FCA Heritage: esemplari di Abarth, Alfa Romeo, Fiat e Lancia ad “Automotoretrò” 2018 [FOTO]

In programma tra i giorni 1 e 4 febbraio a Torino

FCA Heritage ad “Automotoretrò” 2018 – Modelli del passato assieme ad altri del presente, in occasione dell'appuntamento dedicato alle auto storiche

Un unico ampio stand, quattro vetture della storica produzione e due attuali modelli. FCA Heritage prende parte ad “Automotoretrò”, in programma negli spazi di Lingotto Fiere a Torino dal primo al 4 febbraio, riproponendo la caratteristica formula della scorsa edizione.

Nel corso di questa manifestazione, la numero 36 affiancata anche dalla nona edizione di “Automotoracing”, il Dipartimento storico del Gruppo propone quattro esempi della variegata panoramica vintage, grazie alla presenza di modelli come Fiat-Abarth 850 TC, Alfa Romeo Spider, Spidereuropa Pininfarina e Lancia Fulvia Coupé Montecarlo. Risultati di un’evoluzione stilistica e tecnica progressiva, affiancati da altri che invece offrono una prospettiva del presente, come la Fiat 124 Spider e la ricercata e grintosa Abarth 695 Rivale. Il frutto di una sinergia tra la casa dello Scorpione e il prestigioso brand Riva, che si occupa di imbarcazioni di lusso.

La Spider di Alfa Romeo presente nell’occasione è l’ultima di una serie rappresentativa, che annovera tre generazioni ricordate da una propria denominazione: “osso di seppia”, “coda tronca” e “aerodinamica”. Prima della riedizione del 1990. Imparentata con le storiche Giulietta e Giulia Spider, la vettura è stata equipaggiata con le diverse unità che hanno spinto la gamma vintage del Biscione: 1.300, 1.600, 1.750 sino al 2.000 cm3, presente sull’ultima generazione. Un motore arricchito da accensione e iniezione di tipo elettronico.

Il nome Riva ritorna parlando anche della Lancia Fulvia Coupé Montecarlo, il cui design è ispirato proprio ai noti motoscafi del cantiere italiano. Linee filanti ma al tempo stesso sportive, considerando il cuore da 90 cavalli che consentiva a questa vettura di raggiungere i 170 km/h e la particolare veste Montecarlo, che rievoca la vittoria dell’equipaggio Munari e Mannucci al Rally di Montecarlo del 1972, sulla mitica 1.6 HF “Fanalone”.

Interessante il modello da restaurare di Fiat-Abarth 850 TC. Un altro tassello della storia evolutiva dello Scorpione, legato alle vetture Fiat. In questo caso si tratta di una Fiat 600. L’esemplare è caratterizzato da un propulsore compatto da 847 cm3 di 52 cavalli e un peso piuttosto contenuto di 610 kg. In base alle caratteristiche citata, si raggiungevano i 140 km/h nei lontani Anni Sessanta.

Eleganza e ricerca estetica, infine, sono legate alla Spidereuropa Pininfarina, disegnata dal famoso carrozziere nel 1966. Vettura che prende spunto dalla 124 Sport Spider, storica vettura scoperta della casa torinese, riproposta oggi con un’altra veste più attuale, ma sempre caratterizzata da quel distintivo approccio italiano che abbina raffinatezza e prestazioni.

Particolare anche la location che riproduce un garage degli Anni Cinquanta. Il primo febbraio alle ore 12:30, inoltre, è in programma un incontro con il Responsabile di FCA Heritage, Roberto Giolito.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati