WP_Post Object ( [ID] => 494147 [post_author] => 52 [post_date] => 2018-02-18 14:56:05 [post_date_gmt] => 2018-02-18 13:56:05 [post_content] =>

Torsby, 18 Febbraio 2018 - Grande Rally di Svezia. Poco meno di venti secondi separano il vincitore, Thierry Neuville, dall’exploit della seconda Prova del Campionato del Mondo Rally. È Craig Breen, infatti, assieme al Navigatore Scott Martin e al comando della C3 WRC+ del Team Citroen Abu Dhabi WRT, che conquista la piazza d’onore al termine di una Gara da manuale. Questo risultato, che per alcuni arriva a sorpresa, è invece il prodotto di un grande lavoro dedicato all’evoluzione della Macchina, e di strategie perfette che coinvolgono la Macchina, gli Equipaggi e l’intera Squadra nel suo insieme.

La rivoluzione è iniziata con l’affidamento del massimo incarico tecnico a Christophe Besse (Rally di polonia 2017), è passata attraverso definizione della Formazione, Meeke, Breen e la scelta Loeb, e arriva fino alla nuova conduzione della struttura passata nelle mani di Pierre Budar.

Normalmente i grandi cambiamenti sono operati nell’ottica di obiettivi senza compromessi, soprattutto se si tratta di entità, come Citroen, avvezze al successo.

Il nodo gordiano era la Macchina, la nuova Citroen C3 WRC+ che, a dispetto di un grande potenziale di performance pure, non riusciva ad entrare nelle grazie dei Piloti a causa delle difficoltà di guida che imponeva. Loeb aveva lavorato sulla macchina sull’asfalto, e il cortissimo inverno d’intervallo tra le stagioni 2017 e 2018 è stato dedicato quasi interamente alla trasformazione.

Dopo un buon inizio al Monte-Carlo, Rally peraltro difficile da associare ad una corretta interpretazione del lavoro svolto, lo Svezia ha fugato molti dubbi.

Il risultato del nuovo corso è nelle mani di Craig Breen e Scott Martin, secondi assoluti al traguardo di Torsby al termine di una Gara perfetta, meno di venti secondi alle spalle del vincitore con merito, Thierry Neuville. Tre prove speciali vinte, altri cinque piazzamenti, eccellente controllo delle situazioni maggiormente a rischio e errori zero: questo il profilo della Gara di Breen e Mattin.

A corredo della grande prestazione globale del Team, anche la performance di Mads Ostberg e Torstein Erksen che, presa in mano la terza C3 WRC alla vigilia del Rally, sono stati protagonisti sull’arco dell’intera Corsa e hanno concluso in sesta posizione assoluta nonostante la sintonia tra Macchina e Pilota non potesse su i livelli prodotti dall’esperienza. Non è stato, invece, il Rally di Kris Meeke e Paul Nagle, costretti da una posizione di partenza infelice a inseguire e arresi alla condizioni proibitive della loro Gara.

Naturalmente non è il caso di disperarsi. Anzi! Breeen è al settimo cielo, per esempio. Ha ottenuto un risultato che catapulta la sua carriera all’inseguimento delle ambizioni e dei suoi sogni. Ed è felice anche Mads Ostbetg. La scelta incrociata e di fiducia tra il norvegese e il Team Citroen Total Abu Dhabi ha prodotto un risultato eccellente e le premesse per n miglioramento, che il norvegese non ha mancato di apprezzare, costante e beneaugurale.

[post_title] => Rally di Svezia, Citroen: splendida piazza d'onore per Craig Breen [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => rally-di-svezia-citroen-splendida-piazza-donore-per-craig-breen [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-02-18 14:56:05 [post_modified_gmt] => 2018-02-18 13:56:05 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=494147 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Rally di Svezia, Citroen: splendida piazza d’onore per Craig Breen

L'irlandese costante per tutto il fine settimana, sesto Ostberg

Craig Breen e Scott Martin hanno fatto il capolavoro sfruttando alla perfezione la corretta evoluzione della C3 WRC Citroen a loro a disposizione. Ostberg e Eriksen sesti con grande soddisfazione di Equipaggio e Team, Meeke disorientato dalle condizioni proibitive di uno Svezia difficile.
Rally di Svezia, Citroen: splendida piazza d’onore per Craig Breen

Torsby, 18 Febbraio 2018 – Grande Rally di Svezia. Poco meno di venti secondi separano il vincitore, Thierry Neuville, dall’exploit della seconda Prova del Campionato del Mondo Rally. È Craig Breen, infatti, assieme al Navigatore Scott Martin e al comando della C3 WRC+ del Team Citroen Abu Dhabi WRT, che conquista la piazza d’onore al termine di una Gara da manuale. Questo risultato, che per alcuni arriva a sorpresa, è invece il prodotto di un grande lavoro dedicato all’evoluzione della Macchina, e di strategie perfette che coinvolgono la Macchina, gli Equipaggi e l’intera Squadra nel suo insieme.

La rivoluzione è iniziata con l’affidamento del massimo incarico tecnico a Christophe Besse (Rally di polonia 2017), è passata attraverso definizione della Formazione, Meeke, Breen e la scelta Loeb, e arriva fino alla nuova conduzione della struttura passata nelle mani di Pierre Budar.

Normalmente i grandi cambiamenti sono operati nell’ottica di obiettivi senza compromessi, soprattutto se si tratta di entità, come Citroen, avvezze al successo.

Il nodo gordiano era la Macchina, la nuova Citroen C3 WRC+ che, a dispetto di un grande potenziale di performance pure, non riusciva ad entrare nelle grazie dei Piloti a causa delle difficoltà di guida che imponeva. Loeb aveva lavorato sulla macchina sull’asfalto, e il cortissimo inverno d’intervallo tra le stagioni 2017 e 2018 è stato dedicato quasi interamente alla trasformazione.

Dopo un buon inizio al Monte-Carlo, Rally peraltro difficile da associare ad una corretta interpretazione del lavoro svolto, lo Svezia ha fugato molti dubbi.

Il risultato del nuovo corso è nelle mani di Craig Breen e Scott Martin, secondi assoluti al traguardo di Torsby al termine di una Gara perfetta, meno di venti secondi alle spalle del vincitore con merito, Thierry Neuville. Tre prove speciali vinte, altri cinque piazzamenti, eccellente controllo delle situazioni maggiormente a rischio e errori zero: questo il profilo della Gara di Breen e Mattin.

A corredo della grande prestazione globale del Team, anche la performance di Mads Ostberg e Torstein Erksen che, presa in mano la terza C3 WRC alla vigilia del Rally, sono stati protagonisti sull’arco dell’intera Corsa e hanno concluso in sesta posizione assoluta nonostante la sintonia tra Macchina e Pilota non potesse su i livelli prodotti dall’esperienza. Non è stato, invece, il Rally di Kris Meeke e Paul Nagle, costretti da una posizione di partenza infelice a inseguire e arresi alla condizioni proibitive della loro Gara.

Naturalmente non è il caso di disperarsi. Anzi! Breeen è al settimo cielo, per esempio. Ha ottenuto un risultato che catapulta la sua carriera all’inseguimento delle ambizioni e dei suoi sogni. Ed è felice anche Mads Ostbetg. La scelta incrociata e di fiducia tra il norvegese e il Team Citroen Total Abu Dhabi ha prodotto un risultato eccellente e le premesse per n miglioramento, che il norvegese non ha mancato di apprezzare, costante e beneaugurale.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati