Viaggio in auto in Slovenia e Croazia: conoscere le norme ed evitare le multe

Viaggio in auto in Slovenia e Croazia: conoscere le norme ed evitare le multe

Tutto quello che c’è da sapere per evitare multe e spiacevoli inconvenienti

Le norme estere in fatto di circolazione stradale sono diverse da quelle italiane. Ecco come ci si deve comportare in Slovenia e Croazia
Viaggio in auto in Slovenia e Croazia: conoscere le norme ed evitare le multe

Le norme estere in fatto di circolazione stradale sono diverse da quelle italiane, per cui quando si deve affrontare un viaggio è bene conoscere tutte le regole del paese in questione.

Siete sul punto di partire per i Balcani con l’auto e visiterete Slovenia e Croazia? Ecco tutto quello che c’è da sapere per evitare multe e spiacevoli inconvenienti durante il viaggio.

 

Viaggio in auto: le norme in Slovenia

In Slovenia sono necessari patente, carta di circolazione e certificato di assicurazione. Se guidate una vettura altrui è meglio che vi portate dietro la delega a condurre del proprietario, con firma autenticata. Per quanto riguarda l’equipaggiamento del veicolo, sono obbligatori il triangolo e le lampadine di ricambio, mentre è raccomandata la cassetta del pronto soccorso. Su tutti i sedili che ne sono dotati vanno indossate le cinture di sicurezza, mentre sul seggiolino (o con una cintura adatta alla sua misura) devono viaggiare i bambini di altezza inferiore a un metro e cinquanta. Se scendete dal veicolo lungo la corsia d’emergenza dell’autostrada dovete indossare il giubbotto riflettente e lo stesso devono fare le altre persone che scendono dalla macchina insieme a voi.

Sul fronte luci, tutti i veicoli devono avere gli anabbaglianti accesi giorno e notte, su tutte le strade. Per quanto riguarda invece i nostri amici a quattro zampe, cani e gatti devono avere il passaporto europeo per gli animali domestici (rilasciato dalle competenti autorità sanitarie veterinarie italiane) contenente informazioni dettagliate circa la loro vaccinazione antirabbica. Inoltre devono avere un microchip elettronico o un tatuaggio leggibile, applicato prima del 3 luglio 2011, con lo stesso codice riportato nel passaporto.

I limiti di velocità in Slovenia sono 50 km/h nei centri abitati, 90 km/h fuori dei centri abitati, 100 km/h sulle strade a doppia corsia per ogni carreggiata e 130 km/h in autostrada. Il tasso alcolemico massimo consentito è 0,05% per chi guida auto e moto e 0% per i minori di 21 anni, i patentati da meno di 2 anni e i professionisti. Le autostrade sono a pagamento, con contrassegni adesivi di varia durata.

In caso di infrazione, la polizia può riscuotere l’ammenda sul posto e se il pagamento di quest’ultima viene effettuato entro 8 giorni, l’importo è ridotto del 50%. Attenzione: gli automobilisti stranieri che si rifiutano di pagare in loco rischiano la confisca del passaporto e di altri documenti, oltre a dover comparire dinanzi a un tribunale. A chi provoca un incidente stradale colposo viene sequestrato il veicolo e ritirati i documenti d’identità prima della celebrazione del processo. Se avete problemi con le autorità locali informate l’Ambasciata o il Consolato italiano presente nel paese. Questi i contatti principali e altri numeri utili:

  • ambasciata d’Italia a Lubiana –  tel: 00386 1 4262194; 00386 1 4262320; 00386 1 4258659; fax: 00386 1 425 3302; cellulare di reperibilità: 00386 41 736773;
  • home page: www.amblubiana.esteri.it;
  • email: segreteria.lubiana@esteri.it;
  • numero unico di emergenza: 112;
  • polizia: 113;
  • soccorso stradale AMZS: 1987;
  • numero di assistenza soci ACI: +390266165116.

 

… e in Croazia

Anche in Croazia bisogna portarsi dietro patente, carta di circolazione e certificato di assicurazione ed è altresì consigliata la delega a condurre. Obbligatori il triangolo (sono richiesti due triangoli in presenza di rimorchio), la cassetta del pronto soccorso, il giubbotto riflettente e le lampadine di ricambio. Le cinture di sicurezza vanno indossate su tutti i sedili e i bambini di età inferiore ai 12 
anni non possono viaggiare sul sedile anteriore. I minori di 2 anni possono invece viaggiare sul sedile anteriore a patto che vengano collocati sull’apposito seggiolino, che va posto in senso contrario di marcia e con l’airbag disattivato. I bambini tra i 2 e i 5 anni devono sedere su seggiolini adeguati al loro peso.

I fari anabbaglianti vanno sempre accesi e per il trasporto animali occorre presentare alla frontiera la documentazione veterinaria internazionale di vaccinazione, rilasciata dal veterinario italiano. Si consiglia pertanto di assicurarsi che al proprio animale sia consentito l’imbarco sui traghetti che collegano la costa adriatica croata con quella italiana.

I limiti di velocità in Croazia sono 50 km/h nei centri abitati, 90 km/h fuori dei centri abitati, 110 km/h sulle superstrade e 130 km/h sulle autostrade, ma per coloro che hanno meno di 24 anni i limiti extraurbani sono ridotti di 10 km/h. E’ proibito guidare dopo aver assunto alcolici, in qualsiasi quantità e le autostrade sono a pagamento.

In Croazia le sanzioni sono molto severe specie lungo la costa, nel percorso Zagabria-Spalato e nelle vie di accesso alle principali città. Le forze di polizia possono comminare multe sul posto e la sanzione può essere pagata presso gli uffici postali o le banche entro 8 giorni. Infine il passaporto può essere ritirato fino al pagamento della sanzione. Questi i contatti principali e altri numeri utili:

  • ambasciata d’Italia a Zagabria – telefono: 00385 -1- 48 46 386 / 4875327; cellulare emergenze: dalla Croazia 00385 – 98.417660 fax: 00385 -1- 48 46 384;
  • fax cancelleria consolare: 00385 1 4846238
;
  • email: amb.zagabria@esteri.it;
  • email (Sez. Consolare): consolare.ambzagabria@esteri.it;
  • numero unico europeo: 112
;
  • polizia: 92
;
  • vigili del fuoco: 93
;
  • pronto intervento medico: 94
;
  • soccorso stradale: 987
;
  • ricerca e salvataggio in mare: 9155.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Guide e utilità

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati