Volkswagen Polo GTI R5: ordinati i primi 15 esemplari

Volkswagen Polo GTI R5: ordinati i primi 15 esemplari

In Italia ne arriveranno 2, consegne a metà 2018

Volkswagen Polo GTI R5 - La divisione sportiva annuncia i primi team clienti a cui verranno recapitati i rispettivi esemplari. Due di questi arriveranno all'HK Racing Team in Italia. Le consegne saranno effettuate solo dopo aver conseguito l'omologazione.
Volkswagen Polo GTI R5: ordinati i primi 15 esemplari

A pochi giorni dall’inizio del Mondiale Rally, giungono importanti novità circa la Volkswagen Polo GTI R5. Svelata a Maiorca il mese scorso dopo il primo bozzetto e il primo test, Volkswagen Motorsport ha infatti annunciato che finora sono stati ordinati 15 esemplari le cui consegne sono previste nella seconda metà del 2018, solo dopo aver conseguito l’omologazione.

Le prime squadre a cui verrà recapitata l’auto, che potrà prendere parte nel WRC2, nel FIA ERC e in tutti i campionati nazionali, provengono dall’Austria con 3 esemplari al Baumschlager Rallye & Racing GmbH, e dal Belgio con 2 esemplari al team BMA, oltre al singolo al THX Racing. Due Polo GTI R5 saranno vendute alla squadra finlandese Printsport, mentre altri 2 esemplari arriveranno in Italia all’HK Racing Team. Una vettura andrà in Portogallo, un’altra in Svezia dove sarà gestita dal Kristoffersson Motorsport. Inoltre, 3 esemplari voleranno oltreoceano per raggiungere il Paraguay, più precisamente Miguel Carrizosa/DIESA S.A., un importatore di Volkswagen Paraguay, che gli userà in occasione degli eventi nazionali.

“Siamo sopraffatti dalla risposta positiva alla Polo GTI R5”, afferma Sven Smeets, Direttore di Volkswagen Motorsport. “La domanda dei clienti è enorme. Certamente, questo ci rende felici ed è un ulteriore incentivo per offrire ai team il miglior veicolo da rally possibile per il loro utilizzo”.

La vettura, basata sulla sesta generazione del modello stradale, è stata progettata dal Direttore Tecnico François-Xavier Demaison ed è dotata di tutta la conoscenza tecnica acquisita dal 2013 al 2016 con la Polo R WRC. Realizzata sulla base di un telaio in acciaio con un peso di 1.230 kg, il pianale è completamente nuovo così come le sospensioni, ispirate a quelle della World Rally Car. L’abitacolo è rinforzato con la roll-bar insieme ad altre componenti di sicurezza. Sotto il cofano è alloggiato il 1.6 turbo quattro cilindri ad iniezione diretta da 272 CV, scaricati dalla trazione integrale e abbinato a un cambio sequenziale a 5 rapporti targato XTrac.

“Ogni macchina viene costruita a mano nel nostro laboratorio di Hannover”, spiega Juliane Gründl, responsabile delle vendite di Volkswagen Motorsport. “Siamo a buon punto, ma siamo ancora in fase di avvio della produzione e nella fase di implementazione per l’area post-vendita. Certo, vogliamo essere posizionati in modo ottimale in tempo per l’inizio delle vendite”.

I primi test si sono svolti nel novembre del 2017 a Fontjoncouse in Francia con Pontus Tidemand e Dieter Depping, rispettivamente campione del mondo WRC2 e test driver ufficiale di Volkswagen Motorsport, che l’hanno portata all’esordio sia su asfalto che su sterrato sul percorso francese di 3,85 km, lo stesso utilizzato per la Polo R WRC.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati