WP_Post Object ( [ID] => 495767 [post_author] => 52 [post_date] => 2018-02-22 13:18:19 [post_date_gmt] => 2018-02-22 12:18:19 [post_content] => Dopo aver presentato i programmi sportivi 2018, Subaru ha iniziato i preparativi per la 24 Ore del Nurburgring che si terrà i prossimi 12-13 maggio, e alla quale prenderà parte per l'11esimo anno di fila. Nella celebre e tortuosa gara dell'Inferno Verde, la divisione sportiva schiererà come di consueto la WRX STI (basata sul facelift MY 2018) in SP3T (VLN-Specials 3T), classe destinata alle vetture dotate di motori sovralimentati fino a una cilindrata massima di 2.0cc. Decisa a riscattare l'edizione 2017, culminata col ritiro a 3 ore dal termine a causa dell'incendio al motore, la squadra si è presentata sul tracciato del Fuji con una versione aggiornata. Oltre ad aver lavorato all'output del motore 2.0 turbo quattro cilindri boxer (già aumentato lo scorso anno) per migliorare sia l’accelerazione che la velocità massima, Subaru Tecnica International è intervenuta anche sull'aerodinamica con un frontale leggermente rivisto ed un ala posteriore a sbalzo munita di nuovi attacchi. Infine, anche su sospensioni e impianto frenante, che da quest'anno è fornito dalla Brembo. Hideki Yamauchi e Takuto Iguchi si sono alternati al volante della WRX STI 2018. I due piloti giapponesi, già compagni di squadra nel Super GT, saranno affiancati al Nurburgring da Tim Schrick e Carlo van Dam. L'obiettivo è senza dubbio quello di conseguire la quinta vittoria di classe dopo quelle datate 2011, 2012, 2015 e 2016. In attesa della Qualification Race del 15 aprile, il team potrebbe disputare qualche gara del campionato tedesco VLN. Foto: Takashi Ogasawara [post_title] => Subaru WRX STI: la versione 2018 in pista al Fuji [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => subaru-wrx-sti-la-versione-2018-in-pista-al-fuji [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-02-22 13:18:37 [post_modified_gmt] => 2018-02-22 12:18:37 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=495767 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Subaru WRX STI: la versione 2018 in pista al Fuji

Primi collaudi in attesa della 24 Ore del Nurburgring

Subaru WRX STI - La divisione sportiva ha svolto i primi test sul tracciato del Fuji in vista della 24 Ore del Nurburgring, gara in cui la Casa delle Pleiadi prenderà parte per l'11esimo anno consecutivo. Ad alternarsi al volante dell'esemplare aggiornato Hideki Yamauchi e Takuto Iguchi.
Subaru WRX STI: la versione 2018 in pista al Fuji

Dopo aver presentato i programmi sportivi 2018, Subaru ha iniziato i preparativi per la 24 Ore del Nurburgring che si terrà i prossimi 12-13 maggio, e alla quale prenderà parte per l’11esimo anno di fila. Nella celebre e tortuosa gara dell’Inferno Verde, la divisione sportiva schiererà come di consueto la WRX STI (basata sul facelift MY 2018) in SP3T (VLN-Specials 3T), classe destinata alle vetture dotate di motori sovralimentati fino a una cilindrata massima di 2.0cc.

Decisa a riscattare l’edizione 2017, culminata col ritiro a 3 ore dal termine a causa dell’incendio al motore, la squadra si è presentata sul tracciato del Fuji con una versione aggiornata. Oltre ad aver lavorato all’output del motore 2.0 turbo quattro cilindri boxer (già aumentato lo scorso anno) per migliorare sia l’accelerazione che la velocità massima, Subaru Tecnica International è intervenuta anche sull’aerodinamica con un frontale leggermente rivisto ed un ala posteriore a sbalzo munita di nuovi attacchi. Infine, anche su sospensioni e impianto frenante, che da quest’anno è fornito dalla Brembo.

Hideki Yamauchi e Takuto Iguchi si sono alternati al volante della WRX STI 2018. I due piloti giapponesi, già compagni di squadra nel Super GT, saranno affiancati al Nurburgring da Tim Schrick e Carlo van Dam. L’obiettivo è senza dubbio quello di conseguire la quinta vittoria di classe dopo quelle datate 2011, 2012, 2015 e 2016. In attesa della Qualification Race del 15 aprile, il team potrebbe disputare qualche gara del campionato tedesco VLN.

Foto: Takashi Ogasawara

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati