Toyota Platform 3.0: al CES arriva il prototipo dell’auto che si guida da sola

La gestione della vettura è affidata a una serie di radar a breve e lunga gettata

Scott Roller di CALTY Design Research: "I progettisti hanno lavorato per rendere questa auto in tutto e per tutto fruibile dai passeggeri. È stato eccitante integrare componenti di questo tipo rispettando il design della vettura".

Toyota – Sono sempre di più le case che stanno investendo risorse economiche verso la creazione di automobili che siano autonome. Toyota è tra queste e con l’ala denominata Toyota Research Institute ha sviluppato un proprio modello denominato Platform 3.0, che verrà presentato al CES che si terrà la prossima settimana a Las Vegas.

Basata su una Lexus LS 600HL, questa Toyota Platform 3.0, è dotata di un LIDAR a lungo raggio (circa 200 metri) dotato di quattro videocamere ad alta risoluzione che è in grado di monitorare a 360 gradi la situazione intorno alla vettura in maniera che questa possa essere inserita in un normale contesto urbano.

Il nostro team ha lavorato duramente per sviluppare la nostra idea di veicolo autonomo e raggiungere gli attuali risultati – ha detto il dottore Gill Pratt, CEO di Toyota Research Institute e Toyota Motor Corporation Fellow -. Per aumentare il livello dei nostri test abbiamo sfruttato il design e l’esperienza ingegneristica di Toyota per creare una piattaforma completamente nuova che ha tutto il potenziale per essere un punto di riferimento in termini di funzionalità e stile“.

Platform 3.0 è dotata di altri sensori LIDAR a portata più corta montati sulla parte inferiore dell’auto e su tutti e quattro lati del prototipo, per poter rilevare la presenza di piccoli oggetti o di bambini nelle sue vicinanze. È stato un lavoro di fino, realizzato anche grazie alla collaborazione di CALTY Design Research che ha avuto il compito di miniaturizzare il più possibile le telecamere e i sensori, oltre che contribuire alla creazione di un nuovo pannello superiore resistente alle intemperie e alla temperatura. “I progettisti hanno lavorato per rendere questa auto in tutto e per tutto fruibile dai passeggeri – ha affermato Scott Roller, Senior Lead Designer di CALTY Design Research -. È stato eccitante integrare componenti di questo tipo rispettando il design della vettura“.

Toyota inizierà a produrre i primi veicoli di prova Platform 3.0 questa primavera presso il Prototype Development Center.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati