco significa fare un’operazione di pulizia e lucidatura della vettura senza utilizzare l’acqua. Questa modalità di lavaggio si è diffusa soprattutto negli ultimi anni, specialmente grazie alla nascita di prodotti specifici (chiamati appunto savewater), che una volta applicati sulla superficie da lavare non necessitano di alcun risciacquo. Infatti, i prodotti per il lavaggio auto a secco contengono al loro interno dei polimeri che agiscono portando in sospensione lo sporco, che può cosi essere rimosso con assoluta facilità. Tali prodotti hanno poi delle peculiarità ben specifiche, che possiamo così riassumere:
  • non lasciano aloni e asciugano molto rapidamente (i liquidi, acqua compresa, che rimangono troppo a lungo sulla superficie dell’auto, causano fastidiosi aloni e residui, evidenti soprattutto su carrozzerie di colore nero);
  • contengono cere emulsionate (questo permette di ottenere un effetto lucidante e protettivo, oltre alla detergenza della superficie);
  • i tensioattivi contenuti al loro interno sono biodegradabili (in questo modo i residui del prodotto che rimangono sul panno una volta terminata la pulizia della vettura andranno eliminati tramite lavaggio. Inoltre l’utilizzo di tensioattivi biodegradabili garantisce la massima compatibilità ambientale);
  • sono a base d’acqua (l’assenza di abrasivi e la minima presenza di solventi garantisce la massima sicurezza su qualsiasi tipo di superficie plastica e metallica).
 

Come lavare l'auto a secco

Per fare un lavaggio senz’acqua è sufficiente usare un panno in microfibra con cui stendere il prodotto a secco sulla superficie da trattare. Una volta spruzzato il prodotto sulla parte interessata, quest’ultimo porterà in sospensione lo sporco più solido, che potrà poi essere rimosso con il panno. Terminata questa prima fase è consigliato effettuare un secondo passaggio, sempre usando il panno in microfibra. Ripassando il panno verranno infatti eliminati anche i residui di unto rimasto. Durante l’utilizzo del panno è bene pulire delicatamente in una direzione, senza applicare una pressione significativa. E’ opportuno passare il panno sempre in un senso, ad esempio da destra verso sinistra.  

I vantaggi del lavaggio auto a secco

Il lavaggio auto a secco è una pratica particolare che normalmente richiede un po' più di tempo rispetto a quello di un lavaggio tradizionale. Ma ci sono parecchi vantaggi, ad esempio:
  • poter lavare l’auto in poco spazio, ovunque e in qualsiasi momento;
  • avere un impatto ambientale minore rispetto i tradizionali lavaggi auto;
  • ridurre i consumi di acqua (di solito per un lavaggio auto si consumano da 80 a 140 litri di acqua);
  • lavare tutti i tipi di parti auto (i prodotti per il lavaggio auto a secco possono essere usati per pulire la carrozzeria e tutte le parti esterne della vettura);
  • ottenere una brillantezza delle superfici superiore a quella dei tradizionali lavaggi auto ad acqua;
  • evitare la fuoriuscita di gocce d’acqua da guarnizioni e specchietti (queste ultime potrebbero lasciare residui di calcare con conseguente comparsa di piccole macchie).
[post_title] => Lavaggio auto a secco: ecco come si fa [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => lavaggio-auto-a-secco-come-fare [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-12-19 08:24:00 [post_modified_gmt] => 2017-12-19 07:24:00 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=473187 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Lavaggio auto a secco: ecco come si fa

Conoscete i vantaggi di questa procedura?

Negli ultimi anni si è diffusa l'abitudine di lavare l'auto a secco, cioè senza l'utilizzo dell'acqua. Ecco come fare un lavaggio corretto
Lavaggio auto a secco: ecco come si fa

Quando laviamo l’auto (ammesso che ogni tanto ci ricordiamo di farlo) siamo soliti usare l’acqua e seguire le tre procedure di routine: prelavaggio, lavaggio ed asciugatura. Ma la macchina si può lavare anche senza utilizzare l’acqua, facendo quindi il lavaggio auto a secco.

Quali sono i vantaggi del lavaggio a secco? E come si effettua? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

 

Lavaggio auto a secco: i prodotti

Lavare l’auto a secco significa fare un’operazione di pulizia e lucidatura della vettura senza utilizzare l’acqua. Questa modalità di lavaggio si è diffusa soprattutto negli ultimi anni, specialmente grazie alla nascita di prodotti specifici (chiamati appunto savewater), che una volta applicati sulla superficie da lavare non necessitano di alcun risciacquo.

Infatti, i prodotti per il lavaggio auto a secco contengono al loro interno dei polimeri che agiscono portando in sospensione lo sporco, che può cosi essere rimosso con assoluta facilità. Tali prodotti hanno poi delle peculiarità ben specifiche, che possiamo così riassumere:

  • non lasciano aloni e asciugano molto rapidamente (i liquidi, acqua compresa, che rimangono troppo a lungo sulla superficie dell’auto, causano fastidiosi aloni e residui, evidenti soprattutto su carrozzerie di colore nero);
  • contengono cere emulsionate (questo permette di ottenere un effetto lucidante e protettivo, oltre alla detergenza della superficie);
  • i tensioattivi contenuti al loro interno sono biodegradabili (in questo modo i residui del prodotto che rimangono sul panno una volta terminata la pulizia della vettura andranno eliminati tramite lavaggio. Inoltre l’utilizzo di tensioattivi biodegradabili garantisce la massima compatibilità ambientale);
  • sono a base d’acqua (l’assenza di abrasivi e la minima presenza di solventi garantisce la massima sicurezza su qualsiasi tipo di superficie plastica e metallica).

 

Come lavare l’auto a secco

Per fare un lavaggio senz’acqua è sufficiente usare un panno in microfibra con cui stendere il prodotto a secco sulla superficie da trattare. Una volta spruzzato il prodotto sulla parte interessata, quest’ultimo porterà in sospensione lo sporco più solido, che potrà poi essere rimosso con il panno.

Terminata questa prima fase è consigliato effettuare un secondo passaggio, sempre usando il panno in microfibra. Ripassando il panno verranno infatti eliminati anche i residui di unto rimasto. Durante l’utilizzo del panno è bene pulire delicatamente in una direzione, senza applicare una pressione significativa. E’ opportuno passare il panno sempre in un senso, ad esempio da destra verso sinistra.

 

I vantaggi del lavaggio auto a secco

Il lavaggio auto a secco è una pratica particolare che normalmente richiede un po’ più di tempo rispetto a quello di un lavaggio tradizionale. Ma ci sono parecchi vantaggi, ad esempio:

  • poter lavare l’auto in poco spazio, ovunque e in qualsiasi momento;
  • avere un impatto ambientale minore rispetto i tradizionali lavaggi auto;
  • ridurre i consumi di acqua (di solito per un lavaggio auto si consumano da 80 a 140 litri di acqua);
  • lavare tutti i tipi di parti auto (i prodotti per il lavaggio auto a secco possono essere usati per pulire la carrozzeria e tutte le parti esterne della vettura);
  • ottenere una brillantezza delle superfici superiore a quella dei tradizionali lavaggi auto ad acqua;
  • evitare la fuoriuscita di gocce d’acqua da guarnizioni e specchietti (queste ultime potrebbero lasciare residui di calcare con conseguente comparsa di piccole macchie).

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Guide e utilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati