WP_Post Object ( [ID] => 482151 [post_author] => 40 [post_date] => 2018-01-17 16:58:13 [post_date_gmt] => 2018-01-17 15:58:13 [post_content] => Novità sopra e sotto pelle caratterizzano il rinnovato Jeep Cherokee, introdotto in occasione del Salone di Detroit 2018. Il modello aggiornato, in base a quanto segnalato, è atteso in Europa nel corso della seconda metà dell'anno. In vista del lancio europeo, saranno fornite nuove indicazioni sulla gamma e sulla panoramica delle motorizzazioni. Negli Stati Uniti sono state segnalate tre varianti a benzina, in particolare un nuovo propulsore quattro cilindri di 2.0 litri, sviluppato con materiali leggeri e dotato di iniezione diretta. L'attenzione per l'intrattenimento e la sicurezza è sottolineata dai diversi dispositivi citati dalla casa. Partendo da una panoramica diversificata di funzioni, controllabili tramite degli schermi da 7,0 o 8,4 pollici arricchiti da funzione “Pinch & Zoom”; nonché la compatibilità con i sistemi Apple CarPlay e Android Auto, tramite la più recente generazione del noto Uconnect. Parlando di sicurezza, poi, si fa accenno a oltre 80 dispositivi che rafforzano le qualità dell'auto. Sistemi in simbiosi con un’alta rigidità torsionale della carrozzeria e una meccanica ottimizzata che comprende sospensioni anteriori e posteriori indipendenti. L'estetica della nuova versione è legata agli interventi dedicati a fascia frontale e cofano anteriore, senza dimenticare il rinnovato disegno dei gruppi ottici con uno motivo LED caratteristico, che offre un aspetto distintivo anche alla zona retrostante. L'interno, poi, beneficia di elementi visivi in Piano Black e Satin Chrome, che ne esaltano l'immagine generale. Ritornando a parlare di motorizzazioni, sul mercato italiano risulta confermato un propulsore Diesel di 2.2 litri, associato a una trasmissione automatica nove rapporti. Una formula rivista per offrire prestazioni più elevate, da quanto indicato. Citato anche un sofisticato sistema di trazione integrale Jeep Active Drive, caratterizzato da un meccanismo di disconnessione dell’asse posteriore pensato per contenere le perdite di potenza, in quelle situazioni dove non è richiesto l'uso della trazione integrale, valutando dunque consumi ed efficienza del mezzo stesso. [post_title] => Jeep Cherokee 2019: il modello rinnovato al Salone di Detroit 2018 [FOTO LIVE] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => jeep-cherokee-2019-il-modello-rinnovato-al-salone-di-detroit-2018-foto-live [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-01-17 16:58:13 [post_modified_gmt] => 2018-01-17 15:58:13 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=482151 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Jeep Cherokee 2019: il modello rinnovato al Salone di Detroit 2018 [FOTO LIVE]

Estetica affinata e funzionalità tecnologiche

Jeep Cherokee 2019 – La casa statunitense propone la versione rinnovata del proprio SUV di media taglia

Novità sopra e sotto pelle caratterizzano il rinnovato Jeep Cherokee, introdotto in occasione del Salone di Detroit 2018.

Il modello aggiornato, in base a quanto segnalato, è atteso in Europa nel corso della seconda metà dell’anno. In vista del lancio europeo, saranno fornite nuove indicazioni sulla gamma e sulla panoramica delle motorizzazioni. Negli Stati Uniti sono state segnalate tre varianti a benzina, in particolare un nuovo propulsore quattro cilindri di 2.0 litri, sviluppato con materiali leggeri e dotato di iniezione diretta.

L’attenzione per l’intrattenimento e la sicurezza è sottolineata dai diversi dispositivi citati dalla casa. Partendo da una panoramica diversificata di funzioni, controllabili tramite degli schermi da 7,0 o 8,4 pollici arricchiti da funzione “Pinch & Zoom”; nonché la compatibilità con i sistemi Apple CarPlay e Android Auto, tramite la più recente generazione del noto Uconnect. Parlando di sicurezza, poi, si fa accenno a oltre 80 dispositivi che rafforzano le qualità dell’auto. Sistemi in simbiosi con un’alta rigidità torsionale della carrozzeria e una meccanica ottimizzata che comprende sospensioni anteriori e posteriori indipendenti.

L’estetica della nuova versione è legata agli interventi dedicati a fascia frontale e cofano anteriore, senza dimenticare il rinnovato disegno dei gruppi ottici con uno motivo LED caratteristico, che offre un aspetto distintivo anche alla zona retrostante. L’interno, poi, beneficia di elementi visivi in Piano Black e Satin Chrome, che ne esaltano l’immagine generale.
Ritornando a parlare di motorizzazioni, sul mercato italiano risulta confermato un propulsore Diesel di 2.2 litri, associato a una trasmissione automatica nove rapporti. Una formula rivista per offrire prestazioni più elevate, da quanto indicato. Citato anche un sofisticato sistema di trazione integrale Jeep Active Drive, caratterizzato da un meccanismo di disconnessione dell’asse posteriore pensato per contenere le perdite di potenza, in quelle situazioni dove non è richiesto l’uso della trazione integrale, valutando dunque consumi ed efficienza del mezzo stesso.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati